Incendi: ancora una giornata ‘di fuoco’ in Toscana

Incendi: ancora una giornata ‘di fuoco’ in Toscana

Dopo la difficilissima giornata di ieri la Toscana continua a bruciare. Numerosi sono gli incendi ancora attivi, alcuni dei quali preoccupano non poco i vigili del fuoco e la protezione civile.

Tra gli incendi scoppiati oggi in Toscana, quello scoppiato nel primo pomeriggio a Fiumara, tra Castiglione della Pescaia e Marina di Grosseto: nonostante l’immediato intervento di vigili e dei volontari, 6 auto sono bruciate in un parcheggio a ridosso della pineta. Le fiamme hanno già attaccato 1 ettaro e mezzo dibosco e altrettanto di sterpaglie e colture.

Ancora attivo anche un rogo a Marina di Grosseto, dove ieri le fiamme hanno
attaccato alcune abitazioni. Sono invece in corso le operazioni di bonifica per altri 3 incendi a Castiglione, subito spenti grazie ai presidi lasciati nella zona.
Sempre difficili le operazioni in atto da ieri a Fognano, nel comune di Montale (Pistoia), per contenere le fiamme che in questo caso hanno attaccato le chiome degli alberi e perciò le operazioni di spegnimento sono ancora più difficili. Preoccupa pure il rogo attivo a Saline di Volterra, nel Pisano, dove i
vigili del fuoco presidiano alcune abitazioni. In tutte queste località sono a lavoro in forze i vigili del fuoco, i volontari e i mezzi aerei, sia elicotteri sia canadair, che si riforniscono anche oggi nel lago di Bilancino, in Mugello,
presidiato dai pompieri. Situazione ancora difficile anche nel comune di Piancastagnaio (Siena), dove il grosso incendio scoppiato venerdì non è ancora stato spento.

Sotto controllo, invece, le fiamme a Porto Azzurro, all’Isola d’Elba (Livorno), dove i vigili del fuoco sono riusciti ad impedire che attaccassero alcune abitazioni, e al Girone, nel comune di Fiesole, alle porte di Firenze. Pure qui erano state minacciate alcune case ma l’intervento da terra e quello
dell’elicottero della Regione Toscana, hanno impedito che i danni fossero maggiori.

L'articolo Incendi: ancora una giornata ‘di fuoco’ in Toscana proviene da www.controradio.it.

MONTALE (PT): RIFIUTI PERICOLOSI IN FABBRICATI DISMESSI

imagesRifiuti speciali pericolosi sono stati rinvenuti nel corso di un’ispezione nell’area della ex Poltronova, ora in liquidazione, in via Provinciale Pratese a Montale.

I carabinieri della stazione di Montale (Pistoia), della stazione dei carabinieri forestali di Pistoia e del Noe di Firenze, in collaborazione con la polizia municipale, hanno fatto un’ispezione nell’area della ex Poltronova srl, in via Provinciale Pratese, ora in liquidazione nei cui fabbricati dismessi era stata segnalata la presenza di varie persone. L’ispezione ha consentito di verificare innanzitutto le pessime condizioni di alcuni fabbricati realizzati con pannelli di fibrocemento, potenzialmente contenenti amianto, che in molti casi si presentavano sfaldati. E’ stata rilevata inoltre la presenza di rifiuti speciali pericolosi come vernici, solventi e apparecchiature informatiche e rifiuti non pericolosi, come scarti della lavorazione tessile, plastiche, parti di arredi, scaffali, vetro, bombole esauste ed altro materiale, che avrebbero dovuto essere smaltiti secondo procedure chiaramente indicate per legge.

Sono stati perciò denunciati i tre proprietari dell’immobile e l’attuale custode giudiziale, per gestione illecita di rifiuti speciali in concorso. All’interno di uno dei fabbricati, sono stati trovati due extracomunitari, un cittadino nigeriano 44enne e un cittadino marocchino 53enne entrambi clandestini, che sono stati segnalati per le procedure di espulsione. A cura della polizia municipale sono stati inoltre recuperati sei automezzi della ditta, abbandonati da tempo e che sono stati sequestrati come l’intera area.

The post MONTALE (PT): RIFIUTI PERICOLOSI IN FABBRICATI DISMESSI appeared first on Controradio.