Approvato il Bilancio 2016 della Fondazione CR Firenze

Il patrimonio sale a 1,63 miliardi di € con un utile di 55 milioni. Nel 2017 erogazioni sul territorio per 32 milioni di €

Approvato dal Comitato di Indirizzo della Fondazione CR Firenze il Bilancio consuntivo 2016: il patrimonio sale a 1,63 miliardi di euro e l’utile è di 55 milioni di euro. Inoltre l’Organo istituzionale della Fondazione ha dato il via libera ad un plafond di 32 milioni di euro per le erogazioni di quest’anno, due milioni in più rispetto ai 30 che erano stati previsti dal Documento Previsionale Annuale 2017. Una decisione che tiene conto degli esiti di bilancio e che accoglie la proposta del Consiglio di Amministrazione ‘’di potenziare il supporto al territorio – ha dichiarato il Presidente Umberto Tombari – anche per sottolineare la ricorrenza dei 25 anni di storia della nostra Istituzione’’.

L’esercizio 2016 si è chiuso con un utile di oltre 55 milioni di euro (nel 2015 era di 89,8 milioni, comprensivi di parte degli utili dalla vendita di partecipazione bancarie) e un patrimonio netto pari a oltre 1,63 miliardi di euro (1,53 miliardi di euro nel 2015) con un totale dell’attivo di 1,84 miliardi di euro (1,69 miliardi di euro nel 2015). Nel corso del 2016, la Fondazione ha erogato circa 31 milioni di euro e, a fine 2016, il Fondo stabilizzazione delle erogazioni ha raggiunto i 63,4 milioni di euro (erano 60 milioni a fine 2015)

Eletti 13 nuovi soci della Fondazione CR Firenze

L’Assemblea della Fondazione CR Firenze ha eletto stamani, a scrutinio segreto, 13 nuovi soci. Sono Marco Carini, Lorenzo Casoni, Zaira Conti, Lorenzo Contri, Lorenzo Coppini, Duccio Corsini, Gianpaolo Donzelli, Luca Guicciardini Corsi Salviati, Marco Manetti, Giorgio Moretti, Francesco Ricasoli, Francesco Ricceri, Luca Uzielli. I soci sono ora complessivamente 144 su un numero massimo consentito dallo Statuto di 160. A norma di Statuto, l’ammissione dei prossimi soci potrà avvenire in occasione dell’Assemblea chiamata a deliberare il proprio parere sul bilancio di esercizio 2017.

Nel corso dell’assemblea è stata votata la conferma di Laudomia Pucci di Barsento come componente del  Comitato di indirizzo e sono stati nominati i membri del Collegio dei Probiviri che risulta ora così composto: Lorenzo Galeotti Flori, Mario Marinesi, Clemente Zilieri Dal Verme (membri effettivi); Federico Barbolani di Montauto e Carlo Nesi (supplenti).

Magnetica. La Scuola che non disperde partecipa al Policy Learning Forum

Il meeting, organizzato dal Centro europeo per lo sviluppo della formazione professionale (CEDEFOP) di Salonicco, si occuperà della dispersione educativa e sul ruolo della Formazione Professionale.

Il 16 e 17 Maggio 2017 si svolgerà a Salonicco il Policy Learning Forum organizzato dal CEDEFOP, un incontro che coinvolgerà circa 80 tra decisori politici, professionisti europei e rappresentanti di organizzazioni internazionali attive nella definizione di strategie e misure per la prevenzione dell’abbandono scolastico e formativo.

La Fondazione CR Firenze è la sola Fondazione di origine bancaria invitata a partecipare con il progetto No Out, quale pratica-modello dei percorsi contro l’abbandono precoce degli studi misurata grazie alla valutazione d’impatto condotta da un ente esterno accreditato – Human Foundation. Si tratta di un elemento distintivo di fondamentale importanza, corroborato dalle evidenze raccolte dallo studio del CEDEFOP “Leaving education early: Putting VET at centre stage” presentato in anteprima al Convegno “Magnetica. La Scuola che non disperde” organizzato dalla Fondazione stessa lo scorso 24 Novembre 2016.

E’ molto difficile parlare di un approccio vincente alla dispersione a causa dell’assenza di evidenza sistematica sul successo delle politiche implementate. Una delle principali criticità evidenziate è che la valutazione dell’impatto delle politiche di contrasto all’abbandono scolastico e formativo è molto limitata in Europa. Per dare alcuni numeri, una qualche evidenza del successo era disponibile solo per 44 delle 330 politiche scolastiche e formative per combattere l’abbandono che il CEDEFOP ha identificato nell’ambito dello studio. E spesso l’evidenza disponibile non consentiva una valutazione sul raggiungimento dell’obiettivo finale di quelle politiche, cioè trattenere i giovani a rischio di abbandono scolastico o riportare a scuola i drop-out. Così, mentre i paesi mettono in atto numerose misure per combattere l’abbandono scolastico precoce, è difficile dire che cosa funzioni e perché.

