Firenze, prima Festa della Passerella all’Isolotto

Firenze, prima Festa della Passerella all’Isolotto

Pulizia delle rive dell’Arno, laboratori, gastronomia, mostre, culture diverse, una grande cena sabato sera e, domenica, la passeggiata storica per le vie dell’Isolotto: saranno questi alcuni degli appuntamenti che, tra 22 e 23 settembre, coinvolgeranno il cuore del popoloso quartiere fiorentino nella prima Festa della Passerella, organizzata dall’Associazione La Passerella insieme ad altre realtà del territorio e al Quartiere 4.

Sabato 22 settembre, dalle 15 alle 16, partecipazione alla pulizia della sponda dell’Arno, organizzata da Quartiere 4, Consorzio di Bonifica e Anci Toscana, nell’ambito del progetto Insieme Bonificatori. Ritrovo presso la casetta degli Scout Agesti Firenze 2, in via dell’Isolotto. Dalle 16.30 alle 19, mostra dell’artista Filippo Zoi, giochi scout, laboratorio di costruzione del Presepio, animazioni presentate dalle comunità di migranti, degustazione di pani arabi ed ebraici, trucco e parrucco. Dalle 20 alle 22, cena di comunità in piazza. Contributo: 15 euro adulti, 10 euro bambini. Informazioni e prenotazioni: 329 4932305, 335 5237618.

Domenica 23 settembre, alle 17, passeggiata tra la storia del Quartiere 4 (punto di ritrovo in piazza dell’Isolotto all’inizio del viale dei Bambini), per concludere aperitivo di saluto presso Arci Isolotto in via Maccari, 104

L’iniziativa è frutto della collaborazione dell’Associazione La Passerella, del Quartiere 4 Comune di Firenze, e poi Parrocchia B.M.V. Madre delle Grazie, Parrocchia SS. Nome di Gesù ai Bassi, Arci Isolotto, Agesci, Upd Isolotto, Impronte di un altro genere, Biblioteca di Pace, Associazione Italiana Amici del Presepio, Circolo Pensionati Isolotto, Comunità Cingalese, Viva Perù, I love Isolotto, Contesta Rock Hair, associazioni, commercianti e cittadini del Quartiere 4.

“Grazie all’Associazione La Passerella e alla ricchezza di iniziative e di cuore del nostro territorio – spiega il presidente del Quartiere 4 Mirko Dormentoni – da quest’anno un nuovo grande evento occuperà piazze e vie del quartiere di iniziative, creatività, incontri e conoscenze, mettendo al centro il bellissimo capitale umano di cui fortunatamente disponiamo. Noi parteciperemo con passione agli appuntamenti in programma. È una festa, una nuova festa, un momento per stare insieme in maniera divertente e consapevole, un abbraccio al quale spero che i cittadini risponderanno con entusiasmo”.

“L’Associazione La Passerella – aggiunge il presidente Tommaso Lastrucci – nasce dalla volontà di favorire la crescita di una rete formata da cittadini, gruppi e associazioni del Quartiere 4 e animata dall’esigenza di promuovere la cultura democratica attraverso momenti di incontro, socialità e scambi di esperienze. Il modo migliore per farlo ci sembrava quello di organizzare una festa nella piazza simbolo del nostro quartiere, la Piazza dell’Isolotto”.

L'articolo Firenze, prima Festa della Passerella all’Isolotto proviene da www.controradio.it.

Promozioni economiche di 80mila euro a favore dei commercianti

Promozioni economiche di 80mila euro a favore dei commercianti

Firenze, presentato oggi in Palazzo Vecchio un pacchetto di promozioni economiche di 80mila euro a favore dei commercianti cittadini, per cofinanziare eventi e iniziative di promozione, nelle zone interessate da cantieri e lavori per le infrastrutture.

Comunicazione ‘social’, fidelity card, animazione sulla ‘public history’ delle botteghe e del quartiere, ma anche formazione qualificata per commercianti: sono solo alcuni degli promozioni che potranno essere sostenuti con il contributo complessivo di 80mila euro messo a disposizione dall’amministrazione comunale per il 2018.

Le misure di intervento previste saranno attuare attraverso specifici avvisi pubblici. La prima riguarda la valorizzazione di sei aree interessate dai lavori per la realizzazione di infrastrutture, con conseguenti disagi e ripercussioni sul tessuto commerciale e artigiano locale: si tratta delle zone di piazza San Jacopino (Quartiere 1), piazza delle Cure (Quartiere 2), Galluzzo (Quartiere 3), piazza dell’Isolotto (Quartiere 4), piazza Dalmazia-via di Novoli (Quartiere 5). La seconda misura cofinanzia iniziative di valorizzazione delle altre aree della città, attraverso progetti di animazione e promozione economica programmati da Centri commerciali naturali o da associazioni di commercianti.

