‘Islam e Firenze’, tra Uffizi e Bargello 500 anni di arte islamica

‘Islam e Firenze’, tra Uffizi e Bargello 500 anni di arte islamica

Centinaia di pezzi da collezione in mostra nell’ambito di “Islam e Firenze. Arte e collezionismo dai Medici al Novecento”, allestita nel capoluogo toscano negli spazi di Uffizi e museo del Bargello dal 22 giugno al 23 settembre 2018.

Il celebre vaso in ottone con la firma del Saladino, un immenso tappeto mamelucco di oltre 12 metri cucito nel 1500, una vera e propria giraffa impagliata, donata dal viceré egizio nell’Ottocento al granduca Leopoldo: sono solo alcune delle Centinaia di pezzi da collezione in mostra nell’ambito di “Islam e Firenze. Arte e collezionismo dai Medici al Novecento”, allestita nel capoluogo toscano negli spazi di Uffizi e museo del Bargello dal 22 giugno al 23 settembre 2018 (con una ‘estensione’ documentaria alla Biblioteca nazionale).

Curata da Giovanni Curatola, ha richiesto oltre due anni di studi ed approfondimenti: arricchita da numerosi prestiti internazionali dal Louvre di Parigi, dal Metropolitan Museum di New York, dal British di Londra e da gallerie di svariati paesi tra i quali anche il Kuwait, alla sua presentazione hanno preso parte, oltre al direttore degli Uffizi Eike Schmidt e a quello del Bargello Paola D’Agostino, il responsabile della Biblioteca nazionale Luca Bellingeri, il presidente Ucoii Izzedin Elzir e l’ambasciatore dell’Algeria in Italia Abdelhamid Sedouci Bereksi.

L'articolo ‘Islam e Firenze’, tra Uffizi e Bargello 500 anni di arte islamica proviene da www.controradio.it.

‘Islam e Firenze’, tra Uffizi e Bargello 500 anni di arte islamica

‘Islam e Firenze’, tra Uffizi e Bargello 500 anni di arte islamica

Centinaia di pezzi da collezione in mostra nell’ambito di “Islam e Firenze. Arte e collezionismo dai Medici al Novecento”, allestita nel capoluogo toscano negli spazi di Uffizi e museo del Bargello dal 22 giugno al 23 settembre 2018.

Il celebre vaso in ottone con la firma del Saladino, un immenso tappeto mamelucco di oltre 12 metri cucito nel 1500, una vera e propria giraffa impagliata, donata dal viceré egizio nell’Ottocento al granduca Leopoldo: sono solo alcune delle Centinaia di pezzi da collezione in mostra nell’ambito di “Islam e Firenze. Arte e collezionismo dai Medici al Novecento”, allestita nel capoluogo toscano negli spazi di Uffizi e museo del Bargello dal 22 giugno al 23 settembre 2018 (con una ‘estensione’ documentaria alla Biblioteca nazionale).

Curata da Giovanni Curatola, ha richiesto oltre due anni di studi ed approfondimenti: arricchita da numerosi prestiti internazionali dal Louvre di Parigi, dal Metropolitan Museum di New York, dal British di Londra e da gallerie di svariati paesi tra i quali anche il Kuwait, alla sua presentazione hanno preso parte, oltre al direttore degli Uffizi Eike Schmidt e a quello del Bargello Paola D’Agostino, il responsabile della Biblioteca nazionale Luca Bellingeri, il presidente Ucoii Izzedin Elzir e l’ambasciatore dell’Algeria in Italia Abdelhamid Sedouci Bereksi.

L'articolo ‘Islam e Firenze’, tra Uffizi e Bargello 500 anni di arte islamica proviene da www.controradio.it.

Neve Firenze: chiusi Boboli e Pitti, regolari Uffizi, Bargello e Accademia

Neve Firenze: chiusi Boboli e Pitti, regolari Uffizi, Bargello e Accademia

Il giardino mediceo di Boboli a Firenze chiuso per neve per tutta la giornata. A darne notizia, stamani, il direttore delle gallerie degli Uffizi Eike Schmidt.

Insieme a Boboli, resta chiuso anche Palazzo Pitti, eccettuata la sala Bianca, dove oggi sono in programma eventi musicali. Aperti invece regolarmente gli Uffizi, così come gli altri musei statali del capoluogo toscano, Galleria dell’Accademia e Bargelllo.

La Città metropolitana ha poi disposto la chiusura del giardino di Palazzo Medici Riccardi. Chiuso anche l’ingresso del palazzo che dà sul cortile di Michelozzo.

L'articolo Neve Firenze: chiusi Boboli e Pitti, regolari Uffizi, Bargello e Accademia proviene da www.controradio.it.

