Monossido, 3 intossicati ad Arezzo

Monossido, 3 intossicati ad Arezzo

Non sarebbero gravi, altre 10 persone al pronto soccorso ma solo per farsi controllare.

Tre persone sono state soccorse nel centro di Arezzo per una sospetta intossicazione da monossido di carbonio. L’intervento di vigili del fuoco e del 118 intorno alle 12,38 in due appartamenti della centralissima via Crispi. La sospetta fuoriuscita di monossido ha interessato due appartamenti. Il 118 ha trasportato al pronto soccorso del San Donato di Arezzo due donne, di 64 e 76 anni, e un uomo di 74. Le condizioni degli intossicati non sono gravi.

Da chiarire cosa abbia provocato la fuoriuscita di monossido e la conseguente intossicazione. Un’altra decina di persone che si trovava sul posto non ha riportato danni seri ma ha raggiunto autonomamente il pronto soccorso per una visita di controllo.

L'articolo Monossido, 3 intossicati ad Arezzo proviene da www.controradio.it.

Monossido di carbonio in taverna, in 6 in ospedale

Monossido di carbonio in taverna, in 6 in ospedale

A Piancastagnaio (Siena) sei persone di tre famiglie diverse sono state trasportate in ospedale per accertamenti per la presenza di monossido di carbonio nella loro palazzina.

Siena, monossido di carbonio in un palazzo: è successo questa mattina, intorno alle sei, a Piancastagnaio (Siena), in via Umberto I, dove il fumo di un camino rimasto accesso in una taverna di un seminterrato ha invaso le tre abitazioni ai piani superiori. Immediato l’intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Piancastagnaio, del personale del 118 e dei carabinieri.
All’arrivo dei soccorritori le case erano invase dal fumo, ma nessuna delle persone presentava sintomi. Il personale del 118 le ha comunque prese in carico e in via precauzionale le ha accompagnate all’ospedale di Abbadia San Salvatore per accertamenti.

L'articolo Monossido di carbonio in taverna, in 6 in ospedale proviene da www.controradio.it.

Monossido: camera iperbarica per 2 bimbi e genitori intossicati

Monossido: camera iperbarica  per 2 bimbi e genitori intossicati

Una famiglia di 4 persone, padre, madre e due figli di 5 e 7 anni, è rimasta intossicata da monossido di carbonio nell’abitazione dove vive a Piombino (Livorno).

Genitori e bambini, di origine marocchina, sono stati soccorsi dal 118 e trasferiti prima al pronto soccorso di Piombino e poi portati all’ospedale di Pisa per essere sottoposti a trattamento in camera iperbarica.

L'articolo Monossido: camera iperbarica per 2 bimbi e genitori intossicati proviene da www.controradio.it.

Esalazioni da braciere, famiglia intossicata

Esalazioni da braciere, famiglia intossicata

Famiglia intossicata da monossido a Montale (Pistoia).  Mamma e due bambini ricoverati per precauzione.

I vigili del fuoco di Pistoia sono intervenuti poco dopo mezzanotte a Montale (Pistoia), in via Masini, per una intossicazione da monossido di carbonio. All’arrivo della squadra il personale del 118 presente sul posto aveva già preso in carico i componenti del nucleo familiare che occupavano l”abitazione, due adulti e due bambini.

La madre e i due minori sono stati ricoverati per precauzione, mentre per il padre non è stato necessario nessun trattamento. Si presume che la causa sia stato un braciere trovato all’interno dell’abitazione.

L'articolo Esalazioni da braciere, famiglia intossicata proviene da www.controradio.it.

Famiglia con tre bimbi intossicata da monossido a Campi Bisenzio

Famiglia con tre bimbi intossicata da monossido a Campi Bisenzio

Sei persone, tra cui due gemellini di 7 mesi, il fratellino di 3 anni, la madre di 29 anni, il padre di 42 e la nonna di 55, sono rimaste intossicate da monossido di carbonio questa mattina all’alba in un”abitazione di via Santa Maria, a Campi Bisenzio (Firenze).

Nessuna è in pericolo di vita. I tre bambini sono stati ricoverati in via precauzionale in codice verde all’ospedale Meyer di Firenze. I loro parametri sono stabili e le condizioni non sono gravi. Tutti gli adulti sono stati trattati sul posto dai sanitari del 118 e hanno rifiutato il trasporto in pronto soccorso.

Secondo quanto ricostruito, stamani i sanitari del 118 sono intervenuti nella casa su richiesta dei genitori, perché uno dei bimbi aveva accusato un malore. Quando i soccorritori sono arrivati nell’appartamento i rilevatori in loro dotazione hanno segnalato la presenza di monossido di carbonio. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco del nucleo Nbcr, specializzati in interventi con rilasci di sostanze tossiche.

Le cause del rilascio del monossido di carbonio sono in corso di accertamento. Nell’abitazione al momento dell’arrivo dei soccorsi c’era un caminetto acceso. La caldaia, sulla quale sono comunque in corso verifiche, sarebbe risultata a norma e in regola con la manutenzione.

L'articolo Famiglia con tre bimbi intossicata da monossido a Campi Bisenzio proviene da www.controradio.it.