Nella valutazione delle proposte sarà data priorità all’originalità dei progetti, alla capacità di valorizzare i settori economici individuati, ma anche alla sostenibilità organizzativa ed economica della proposta. Il proponente dovrà essere un soggetto senza scopo di lucro, con sede principale e operativa nel Comune di Firenze. I progetti dovranno essere realizzati sul territorio del Comune, con una richiesta di contributo economico che non potrà superare i 10mila euro per ciascun progetto sulla prima misura (a copertura al massimo del 75% del budget complessivo) e i mille euro sulla seconda (a copertura al massimo del 50%) per un totale di 20mila euro. Oltre al contributo economico, il supporto dell’Amministrazione potrà riguardare la promozione dell’evento attraverso gli strumenti di comunicazione istituzionale come la Rete Civica del Comune di Firenze, il sistema del Digital Signage cittadino, il portale Eventi, gli uffici informazioni turistiche e i totem informativi.

Il progetto è stato presentato dall’assessora allo Sviluppo economico Cecilia Del Re e dai presidenti Maurizio Sguanci (Quartiere 1), Michele Pierguidi (Quartiere 2), Alfredo Esposito (Quartiere 3), Mirko Dormentoni (Quartiere 4) e Cristiano Balli (Quartiere 5).

 

L’articolo Promozioni economiche di 80mila euro a favore dei commercianti proviene da www.controradio.it.

Promozioni economiche di 80mila euro a favore dei commercianti

Promozioni economiche di 80mila euro a favore dei commercianti

Firenze, presentato oggi in Palazzo Vecchio un pacchetto di promozioni economiche di 80mila euro a favore dei commercianti cittadini, per cofinanziare eventi e iniziative di promozione, nelle zone interessate da cantieri e lavori per le infrastrutture.

Comunicazione ‘social’, fidelity card, animazione sulla ‘public history’ delle botteghe e del quartiere, ma anche formazione qualificata per commercianti: sono solo alcuni degli promozioni che potranno essere sostenuti con il contributo complessivo di 80mila euro messo a disposizione dall’amministrazione comunale per il 2018.

Le misure di intervento previste saranno attuare attraverso specifici avvisi pubblici. La prima riguarda la valorizzazione di sei aree interessate dai lavori per la realizzazione di infrastrutture, con conseguenti disagi e ripercussioni sul tessuto commerciale e artigiano locale: si tratta delle zone di piazza San Jacopino (Quartiere 1), piazza delle Cure (Quartiere 2), Galluzzo (Quartiere 3), piazza dell’Isolotto (Quartiere 4), piazza Dalmazia-via di Novoli (Quartiere 5). La seconda misura cofinanzia iniziative di valorizzazione delle altre aree della città, attraverso progetti di animazione e promozione economica programmati da Centri commerciali naturali o da associazioni di commercianti.

Nella valutazione delle proposte sarà data priorità all’originalità dei progetti, alla capacità di valorizzare i settori economici individuati, ma anche alla sostenibilità organizzativa ed economica della proposta. Il proponente dovrà essere un soggetto senza scopo di lucro, con sede principale e operativa nel Comune di Firenze. I progetti dovranno essere realizzati sul territorio del Comune, con una richiesta di contributo economico che non potrà superare i 10mila euro per ciascun progetto sulla prima misura (a copertura al massimo del 75% del budget complessivo) e i mille euro sulla seconda (a copertura al massimo del 50%) per un totale di 20mila euro. Oltre al contributo economico, il supporto dell’Amministrazione potrà riguardare la promozione dell’evento attraverso gli strumenti di comunicazione istituzionale come la Rete Civica del Comune di Firenze, il sistema del Digital Signage cittadino, il portale Eventi, gli uffici informazioni turistiche e i totem informativi.

Il progetto è stato presentato dall’assessora allo Sviluppo economico Cecilia Del Re e dai presidenti Maurizio Sguanci (Quartiere 1), Michele Pierguidi (Quartiere 2), Alfredo Esposito (Quartiere 3), Mirko Dormentoni (Quartiere 4) e Cristiano Balli (Quartiere 5).

 

L’articolo Promozioni economiche di 80mila euro a favore dei commercianti proviene da www.controradio.it.

“Un muro per Sofia”: Voa Voa presenta graffito di sensibilizzazione

“Un muro per Sofia”: Voa Voa presenta graffito di sensibilizzazione

Venerdì 30 marzo alle ore 12 sarà inaugurato, presso la BiblioteCaNova, il nuovo progetto di sensibilizzazione di Voa Voa Onlus Amici di Sofia, un graffito dall’aspetto delicato che esprime un significato forte sul tema delle malattie rare pediatriche.

L’opera d’arte raffigurerà una bambina nell’atto di disegnare una farfalla mentre scrive “Rari non invisibili” in alto di fronte a sé.

