Funerali Niccolò: tansissimi giovani a estremo saluto

Funerali Niccolò: tansissimi giovani a estremo saluto

Una folla straripante ha partecipato oggi pomeriggio ai funerali di Niccolò Ciatti, il 22enne fiorentino ucciso in una discoteca in Spagna. A Casellina di Scandicci la chiesa parrocchiale non ha contenuto le persone che hanno voluto dare l’ultimo saluto a Niccolò e altrettante si sono posizionate nella strade e nel piazzale esterno durante tutta la funzione.

Almeno duemila i presenti, moltissimi i giovani. Tra questi gli amici più stretti hanno indossato una maglia bianca e un foulard al braccio sinistro così come aveva
chiesto loro di fare la fidanzata Ilaria, a ricordo di una abitudine di Niccolò Ciatti nel vestire.
Un tappeto di fiori bianchi hanno contornato la bara, sormontata anche da una sciarpa della Fiorentina e circondata da numerosi mazzi di fiori, tra cui quelli degli amici del nuoto.
Nonostante il caldo opprimente sono continuante ad arrivare persone sia prima che durante il funerale che hanno stazionato fuori dalla chiesa con pazienza resistendo all’afa.

“Queste cose sembra impossibile che possano accadere, sembra che su Niccolò abbia trionfato l’odio omicida. Ma non possiamo rimanere schiacciati da questa apparente inutilità di tutto. C’è un giudizio per chi ha fatto questo, non degli uomini ma di Dio”: Così nell’omelia funebre il parroco di Casellina di Scandicci don Giovanni Paccosi. “Costruiamo una società differente, non una società dell’odio e della morte”, ha anche detto il sacerdote rinnovando comunque parole di speranza e di affidamento a Dio del giovane fiorentino. L’omelia è stata pronunciata a seguito di un passo del Vangelo letto dal vicario della Diocesi di Firenze, mons. Andrea Bellandi, in rappresentanza del cardinale Giuseppe Betori insieme ad altri esponenti del clero fiorentino. In chiesa accanto alla panca con i genitori di Niccolò, il padre Luigi e la madre Cinzia, i sindaci di Scandicci Sandro Fallani e di
Firenze Dario Nardella, e il sottosegretario alla giustizia Cosimo Maria Ferri. La presenza delle istituzioni completa una vasta partecipazione di persone, non solo i conoscenti della famiglia, ma anche moltissimi cittadini dell’area fiorentina. Al
termine delle esequie si sono levati all’esterno della chiesa del Gesù Buon Pastore più applausi al feretro, poi trasportato al cimitero di Sant’Antonio di Scandicci per la sepoltura.

 

L'articolo Funerali Niccolò: tansissimi giovani a estremo saluto proviene da www.controradio.it.