Selezionati i 10 vincitori del Bando “Task Force Restauratori – Firenze per l’Umbria”

Sono stati selezionati i 10 restauratori fiorentini diplomati all’Opificio delle Pietre Dure, che andranno in Umbria in aiuto della Soprintendenza locale per gli interventi di messa in sicurezza delle opere danneggiate dal recente terremoto che ha colpito l’Italia centrale.
Il Bando ideato e sostenuto da Fondazione CR Firenze in collaborazione con l’Opificio delle Pietre Dure, ha stanziato 130.000,00 euro, finalizzati al realizzazione del progetto.

Ecco di seguito l’elenco dei vincitori:

Antonella Casaccia
Paolo Pettinari
Martina Panuccio
Francesca Rocchi
Iolanda Larenza
Merj Nesi
Debora Minotti
Chiara Mignani
Letizia Tamberi 
Shirin Afra

A Palazzo Pitti la mostra Fashion in Florence: 100 scatti dall’ archivio Locchi

E’ un tuffo nel passato e una carrellata sulla storia della moda a Firenze dagli anni Trenta agli anni Settanta la mostra ‘Fashion in Florence through the lens of Archivio Foto Locchi’, aperta fino al 5 marzo all’Andito degli Angiolini di Palazzo Pitti. Sono esposti 100 rarissimi scatti selezionati da un archivio di oltre cinque milioni di immagini, con l’intento di valorizzare l’importante archivio fotografico e rendere omaggio al legame storico tra la città e la moda. Il progetto, nato dalla collaborazione tra l’Archivio Storico Foto Locchi, la Galleria degli Uffizi, il Centro di Firenze per la Moda Italiana e la casa editrice Gruppo Editoriale, si inserisce nella 91/a edizione di Pitti Immagine Uomo.

L’esposizione è articolata in tre sezioni.
La prima è dedicata alle botteghe artigiane che, nel Novecento, hanno favorito la nascita di alcuni tra i più famosi brand dell’alta moda italiana nel mondo. Emblematica in tal senso, la scelta di Salvatore Ferragamo che, dopo 13 anni di successi in America, decise di stabilirsi a Firenze, oltre che per la sua bellezza, anche per attingere a quel pozzo di specialità artigiane che da sole potevano consentirgli di raggiungere i suoi obiettivi d’eccellenza.

La seconda è dedicata alla moda a Firenze: dai primi eventi dopo la seconda guerra mondiale fino alle leggendarie sfilate nella Sala Bianca di Palazzo Pitti (1952-1982), anni caratterizzati dalla figura di Giovanni Battista Giorgini che a New York si era fatto un nome di tutto rispetto come buyer capace di trasformare i sogni in realtà.

Una terza sezione è infine dedicata ai personaggi della moda: le maison fiorentine che hanno dato origine alla storia moderna della moda italiana come Gucci, Salvatore Ferragamo, Emilio Pucci raccontate attraverso i loro fondatori e i personaggi che le hanno rese celebri nel mondo.

La mostra è stata realizzata grazie al supporto di Fondazione CR Firenze, Publiacqua, Toscana Aeroporti, e con il sostegno di Dr. Vranjes, Edra, Caffè Gilli dal 1733 Firenze.

PER APPROFONDIMENTI SCARICA IL TESTO COMPLETO DEL COMUNICATO

Nuovo look per Piazza XXIV Luglio a Empoli anche grazie al contributo di Fondazione CR Firenze

Un’area urbana completamente riqualificata: la riorganizzazione di Piazza XXIV Luglio a Empoli ha permesso il raggiungimento di tre grandi obiettivi: restituire dignità e valore alla memoria, sottrarre al degrado e all’incuria un importante spazio cittadino, far nascere una nuova centralità e un nuovo punto di riferimento in città. Alcuni degli spazi ristrutturati saranno sede di associazioni locali e di un ufficio di progettazione che lavorerà a al programma di recupero, valorizzazione e riqualificazione di tutto il centro storico empolese, finanziato grazie al bando per Progetti di Innovazione Urbana della Regione Toscana.

L’intervento di valorizzazione della piazza, cha ha riguardato tra l’altro l’eliminazione delle barriere architettoniche, il rifacimento dell’impianto di illuminazione e la realizzazione di un sistema di videosorveglianza, si inserisce nell’attenzione quasi ventennale di Fondazione CR Firenze verso la riqualificazione di tutti quegli ambienti urbani che favoriscono momenti di aggregazione sociale, in modo da permetterne un ampio utilizzo da parte della comunità in condizioni di massima sicurezza.
La spesa complessiva per la realizzazione dell’opera è stata di circa 270.000 euro, di cui 90.000 euro a carico della Fondazione CR Firenze.

SCARICA IL COMUNICATO COMPLETO

Hands4Work il progetto di Fondazione CR Firenze per l’alternanza Scuola/Lavoro

Hands4Work è un progetto sperimentale di Fondazione CR Firenze che mira a sostenere e orientare scuole e studenti nell’avvio di progetti di Alternanza Scuola Lavoro.
Avviato nel 2016, il progetto Hands4Work intende mettere a disposizione degli studenti di scuole superiori a indirizzo tecnico e artistico, spazi laboratoriali polivalenti in grado di orientare la manualità dei ragazzi e aiutarli a compiere scelte consapevoli su successivi percorsi di alta specializzazione e avvicinarli al mondo del lavoro con un bagaglio di competenze tecniche e manuali adeguato alle esigenze del mercato.

Il percorso proposto agli studenti non intende fornire semplici nozioni teoriche, ma portare i ragazzi a cimentarsi in vere e proprie simulazioni di attività lavorative, seppure in ambienti protetti e con il supporto di tutor con competenze didattiche e formative. In collaborazione con i docenti di riferimento all’interno della scuola di provenienza, ai ragazzi vengono forniti tutti gli strumenti teorici e pratici per avviare la propria attività e solo in seguito verranno inseriti nel contesto lavorativo selezionato. Il progetto segue la struttura del percorso di alternanza Scuola/Lavoro accompagnando gli studenti dell’ultimo triennio degli istituti superiori. Partito nel 2016 con una serie di attività differenziate a seconda della classe di riferimento, il progetto ambisce a accompagnare attraverso esperienze di alternanza tra i 100 e i 200 studenti l’anno.

PER APPROFONDIRE CLICCA SUL LINK
http://www.osservatoriomestieridarte.it/hands4work-progetto-fondazione-cr-firenze-lalternanza-scuolalavoro/

Donatella Carmi è il nuovo Vice Presidente della Fondazione CR Firenze

E’ la prima donna a ricoprire questo ruolo nella storia della Fondazione: Donatella Carmi Bartolozzi è stata eletta oggi pomeriggio, 20 dicembre 2016, dai componenti del Consiglio di Amministrazione. Succede a Pierluigi Rossi Ferrini che ha lasciato per decorrenza dei termini.

Donatella Carmi Bartolozzi, 67 anni, da sempre impegnata nel volontariato e nell’assistenza, ha creato nel 2001 la Fondazione Italiana di Leniterapia (FILE) di cui è tuttora presidente. E’ socio della Fondazione CR Firenze dal 2006 e nel 2011 è entrata a far parte del Comitato di indirizzo che ha lasciato dopo pochi mesi in quanto nominata nel Consiglio di Amministrazione.