In accordo con le autorità cittadine e regionali, tra cui il Consiglio Regionale della Toscana col Presidente Eugenio Giani, e in particolare con l’amministrazione comunale di Firenze e i responsabili dei cinque Quartieri dell’area cittadina, Voa Voa Onlus realizzerà l’opera artistica, di oltre 4 metri e mezzo di altezza, che verrà realizzata negli appositi spazi dedicati ai murales, presenti in ciascun Quartiere. Il primo ad offrire “il proprio muro” alla causa è stato il Quartiere Quattro, grazie al consenso del Presidente Mirko Dormentoni, con il muro situato in Viale Canova, presso il Centro Culturale dell’Isolotto. Anche Eugenio Giani, Presidente del Consiglio Regionale della Toscana.

Il presidente di Voa Voa Onlus Guido de Barros spiega che «si tratta di un progetto che ha subito raccolto il plauso dell’Assessore alle Politiche giovanili Andrea Vannucci, dell’Assessora alle Pari opportunità Sara Funaro e dei responsabili di Quartiere, nel territorio fiorentino, finalizzato ad un triplice scopo: sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema delle patologie orfane di cura, ad un mese esatto dalla Giornata Mondiale delle Malattie Rare; far sentire – aggiunge De Barros –  alle famiglie rare il supporto e l’appoggio delle istituzioni comunali e di quartiere, che s’impegnano a mettere a disposizione muri su cui realizzare il graffito; onorare la memoria di nostra figlia Sofia, come bimba simbolo della lotta alle patologie incurabili, che è venuta a mancare lo scorso 30 dicembre 2017».

“Un muro per Sofia” è un progetto che nasce da lontano. Era infatti l’inverno del 2013 quando due artisti anonimi realizzarono un graffito ritraente una bambina che scriveva “Aiutate Sofia” sul muro degli Spedali Civili di Brescia. «Al tempo portavamo avanti la drammatica battaglia per il diritto alle cure compassionevoli, destinate a malati terminali privi di qualsiasi terapia, com’era appunto nostra figlia –spiega il padre di Sofia-. Le cure venivano somministrate negli Spedali Civili di Brescia e il diritto a proseguirle era stato negato a Sofia per via di una lunga vicenda legale che non sto a ripercorrere in questa sede, ma che molti probabilmente ricorderanno. Ovviamente il graffito venne oscurato nel giro di poche settimane, ma quel gesto di spontanea solidarietà commosse profondamente me e Caterina, tanto che a distanza di anni –quando ormai la nostra Onlus dedicata alle famiglie con bimbi neuro degenerativi era stata fondata ed era divenuta una realtà consolidata- decisi di utilizzare il mezzo dei social network per tentare di rintracciare gli anonimi artisti. Feci un post su Facebook chiedendo di farsi vivi, magari contattandomi in privato; e così fu, con mia grande gioia perché avrei almeno finalmente potuto ringraziarli. Ci incontrammo a Firenze e nacque un’amicizia e una stima che continuano tutt’ora. Pur nel rispetto della loro volontà di restare anonimi, pensai però che dal loro gesto di solidarietà avrebbe comunque potuto nascere un progetto di sensibilizzazione a favore dei nostri bambini speciali, che certamente avrebbe provocato un profondo impatto emotivo nelle persone».

L'articolo “Un muro per Sofia”: Voa Voa presenta graffito di sensibilizzazione proviene da www.controradio.it.

Concerto di capodanno al Quartiere 4

Concerto di capodanno al Quartiere 4

Firenze, lunedì 1 gennaio alle 17 all’hotel Hilton in via del Cavallaccio, 37, si svolgerà il tradizionale gran concerto di Capodanno del Quartiere 4 nell’auditorium dell’Hilton Hotel.

Il Concerto del Quartiere 4 sarà realizzato dall’orchestra Toscana Classica con brani e arie tradizionali tratte da opere di Bizet, Piovani, Strauss, Verdi, Puccini, Morricone e altri.

“Invitiamo tutta la cittadinanza a partecipare a questo appuntamento diventato ormai una vera e propria istituzione per le nostre comunità. È un momento di cultura e di divertimento nel quale ci ritroviamo alla partenza del nuovo anno e ci auguriamo un buon 2018 all’insegna dei nostri valori: partecipazione, solidarietà e coesione sociale. Quest’anno avremo anche una sorpresa” afferma il presidente del quartiere 4 Mirko Dormentoni. Il concerto è organizzato insieme al Fondo Essere con il fondamentale contributo di Esselunga.

L’ingresso è libero e le offerte raccolte andranno come sempre al progetto dei prestiti di solidarietà gestito dal Fondo Essere per le famiglie in temporanea difficoltà socioeconomica.

L’articolo Concerto di capodanno al Quartiere 4 proviene da www.controradio.it.