AFERPI, INCONTRO AL MISE: “TROVATA UNA SOLUZIONE PER REDDITO LAVORATORI”

Aferpi Mise

All’incontro il Ministro del Lavoro Poletti e dello Sviluppo economico Calenda. Approvata in Consiglio Toscana mozione Sì Toscana a sinistra: “Giunta continui impegno per Piombino.”

Un’ipotesi di soluzione “in grado di mantenere le condizioni di reddito dei lavoratori finora garantite e coerente con le normative che regolamentano la materia” è stata trovata nel corso dell’incontro odierno sull’Aferpi al quale hanno partecipato il ministro del lavoro e delle politiche sociali, Giuliano Poletti, il ministro dello sviluppo economico, Carlo Calenda, e la viceministro allo sviluppo economico, Teresa Bellanova. Ad annunciarlo il ministero del Lavoro in una nota.

La Giunta toscana si impegni a continuare a promuovere per quanto di propria competenza la continuità produttiva degli impianti e il prolungamento delle tutele occupazionali e salariali per i lavoratori Aferpi e Piombino Logic. E’ quanto chiede una mozione di Sì Toscana a sinistra, approvata ieri dal Consiglio regionale, dopo l’accoglimento di alcuni emendamenti del Pd e M5s. Il testo descrive la situazione in cui continua a trovarsi l’azienda di Piombino con la gestione Aferpi del gruppo Cevital, “sia per quanto concerne la continuità produttiva del sito che per il mantenimento dei livelli occupazionali”, e sottolinea la necessità di intervenire con urgenza, anche in vista dell’incontro (a fine giugno) presso il Mise tra commissario straordinario Piero Nardi e vertici Cevital.

La mozione, illustrata in aula dal capogruppo di Sì Toscana Tommaso Fattori, impegna la Giunta regionale anche a sostenere, nel tavolo per i lavoratori degli appalti, il rispetto dell’accordo di programma firmato a suo tempo con garanzie certe e controllabili nei tre settori, siderurgico, logistico e agroindustriale; ad attivare i processi di bonifica del territorio, il potenziamento di infrastrutture (viarie, ferroviarie e portuali) e la diversificazione economica. Previsto anche l’impegno a convocare una seduta della commissione sviluppo economico del Consiglio toscano dedicata alla vicenda delle ex acciaierie Lucchini, in particolare agli sbocchi occupazionali ed alle strategie industriali del gruppo.

The post AFERPI, INCONTRO AL MISE: “TROVATA UNA SOLUZIONE PER REDDITO LAVORATORI” appeared first on Controradio.

AFERPI, INCONTRO AL MISE: “TROVATA UNA SOLUZIONE PER REDDITO LAVORATORI”

Aferpi Mise

All’incontro il Ministro del Lavoro Poletti e dello Sviluppo economico Calenda. Approvata in Consiglio Toscana mozione Sì Toscana a sinistra: “Giunta continui impegno per Piombino.”

Un’ipotesi di soluzione “in grado di mantenere le condizioni di reddito dei lavoratori finora garantite e coerente con le normative che regolamentano la materia” è stata trovata nel corso dell’incontro odierno sull’Aferpi al quale hanno partecipato il ministro del lavoro e delle politiche sociali, Giuliano Poletti, il ministro dello sviluppo economico, Carlo Calenda, e la viceministro allo sviluppo economico, Teresa Bellanova. Ad annunciarlo il ministero del Lavoro in una nota.

La Giunta toscana si impegni a continuare a promuovere per quanto di propria competenza la continuità produttiva degli impianti e il prolungamento delle tutele occupazionali e salariali per i lavoratori Aferpi e Piombino Logic. E’ quanto chiede una mozione di Sì Toscana a sinistra, approvata ieri dal Consiglio regionale, dopo l’accoglimento di alcuni emendamenti del Pd e M5s. Il testo descrive la situazione in cui continua a trovarsi l’azienda di Piombino con la gestione Aferpi del gruppo Cevital, “sia per quanto concerne la continuità produttiva del sito che per il mantenimento dei livelli occupazionali”, e sottolinea la necessità di intervenire con urgenza, anche in vista dell’incontro (a fine giugno) presso il Mise tra commissario straordinario Piero Nardi e vertici Cevital.

La mozione, illustrata in aula dal capogruppo di Sì Toscana Tommaso Fattori, impegna la Giunta regionale anche a sostenere, nel tavolo per i lavoratori degli appalti, il rispetto dell’accordo di programma firmato a suo tempo con garanzie certe e controllabili nei tre settori, siderurgico, logistico e agroindustriale; ad attivare i processi di bonifica del territorio, il potenziamento di infrastrutture (viarie, ferroviarie e portuali) e la diversificazione economica. Previsto anche l’impegno a convocare una seduta della commissione sviluppo economico del Consiglio toscano dedicata alla vicenda delle ex acciaierie Lucchini, in particolare agli sbocchi occupazionali ed alle strategie industriali del gruppo.

The post AFERPI, INCONTRO AL MISE: “TROVATA UNA SOLUZIONE PER REDDITO LAVORATORI” appeared first on Controradio.