Le feste di Natale nei Musei di Firenze

Le feste di Natale nei Musei di Firenze

Aperture speciali, mostre ed iniziative animeranno i musei statali e civici fiorentini nel periodo delle feste di fine anno

Tante aperture speciali nei musei fiorentini durante le feste di fine anno. Andiamo a vedere il programma nel dettaglio:

Natale. I musei statali (Galleria degli Uffizi, Galleria dell’Accademia, Palazzo Pitti, Bargello) sono chiusi  così come i musei comunali (Palazzo Vecchio, Cappella Brancacci, Museo Novecento) ad eccezione di Santa Maria Novella (orario 13-17.30). Palazzo Medici Riccardi, con la mostra “Made in New York” è aperto dalle 10 alle 18, così come la chiesa e il museo. La mostra “Il Cinquecento a Firenze” a Palazzo Strozzi resterà aperta tutti i giorni dalle 10 alle 20, il giovedì fino alle 23.

Santo Stefano. Sono aperti la Galleria degli Uffizi, la Galleria dell’Accademia e Palazzo Pitti (ore 8.15-18.50), il Bargello e le Cappelle Medicee (ore 8.15-16.50), Palazzo Davanzati (8.15-13.50),  Museo Archeologico (8.30-14).
I musei comunali saranno tutti aperti regolarmente e Palazzo Vecchio effettuerà l’apertura straordinaria dalle 9 alle 23. Il Museo Galileo prolungherà eccezionalmente l’apertura fino alle ore 18.

Dal 26 al 30 dicembre e dal 2 al 6 gennaio il Museo di Palazzo Vecchio sarà aperto tutti i giorni, dalle 9 alle 23.

1 gennaio. Tra i musei comunali sono visitabili: Palazzo Vecchio (orario 14-19), la Torre di Arnolfo (14-17), la chiesa e museo di Santa Maria Novella (orario 13-17.30) e il Museo Novecento (orario 14-18). Inoltre sono aperte le mostre a Palazzo Strozzi (orario 10-20) e a Palazzo Medici Riccardi (orario 10-19).

6 gennaio La maggior parte dei musei e monumenti di Firenze sarà regolarmente aperta (saranno chiusi la Cattedrale, la Cripta e la Cupola del Brunelleschi).

7 gennaio Prima domenica del mese, ingresso gratuito per tutti nei musei statali (Galleria degli Uffizi, Galleria dell’Accademia, Palazzo Pitti e Giardino di Boboli, Museo Nazionale del Bargello, Cappelle Medicee, Museo Archeologico, Palazzo Davanzati). Ingresso gratuito anche nei musei comunali, ma solo per i residenti nei comuni della Città Metropolitana.

Info integrative:

Il 24 e il 31 dicembre la Galleria degli Uffizi, la Galleria dell’Accademia e la Galleria Palatina chiuderanno anticipatamente alle ore 18, mentre il Museo Galileo sarà aperto eccezionalmente fino alle 18 il 26 dicembre e il 2 gennaio.
Il Nuovo Museo dell’Opera del Duomo sarà sempre aperto dalle 9 alle 19, tranne il 25 dicembre e 1° gennaio; sarà inoltre eccezionalmente aperto il 2 gennaio mentre resterà chiuso il 9 gennaio.

L’articolo Le feste di Natale nei Musei di Firenze proviene da www.controradio.it.

Natale a Firenze, Auguri da Controradio!

Natale a Firenze, Auguri da Controradio!

Firenze, musei aperti per le feste, 24, 25 e 26 dicembre, oltre ai musei regolarmente aperti di domenica, segnaliamo l’apertura straordinaria delle Cappelle Medicee, dalle ore 9 alle 13.50.

I musei statali di Firenze, (ad esempio ) sono chiusi il giorno di Natale così come lo sono i musei comunali (Palazzo Vecchio, Cappella Brancacci, Museo Novecento, ecc.).

Il giorno di Natale generalmente le chiese sono accessibili solo per assistere alle funzioni, non sono consentite visite turistiche.

La mostra “Il Cinquecento a Firenze” a Palazzo Strozzi è aperta tutti i giorni dalle 10 alle 20, il giovedì fino alle 23.

Palazzo Medici Riccardi, con la mostra “Made in New York” sarà aperto per Natale dalle 10 alle 18, così come la chiesa ed il museo di Santa Maria Novella (orario 13-17.30).

Per Santo Stefano, che quest’anno cade di martedì, tanti sono invece i luoghi aperti: la Galleria degli Uffizi, la Galleria dell’Accademia e Palazzo Pitti saranno aperti dalle 8.15 alle 18.50; il Bargello e le Cappelle Medicee dalle 8.15 alle 16.50.

Poi c’è la possibilità di visitare Palazzo Davanzati (8.15-13.50) o il Museo Archeologico (8.30-14).

I musei comunali saranno tutti aperti regolarmente e Palazzo Vecchio effettuerà l’apertura straordinaria dalle 9 alle 23.

Per gli amanti della scienza, ci saranno tanti musei scientifici aperti; ad esempio, il Museo Galileo prolungherà eccezionalmente l’apertura fino alle ore 18.

Il 24 e il 31 dicembre la Galleria degli Uffizi, la Galleria dell’Accademia e la Galleria Palatina chiuderanno anticipatamente alle ore 18, mentre il Museo Galileo sarà aperto eccezionalmente fino alle 18 i giorni martedì 26 dicembre e 2 gennaio.

Dal 26 al 30 dicembre e poi di nuovo dal 2 al 6 gennaio Palazzo Vecchio sarà aperto tutti i giorni dalle 9 alle 23.

Per quanto riguarda il complesso del Grande Museo del Duomo (Battistero, Campanile, Cripta, Cupola e Nuovo Museo dell’Opera del Duomo) vi ricordiamo che per visitare la Cupola è obbligatoria la prenotazione che potete fare direttamente on line. Il Nuovo Museo dell’Opera del Duomo sarà sempre aperto dalle 9 alle 19, chiuso il 25 dicembre e 1 gennaio; mentre sarà eccezionalmente aperto il 2 gennaio (chiuderà invece martedì 9 gennaio). Trovate gli orari degli altri monumenti sul sito www.ilgrandemuseodelduomo.it

F-Light festival della luce

Sul tema delle frontiere torna a Firenze F-Light il Festival della Luce che accende le lunghe ore di oscurità dicembrina illuminando i monumenti di Firenze.

L’avvio al festival lo dà, come ormai tradizione, l’accensione dell’albero di Natale di piazza del Duomo il giorno 8 dicembre. Questo gesto, che inaugura simbolicamente il periodo natalizio (o dell’ Avvento), è anche il primo vagito di F-Light. Nell’edizione 2017 sono le frontiere il tema, estremamente attuale, estremamente delicato e carico di significato.

C’è una stella che brilla nel mondo F-light ed è il Ponte Vecchio, superficie privilegiata di proiezioni d’effetto, fonte di meraviglia per fiorentini e turisti. Oltre al ponte più antico della città un’altra superficie amata è la facciata della chiesa di Santo Spirito,  schermo ideale nella sua pulizia e nitidezza per suggestioni di luce e immagini.

Molti altri luoghi caratterizzano l’edizione 2017 fra cui la Torre di Arnolfo, Palazzo Medici Riccardi, il palazzo della Camera di Commercio, Piazza Santa Maria Novella, la Torre di San Niccolò, il Museo Novecento, la loggia del Porcellino, la basilica di San Lorenzo, il Mercato Centrale. Qui le proiezioni saranno continue, dal calare dell’oscurità fino a notte.

F-light ha però anche altri aspetti, come per esempio donare in modo permanente illuminazione a parti della città: quest’anno saranno piazza Ghiberti e il Mercato di sant’Ambrogio a beneficiare di questo intervento.

Poi ci sono laboratori e attività culturali che entrano a far parte del programma di F-Light: dai laboratori LENS alla Villa di Poggio Imperiale alle visite con torcia in Palazzo Vecchio.

L’edizione 2017 di F-Light  termina l’ 8 gennaio.

La città di Firenze offre numerosi eventi per i più piccoli durante le vacanze di Natale.

Se vi interessa la campagna potreste decidere di visitare la Fattoria di Maiano e di prendere parte alle attività organizzate, per un tuffo nel verde e per osservare da vicino molti animali fra cui asini, struzzi e mucche.

Se invece volete passare un pomeriggio divertente è aperto il Winter Park presso il Giardino dell’OBIHALL (Lungarno Aldo Moro) fino al 25 febbraio 2018, dove potrete pattinare sul ghiaccio anche con i più piccoli e mangiare al ristorante presente all’interno della struttura.

Per una giornata di cultura i Musei Civici organizzano delle attività dedicate ai bambini: dal 27 al 29 dicembre 2017 compresi si terrà il campo invernale per un’immersione nell’arte , presso il Museo del Novecento ed il complesso di Santa Maria Novella, ma durante le vacanze natalizie i Musei Civici offrono anche un ricco programma di visite animate e laboratori. Per maggiori informazioni consultare il sito di MUS.E.

La formula del campo natalizio viene offerta anche dal Museo di Storia Naturale di Firenze, per i giorni 28 e 29 dicembre e 4 e 5 gennaio alternativamente nelle sezioni di Paleontologia e Zoologia La Specola.

Anche il Museo Galileo propone attività guidate e laboratori per bambini per tutta la durata delle vacanze natalizie, ad esempio con la possibilità di sperimentare gli strumenti di Galileo.

L’articolo Natale a Firenze, Auguri da Controradio! proviene da www.controradio.it.