Prorogata la mostra ‘La Divina Commedia di Venturino Venturi’ a Villa Bardini

A seguito del grande interesse da parte di un pubblico giovane e dalle continue richieste di visita dai gruppi scolastici, la mostra La Divina Commedia di Venturino Venturi ospitata da Villa Bardini Peyron a Firenze, è stata prorogata fino al 2 aprile.

La rassegna consente di rileggere e ammirare i versi di Dante interpretati in chiave contemporanea dall’artista toscano Venturino Venturi (Loro Ciuffenna, 6 aprile 1918 – Terranuova Bracciolini, 28 gennaio 2002) che fu uno straordinario interprete della cultura del secondo Novecento.

Dalla riflessione visiva ed espressiva degli artisti sul linguaggio delle tre cantiche (Inferno, Purgatorio e Paradiso) scaturisce un risultato singolarmente affascinante che permette di interrogarsi ancora sulla natura dei messaggi contenuti nella Commedia e proporne una rinnovata lettura.
La visita della mostra è anche un’esperienza “immersiva”: installazioni multimediali riproducono l’immaginario dell’Inferno, del Purgatorio e del Paradiso, mentre una voce narrante – quella dell’attore Pierfrancesco Favino – interpreta i passi di maggior fascino del Poema, rendendo ancor più suggestivo il percorso espositivo.

Sia la visita all’esposizione che l’ingresso alla villa sono gratuiti.

La mostra La Divina Commedia di Venturino Venturi vede il patrocinio del Comune di Firenze e della Società Dantesca con la collaborazione di Fondazione CR Firenze, è organizzata da Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron con il coordinamento di Arthemisia Group ed è promossa e sostenuta da Generali Italia, attraverso “Valore Cultura” – il programma con cui la Compagnia promuove la diffusione di attività culturali per renderle accessibili a un pubblico sempre più vasto e per creare valore per il territorio – ed è realizzata in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze e Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron.

Parte la Social Crowdfunding School ad Arezzo e Grosseto

A seguito del grande successo riscontrato nella prima edizione di “Social Crowdfunding School” a Firenze, per soddisfare le numerosissime richieste ricevute anche da realtà che operano in territori lontani dal capoluogo toscano, Siamosolidali, progetto diretto della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, promuove una nuova edizione: due corsi rivolti specificamente alle organizzazioni non profit presenti sul territorio della provincia di Arezzo (aprile 2017) e Grosseto (maggio 2017).

La “Social Crowdfunding School” è un corso di formazione gratuito rivolto alle organizzazioni non profit del settore sociale e culturale della durata di sei giornate, in cui teoria e pratica si integrano per fornire know how e strumenti necessari alla realizzazione e lancio di un campagna di crowdfunding.

Organizzato grazie al supporto di Guanxi, società leader nella consulenza strategica digital, il corso intende condurre gli iscritti all’analisi e approfondimento degli strumenti di Digital Analytics. Durante le sei giornate di corso (programma-moduli-social-crowdfunding) gli iscritti alterneranno momenti di teoria a sessioni di pratica con l’obiettivo di riuscire, una volta terminato il corso, a realizzare una propria campagna di crowdfunding.

AREZZO – SOCIAL CROWDFUNDING SCHOOL (max 20 partecipanti)
Luogo: sede della Cooperativa Sociale Koinè – Viale Duccio di Buoninsegna, 8
Date del corso: 19, 20, 21, 26, 27 , 28 aprile 2017

GROSSETO – SOCIAL CROWDFUNDING SCHOOL (max 20 partecipanti)
Luogo: Istituto professionale Servizi Socio Sanitario dell’ISIS Leopoldo II di Lorena – Via Meda
Date del corso: 11, 12, 15, 16, 17, 18 maggio 2017

Invitiamo le organizzazione non profit presenti sul territorio aretino e grossetano che vogliono partecipare al corso gratuito di iscriversi alla Rete Siamosolidali (registrati qui) e compilare entro e non oltre il 27 marzo il modulo di partecipazione online.

Il numero massimo di partecipanti al corso è di 20 organizzazioni non profit, ma accoglieremo, in qualità di manifestazione di interesse, tutte le iscrizioni che perverranno al fine di elaborare una strategia che possa soddisfare il bisogno che emergerà.
Siamosolidali selezionerà i partecipanti e ne darà comunicazione entro il 7 aprile 2017.

GUARDA QUI IL VIDEO DELL’INIZIATIVA

Conclusi i lavori di restauro all’Istituto degli Innocenti

Dopo quattro anni di lavori si è concluso l’imponente intervento di recupero, adeguamento e restauro dell’Istituto degli Innocenti, con la rinascita del Museo: 22 opere restaurate, un nuovo allestimento museale, nuovi spazi per la Bottega dei Ragazzi, il cortile e la facciata progettati da Filippo Brunelleschi restituiti alla città.

Nel complesso l’intervento ha interessato oltre 3 mila metri quadri di superficie, impegnando quasi 13 milioni di €.

La concretezza economica è stata assicurata dai finanziamenti della Regione Toscana, con un finanziamento di € 7.200.000, dalle risorse provenienti dall’alienazione di immobili rurali di proprietà dell’Istituto per € 5.685.562, dal supporto delle Soprintendenze territoriali che hanno messo a disposizione le proprie competenze per la realizzazione dei restauri, e dal contributo di Fondazione CR Firenze, destinato al recupero dell’intera area della Santissima Annunziata, che rientra in un progetto pluriennale che prevede una spesa complessiva di € 4.700.000 e che ha lo scopo di contribuire alla riqualificazione di un luogo che riveste una particolare importanza per tutta la comunità fiorentina.

SCARICA IL COMUNICATO PER APPROFONDIRE LA NOTIZIA

Massimo Recalcati all’ottavo incontro del ciclo ‘Dialoghi sul limite’

Gran folla e tantissimi giovani a Teatro Niccolini per l’incontro con lo psicoanalista Massimo Recalcati che ha partecipato all’ottavo appuntamento del ciclo “Sulla scia dei giorni. Dialoghi sul limite” ideato e promosso dalla Fondazione CR Firenze e da File – Fondazione Italiana di Leniterapia Onlus.

Il tema della sua conferenza è stato ‘I giovani e la sfida al limite’ e lo studioso è stato introdotto dalla dottoressa Mariella Orsi.

Massimo Recalcati  è  uno degli psicoanalisti lacaniani più noti in Italia.  Insegna all’Università di Pavia e Verona. E’ fondatore di Jonas Onlus, centro di clinica psicoanalitica per i nuovi sintomi e direttore scientifico della Scuola di specializzazione in psicoterapia IRPA. E’ membro fondatore e membro analista ALIpsi. Svolge l’attività di supervisore clinico presso diverse istituzioni sanitarie. Scrittore, dal 2014 dirige per Feltrinelli la Collana Eredi  e dal 2015 per Mimesis la collana Studi di Psicoanalisi. Collabora con diverse riviste specializzate italiane e internazionali e con le pagine culturali de La Repubblica.

Ultimo appuntamento del ciclo “Sulla scia dei giorni. Dialoghi sul limite” sabato 18 marzo con la conferenza della scrittrice Dacia Maraini sul tema ’La donna di fronte al limite. L’esperienza di una scrittrice’ introdotta dalla presidente di File Donatella Carmi Bartolozzi.

Ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Crescere all’Aperto e Fattori Positivi: due campagne di crowdfunding della scuola Margherita Fasolo e della Misericordia di Firenze

La Fondazione CR Firenze, in collaborazione con Guanxi Digital Consulting, Impact Hub Firenze e la piattaforma Eppela, sostiene due progetti innovativi di Social Crowdfunders lanciati da Siamosolidali.

Gli obiettivi del percorso sono raccogliere fondi per le organizzazioni non profit e formare giovani under 35 in grado di lanciare iniziative in questo campo. Se le donazioni raccolte all’interno delle due campagne di crowdfunding arriveranno a 10mila euro la Fondazione CR Firenze raddoppierà la cifra.

Il progetto di crowdfunding “Fattori Positivi” della Misericordia di Firenze nasce per migliorare la Fattoria Sociale sulle colline di Impruneta.

Da circa tre anni, alcuni ragazzi con disabilità intellettiva della Fondazione San Sebastiano coltivano 6 ettari di terreno. Producono diversi tipi di ortaggi da vendere a km 0. Gli incassi vengono reinvestiti nel progetto. Con loro, un agronomo, un operaio, educatori e diversi volontari che li aiutano nelle attività. Adesso l’ambizione della fattoria è quella di aumentare la produzione con altre varietà di ortaggi, erbe aromatiche, alberi da frutto. E di ricreare la vigna che un tempo sorgeva sul podere. Per garantire un’irrigazione adeguata però, è necessaria tanta acqua, soprattutto nei periodi estivi. Per questo, i promotori dell’iniziativa hanno pensato a un pozzo che prenda l’acqua da una sorgente sotterranea.

La campagna di crowdfunding “Crescere all’Aperto!” della scuola paritaria per l’infanzia Margherita Fasolo, che si ispira ai principi e ai metodi dell’educazione attiva

Il progetto ha lo scopo di raccogliere 20 mila euro per realizzare un percorso didattico e di riqualificazione dello spazio esterno della struttura scolastica. L’idea è quella di rendere il giardino un ambiente in cui i bambini siano liberi di interagire con la natura e di imparare da essa attraverso l’esperienza della permacultura e di percorsi sensoriali e di movimento.

Verrà ricreato uno spazio naturale fatto di tane in bambù, casette costruite con pallets riciclati, percorsi e giochi innovativi in legno e un orto didattico. I seminari e i corsi di formazione permetteranno di aprire lo spazio a tutti i ragazzi della città e ai loro genitori per cimentarsi in questa nuova esperienza didattica e di gioco.

Per sostenere una delle iniziative visitate la pagina web:  https://www.eppela.com/it/mentors/fondazione-crf