Le nuove Mobike sono arrivate a Firenze

Le nuove Mobike sono arrivate a Firenze

Al parco delle Cascine  di Firenze è approdato il nuovo modello delle ormai note bici arancioni del primo gestore in città di bike sharing a flusso libero.

La presentazione oggi alla presenza del Sindaco Nardella e dell’assessore Bettarini. Dal punto di vista delle novità tecniche, le mobike 3.0 sono di dimensioni maggiori e ruote con diametro di 26 pollici per adattarsi alle persone più alte con un sistema a tre marce e un design ergonomico che rendono la pedalata più comoda ed efficiente. Il telaio è in alluminio e le ruote hanno una struttura innovativa a cinque raggi larghi in magnesio. Tutti i componenti sono non standard in modo da disincentivare i furti. La sella si alza più agevolmente e il cestino è più grande.

Le nuove bici sono disponibili in strada già da oggi ed andranno a sostituire circa duemila unità della vecchia flotta. La versione evoluta della Mobike è arrivata oggi anche a Milano dove il servizio compie otto mesi di attività.

L'articolo Le nuove Mobike sono arrivate a Firenze proviene da www.controradio.it.

Accordo Mobike e Rfi: l’app segnalerà parcheggi stazione autorizzati

Accordo Mobike e Rfi: l’app segnalerà parcheggi stazione autorizzati

Verrà inviato un sms qualora la bici intralci il traffico ferroviario e pedonale. Se il mezzo non verrà spostato Mobike preleverà dal conto dell’utente l’importo della sanzione.

Rfi e Mobike hanno siglato un accordo, per consentire a chi usa il servizio di bike sharing di individuare con facilità le zone di parcheggio autorizzate ed evitare di incorrere in sanzioni.

In particolare sono state definite, all’interno delle stazioni ferroviarie fiorentine le aree in cui sosta e parcheggio delle bici non è consentito per ragioni di sicurezza o per interferenze con il traffico ferroviario e dei passeggeri. Previsto l’invio di sms di avviso in tempo reale, a chi lascerà la bicicletta negli spazi vietati, con l’invito a spostarla.

Se non lo farà Mobike si rivarrà “sull’utilizzatore stesso per il pagamento della sanzione”. La “tracciatura delle aree”, spiega Rfi, è stata fatta sulla mappa Gps utilizzata dall’app Mobike per georeferenziare la sosta dei propri mezzi.

Le stazioni fiorentine che rientrano nell’accordo sono quella di Santa Maria Novella, Rifredi, Campo di Marte, Porta al Prato, Le Cure, San Marco Vecchio, Statuto, Rovezzano, Castello, Le Piagge, San Donnino, Zambra, Sesto Fiorentino, Il Neto.

L'articolo Accordo Mobike e Rfi: l’app segnalerà parcheggi stazione autorizzati proviene da www.controradio.it.

Bike sharing: 3mila Mobike bloccate in Olanda e Gobee arranca a Firenze, rischio ritirata

Bike sharing: 3mila Mobike bloccate in Olanda e Gobee arranca a Firenze, rischio ritirata

Un container con 3mila Mobike di cui 100 destinate a Firenze è bloccato alla Dogana in attesa di un pezzo di ricambio dalla Cina (il sellino). A Firenze intanto Gobee è in difficoltà: poche bici in strada e senza rimborso disponibile.

Tremila Mobile bloccate in Olanda per un problema tecnico. Le due ruote arancioni che sarebbero dovute arrivare anche a Firenze nel numero di un centinaio in questo mese hanno infatti il sellino difettoso e dunque sono ferme alla dogana in attesa del pezzo di ricambio. Il guasto è stato individuato all’arrivo in Europa e l’azienda cinese è corsa ai ripari ma non senza allungamento dei tempi di consegna. Peraltro si tratterebbe di una versione migliorata della bici con ruote più grandi e l’uso delle marce.

Futuro più fosco invece per il secondo operatore del bike sharing a flusso libero a Firenze. Gobee ha messo in strada pochissimi mezzi e con rimborso non disponibile e il rischio che dopo Lille, Reims e Torino il servizio faccia marcia indietro anche a Firenze.

Su questi scenari sentiamo l’assessore con delega alla smart city Giovanni Bettarini intervistato da Chiara Brilli e Gimmy Tranquillo.

L'articolo Bike sharing: 3mila Mobike bloccate in Olanda e Gobee arranca a Firenze, rischio ritirata proviene da www.controradio.it.

Firenze: dopo Mobike arriva anche Gobee

Firenze: dopo Mobike arriva anche Gobee

Un nuovo ed aggiuntivo servizio di bike sharing a flusso libero per Firenze, con bici verdi anziché arancioni come quelle di Mobike: ad annunciarne lo sbarco in città, a partire dall’inizio di dicembre, è il sindaco Dario Nardella.

L’amministrazione ha infatti individuato il secondo soggetto vincitore dei due bandi lanciati nei mesi scorsi per la gestione del bike sharing a flusso libero a Firenze: si tratta di Gobee Bike, società di Hong Kong, che si aggiudicherà così la possibilità di portare fino a 4000 biciclette in città. Più grandi delle ”colleghe” di Mobike e di colore verde, le bici di Gobee Bike arriveranno a Firenze, ha detto Nardella ieri sera su Rtv 38, a partire dai primi giorni del mese prossimo.

Il funzionamento delle bici di Gobee è identico a quello di Mobike: si scarica un”app che consente di noleggiarle e individuare dove si trovano nella mappa cittadina. Sempre sul tema, il sindaco ha anche annunciato un accordo con Grandi Stazioni per la realizzazione di due aree park per le bici del bike sharing alla stazione di Santa Maria Novella. Ad occuparsi direttamente di tutto il ”pacchetto” bike sharing, così come anche di piste ciclabili e del tema della città ciclabile, ha detto Nardella, sarà l”assessore all”urbanistica Giovanni Bettarini.

L'articolo Firenze: dopo Mobike arriva anche Gobee proviene da www.controradio.it.

Mobike, Nardella: “10mila usi al giorno, serve educazione”

Mobike, Nardella: “10mila usi al giorno, serve educazione”

“Chiedo collaborazione ai cittadini, non costa molto mettere la bicicletta al posto giusto. Previsto arrivo di un nuovo gestore,è un servizio che crescerà molto e che sta rivoluzionando il modo di muoversi dei cittadini e che stimola anche noi amministrazioni a far meglio”

“Firenze sta rispondendo benissimo al bike sharing, con grande entusiasmo. Abbiamo superato i 50.000 abbonati e le 10.000 utenze al giorno. Però è necessario che i cittadini collaborino: ci vuole rispetto delle regole e un po’ di buona educazione civica perché questo servizio possa funzionare ancora meglio di come sta andando”. Lo ha detto oggi il sindaco di Firenze Dario Nardella, parlando di Mobike, il servizio di bike sharing a flusso libero.

“Chiedo collaborazione ai cittadini – aggiunge il sindaco – non costa molto mettere la bicicletta al posto giusto. Non c’è neanche la scusa delle rastrelliere perché le nuove biciclette del bike sharing non hanno bisogno né di rastrelliere né di pali, catene o lucchetti, perché non c’è il rischio che qualcuno te la rubi. Quindi lo sforzo è davvero minimo, con un po’ di collaborazione in più dei cittadini possiamo far bene”.

Nardella ha poi ricordato che “il bando è aperto ed è previsto l’arrivo di un nuovo gestore. E’ un servizio che crescerà molto a Firenze ma io credo in tutte le città italiane: come sapete anche Milano lo ha adottato. E’ un servizio che sta rivoluzionando il modo di muoversi dei cittadini e che stimola anche noi amministrazioni a far meglio: proprio dalle prossime settimane comincerà la realizzazione di nuove piste ciclabili e la riqualificazione delle esistenti”.

L'articolo Mobike, Nardella: “10mila usi al giorno, serve educazione” proviene da www.controradio.it.