La strategia di NoOut e la visione di altre esperienze europee sono state raccontate e discusse al Convegno “Magnetica. La Scuola che non disperde”, promosso e realizzato dalla Fondazione CR Firenze il 24 Novembre 2016 e di cui è possibile ripercorrere gli interventi e leggere i risultati al sito: www.scuolamagnetica.eu

Un tè a Villa Bardini

Nuovo ciclo di cinque incontri tra arte, scienza e musica in uno degli scenari più suggestivi di Firenze.

Il primo papa della famiglia Medici, le lapidi dedicate a donne fiorentine importanti, la Firenze della Belle Epoque, un concerto di musiche di Beethoven e un incontro con Lucia Poli. Sono questi i temi trattati nell’edizione 2017 del ciclo ‘Un tè a Villa Bardini’, a partire da giovedì 20 aprile, un percorso in cinque tappe tra arte, scienza e musica nel suggestivo scenario di Firenze, ideato da Sandra Buyet e promosso dalla Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron, ente strumentale della Fondazione CR Firenze.

Il primo appuntamento è con Giovanni Cipriani che parlerà della figura di Leone X. Seguirà un’originale conferenza di Elena Giannarelli e Lorella Pellis sulle lapidi dedicate a donne fiorentine importanti per la storia di Firenze. Lo storico Pierluigi Ballini illustrerà il clima effervescente della Belle Epoque che contagiò Firenze e le maggiori capitali europee tra gli Anni Dieci e gli Anni Venti. In seguito si svolgerà il consueto appuntamento musicale di tutto il ciclo e il trio d’archi del Contempoartensemble eseguirà brani di Ludwig Van Beethoven.
L’ultimo appuntamento è con l’attrice Lucia Poli che parlerà della sua grande carriera e del suo incontro con Ugo Chiti del quale reciterà alcuni testi.

‘Un tè a Villa Bardini’
Costa San Giorgio 2 – Firenze
20 aprile-25 maggio 2017
ore 16.00 – Ingresso 8 euro
Prenotazione obbligatoria – Tel. 055 20066214

SCARICA IL PROGRAMMA DEGLI APPUNTAMENTI

Nando and Elsa Peretti Foundation: il nuovo partner di Artigianato e Palazzo

La XXIII edizione di ARTIGIANATO E PALAZZO, a Firenze dal 18 al 21 maggio, ha un nuovo partner: la Nando and Elsa Peretti Foundation, fondazione filantropica tra le più importanti in Europa, che si aggiunge alla Fondazione CR Firenze e agli altri sostenitori della nota manifestazione fiorentina.

Ospitati nel seicentesco Giardino Corsini realizzato da Gherardo Silvani, gli 80 artigiani selezionati quest’anno sono invitati a ricreare sul posto un angolo della loro bottega e a eseguire dimostrazioni dal vivo per far conoscere i saperi e i segreti della lavorazione dei manufatti, l’importanza della loro unicità e irripetibilità, in cui la tradizione dei mestieri storici incontra l’innovazione del design e le nuove tecniche.

Il tema di quest’anno è “Fiori d’Arancio” per promuovere, in collaborazione con Firenze Convention & Visitors Bureau, l’idea che l’artigianato può produrre un’ampia scelta di oggetti realizzati a mano per creare le proprie liste di nozze e bomboniere personalizzate per un matrimonio all’insegna dell’unicità. Tutti i partecipanti alla XXIII edizione realizzeranno un  oggetto speciale ispirato a questo tema che sarà il fil rouge che accompagnerà il visitatore lungo il percorso tra i viali e le limonaie del Giardino Corsini.

A questo tema si ispira anche “Ricette di Famiglia”, iniziativa, curata dalla giornalista gastronomica Annamaria Tossani, che vedrà la partecipazione di alcuni personaggi celebri a raccontare aneddoti e ricordi speciali del loro matrimonio.

Per il quarto anno viene proposto anche “Blogs&Crafts” il concorso sostenuto dalla Fondazione Ferragamo che premierà 10 artigiani under 35, distintisi per la sperimentazione di tecniche innovative, che saranno invitati gratuitamente alla manifestazione insieme ad alcuni blogger esperti di artigianato, turismo, moda, lifestyle, che filmeranno e racconteranno il loro lavoro, seguendo live tutti gli eventi e le novità di questa edizione.

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA