“Un muro per Sofia”: Voa Voa presenta graffito di sensibilizzazione

“Un muro per Sofia”: Voa Voa presenta graffito di sensibilizzazione

Venerdì 30 marzo alle ore 12 sarà inaugurato, presso la BiblioteCaNova, il nuovo progetto di sensibilizzazione di Voa Voa Onlus Amici di Sofia, un graffito dall’aspetto delicato che esprime un significato forte sul tema delle malattie rare pediatriche.

L’opera d’arte raffigurerà una bambina nell’atto di disegnare una farfalla mentre scrive “Rari non invisibili” in alto di fronte a sé.

In accordo con le autorità cittadine e regionali, tra cui il Consiglio Regionale della Toscana col Presidente Eugenio Giani, e in particolare con l’amministrazione comunale di Firenze e i responsabili dei cinque Quartieri dell’area cittadina, Voa Voa Onlus realizzerà l’opera artistica, di oltre 4 metri e mezzo di altezza, che verrà realizzata negli appositi spazi dedicati ai murales, presenti in ciascun Quartiere. Il primo ad offrire “il proprio muro” alla causa è stato il Quartiere Quattro, grazie al consenso del Presidente Mirko Dormentoni, con il muro situato in Viale Canova, presso il Centro Culturale dell’Isolotto. Anche Eugenio Giani, Presidente del Consiglio Regionale della Toscana.

Il presidente di Voa Voa Onlus Guido de Barros spiega che «si tratta di un progetto che ha subito raccolto il plauso dell’Assessore alle Politiche giovanili Andrea Vannucci, dell’Assessora alle Pari opportunità Sara Funaro e dei responsabili di Quartiere, nel territorio fiorentino, finalizzato ad un triplice scopo: sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema delle patologie orfane di cura, ad un mese esatto dalla Giornata Mondiale delle Malattie Rare; far sentire – aggiunge De Barros –  alle famiglie rare il supporto e l’appoggio delle istituzioni comunali e di quartiere, che s’impegnano a mettere a disposizione muri su cui realizzare il graffito; onorare la memoria di nostra figlia Sofia, come bimba simbolo della lotta alle patologie incurabili, che è venuta a mancare lo scorso 30 dicembre 2017».

“Un muro per Sofia” è un progetto che nasce da lontano. Era infatti l’inverno del 2013 quando due artisti anonimi realizzarono un graffito ritraente una bambina che scriveva “Aiutate Sofia” sul muro degli Spedali Civili di Brescia. «Al tempo portavamo avanti la drammatica battaglia per il diritto alle cure compassionevoli, destinate a malati terminali privi di qualsiasi terapia, com’era appunto nostra figlia –spiega il padre di Sofia-. Le cure venivano somministrate negli Spedali Civili di Brescia e il diritto a proseguirle era stato negato a Sofia per via di una lunga vicenda legale che non sto a ripercorrere in questa sede, ma che molti probabilmente ricorderanno. Ovviamente il graffito venne oscurato nel giro di poche settimane, ma quel gesto di spontanea solidarietà commosse profondamente me e Caterina, tanto che a distanza di anni –quando ormai la nostra Onlus dedicata alle famiglie con bimbi neuro degenerativi era stata fondata ed era divenuta una realtà consolidata- decisi di utilizzare il mezzo dei social network per tentare di rintracciare gli anonimi artisti. Feci un post su Facebook chiedendo di farsi vivi, magari contattandomi in privato; e così fu, con mia grande gioia perché avrei almeno finalmente potuto ringraziarli. Ci incontrammo a Firenze e nacque un’amicizia e una stima che continuano tutt’ora. Pur nel rispetto della loro volontà di restare anonimi, pensai però che dal loro gesto di solidarietà avrebbe comunque potuto nascere un progetto di sensibilizzazione a favore dei nostri bambini speciali, che certamente avrebbe provocato un profondo impatto emotivo nelle persone».

L'articolo “Un muro per Sofia”: Voa Voa presenta graffito di sensibilizzazione proviene da www.controradio.it.

Concerto di capodanno al Quartiere 4

Concerto di capodanno al Quartiere 4

Firenze, lunedì 1 gennaio alle 17 all’hotel Hilton in via del Cavallaccio, 37, si svolgerà il tradizionale gran concerto di Capodanno del Quartiere 4 nell’auditorium dell’Hilton Hotel.

Il Concerto del Quartiere 4 sarà realizzato dall’orchestra Toscana Classica con brani e arie tradizionali tratte da opere di Bizet, Piovani, Strauss, Verdi, Puccini, Morricone e altri.

“Invitiamo tutta la cittadinanza a partecipare a questo appuntamento diventato ormai una vera e propria istituzione per le nostre comunità. È un momento di cultura e di divertimento nel quale ci ritroviamo alla partenza del nuovo anno e ci auguriamo un buon 2018 all’insegna dei nostri valori: partecipazione, solidarietà e coesione sociale. Quest’anno avremo anche una sorpresa” afferma il presidente del quartiere 4 Mirko Dormentoni. Il concerto è organizzato insieme al Fondo Essere con il fondamentale contributo di Esselunga.

L’ingresso è libero e le offerte raccolte andranno come sempre al progetto dei prestiti di solidarietà gestito dal Fondo Essere per le famiglie in temporanea difficoltà socioeconomica.

L'articolo Concerto di capodanno al Quartiere 4 proviene da www.controradio.it.

Passerella Cascine: Nardella, “pronti rescindere contratto”

Passerella Cascine: Nardella, “pronti  rescindere contratto”

“A causa di ripetuti ritardi abbiamo deciso di inviare una lettera di diffida e messa in mora alla ditta incaricata per avviare le procedure per la risoluzione del contratto. Se entro 15 giorni non riprendono i lavori rescinderemo il contratto, applicheremo le penali ed escuteremo la polizza fideiussoria perchésia chiaro di sono le responsabilità”. Lo ha detto il sindaco Dario Nardella a proposito del cantiere della passerella dell’Isolotto.

”In questo modo – ha continuato Nardella – potremo riprendere i lavori con un’altra ditta e finire ciò che andava finito molte settimane prima”. ”Siamo costernati – ha aggiunto il sindaco – dal comportamento che riteniamo inaccettabile di questa ditta che non aveva mai lavorato prima nella nostra città. Per noi viene prima di tutto l’interesse dei nostri cittadini”.

“L’impresa da più di un mese a questa parte ha portato avanti le lavorazioni con ritmi di lavoro inadeguati, ricevendo per questo una serie di ordini di servizio dal direttore dei lavori e dal dirigente comunale responsabile del procedimento che hanno costantemente monitorato la situazione. Per lo stesso motivo non siamo in grado di dare una data certa di chiusura lavori ad oggi – lo scriveva il 2 dicembre scorso il presidente del Quartiere 4 Mirko Dormentoni, sul suo profilo Fb –  La soluzione alternativa a far completare i lavori alla ditta appaltatrice è la rescissione del contratto e far subentrare in cantiere un’altra impresa, con una procedura non semplice e conseguenti tempi lunghi rispetto ai pochi giorni (salvo pioggia battente o gelo) che sono necessari a completare l’opera (fine verniciatura, impermeabilizzazione e posa del conglomerato per asfaltatura oltre al collaudo). Questa decisione compete ai tecnici responsabili dell’appalto e si basa sulle norme nazionali del Codice degli Appalti e sulla gravità delle inadempienze.  Poi, in ogni caso, saranno applicati tutti gli aspetti contrattuali (penali e riserve reciproche), come si deve fare negli appalti pubblici”.

L'articolo Passerella Cascine: Nardella, “pronti rescindere contratto” proviene da www.controradio.it.

Riqualificato campo di calcio di Mantignano Ugnano

Riqualificato campo di calcio di Mantignano Ugnano

Firenze, inaugurato un nuovo manto in erba sintetica per il campo di calcio a 11 dell’impianto sportivo di , grazie ad un investimento del Comune di Firenze di 475mila euro.

Sabato pomeriggio, il sindaco Dario Nardella e l’assessore allo Sport Andrea Vannucci, insieme al presidente del Quartiere 4 Mirko Dormentoni, hanno infatti tagliato il nastro al campo di calcio che serve una fetta molto ampia di giovani e di sportivi fiorentini.

“Una promessa mantenuta – ha detto il sindaco Dario Nardella -. un impegno concreto verso tutto il quartiere. Questo impianto, e la società che lo gestisce, sono un punto di riferimento e lo inauguriamo perché c’è stata la determinazione di tutti. Noi abbiamo investito energie e risorse per ottenere una struttura bella e sicura dove i ragazzi possano divertirsi. Questa è la cosa che più ci gratifica”.

“Mantenere le promesse – ha detto l’assessore allo sport Andrea Vannucci- è la cosa più bella del mio lavoro. Abbiamo deciso di investire in questo impianto perché centrale per tutto il quartiere. Grazie al lavoro costante dei nostri uffici per fare in modo che alla fine dell’estate questi lavori potessero essere finiti, abbiamo ottenuto il risultato voluto. Questo impianto adesso ha fatto un salto di qualità, e continueremo ad investire qui”.

“Un intervento fortemente voluto dai cittadini e dal quartiere 4 – ha detto il presidente del Q4 Mirko Dormentoni – che realizzandosi fa dell’impianto sportivo di Mantignano-Ugnano uno dei più belli e funzionali della città”.

L'articolo Riqualificato campo di calcio di Mantignano Ugnano proviene da www.controradio.it.