Bimbo ustionato in casa, in codice rosso al Meyer

Bimbo ustionato in casa, in codice rosso al Meyer

Massarosa in provincia di Lucca, un bimbo di nove anni ha riportato ustioni di primo e secondo grado sul 30% del corpo a causa di un incidente domestico avvenuto nel pomeriggio in un’abitazione di Massaciuccoli.

Il bimbo è stato trasferito con l’elisoccorso, in codice rosso, all’ospedale pediatrico Meyer.

Da quanto emerso sull’incidente, avrebbe preso fuoco dell’alcol vicino a un caminetto ma la dinamica di quanto accaduto è ancora tutta da chiarire.

Il bambino ha riportato ustioni a volto, torace e mani e, da fonti sanitarie si apprende che è in prognosi riservata.

Il piccolo è stato ricoverato nel reparto rianimazione dell’ospedale pediatrico Meyer ed attualmente, sempre secondo quanto appreso, è sedato.

L'articolo Bimbo ustionato in casa, in codice rosso al Meyer proviene da www.controradio.it.

Firenze: inaugurata unità pediatrica Don Gnocchi

Firenze: inaugurata unità pediatrica Don Gnocchi

Nuovo centro riabilitazione garantirà fabbisogno posti letto.

Inaugurata oggi la nuova unità di riabilitazione pediatrica del centro Don Carlo Gnocchi di Firenze. Il nuovo reparto, operativo già da qualche mese, nasce dall’esigenza di soddisfare il fabbisogno regionale di posti letto di riabilitazione pediatrica ospedaliera.
“Lo scopo – si spiega in una nota diffusa dal centro – è garantire ai pazienti affetti da esiti di interventi neurochirurgici, di chirurgia complessa e affetti da gravi patologie di natura respiratoria e oncologica un percorso di cura e riabilitazione di alta valenza professionale, nonché fornire alle loro famiglie un’adeguata preparazione sugli aspetti assistenziali, indispensabili per il rientro a domicilio”.
La realizzazione della nuova unità è frutto dell’accordo di collaborazione con l’Azienda ospedaliero universitaria del pediatrico Meyer e del contributo della fondazione Tommasino Bacciotti di Firenze. Presenti alla cerimonia d’inaugurazione il cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, l’assessore regionale al diritto alla salute Stefania Saccardi, l’assessore alla sanità del Comune di Firenze Sara Funaro, il direttore generale del Meyer Alberto Zanobini, quello di Careggi Monica Calamai e quello dell’Asl toscana centro Paolo Morello.

L'articolo Firenze: inaugurata unità pediatrica Don Gnocchi proviene da www.controradio.it.

Bus di linea contro auto e dehor in centro Firenze, feriti

Bus di linea contro auto e dehor in centro Firenze, feriti

Ipotesi malore del conducente, ambulanze sul posto.

Incidente in via della Scala, a pochi metri da piazza Santa Maria Novella nel centro di Firenze, dove un bus di linea Ataf ha urtato contro alcune auto in sosta e contro il dehor di un locale.
Alcune persone sono rimaste ferite e sul posto stanno intervenendo mezzi del 118. Secondo quanto spiegato dalla polizia municipale, l’incidente sarebbe avvenuto a causa di un malore del conducente del bus.
Nello scontro sono rimaste ferite tre persone, tra cui un bimbo di 8 anni, che erano sedute ai tavoli del dehor. Nessuno sarebbe in pericolo di vita. Il piccolo è stato portato all’ospedale pediatrico Meyer in codice verde, colore che indica bassa criticità, e i due adulti all’ospedale di Careggi, uno in codice verde e l’altro in codice giallo. Non gravi anche le condizioni dell’autista del bus.
Nell’incidente sono rimasti coinvolti oltre all’autobus dieci veicoli in sosta, tra auto e motorini.

L'articolo Bus di linea contro auto e dehor in centro Firenze, feriti proviene da www.controradio.it.

Lavoratori Ginori organizzano laboratorio per bimbi Meyer

Lavoratori Ginori organizzano laboratorio per bimbi Meyer

Sindacati, “iniziativa per rinnovare appello soluzione vertenza”.

I lavoratori della Richard Ginori hanno tenuto oggi un laboratorio didattico di lavorazione e
modellazione per i piccoli pazienti dell’ospedale pediatrico Meyer di Firenze.
“Un’iniziativa – spiegano in una nota i sindacati Cgil, Cisl, Uil e Cobas – che simboleggia il sapere messo a disposizione della comunità e rinnova l’appello alle parti per risolvere la
vertenza Richard Ginori”.
“Per rappresentare per l’ennesima volta il valore civile insito nella vertenza – si legge nel
comunicato – i lavoratori della Ginori hanno deciso di “donare” ai bambini del Meyer ciò che di più prezioso possono condividere del loro lavoro, cioè l’abilità che risiede nelle proprie mani di fare cose belle”.
Scopo dell’iniziativa, prosegue il documento, anche quello di “rinnovare l’appello alle parti in causa della vertenza (banche e proprietà) e alle istituzioni tutte, affinché si raggiunga un accordo definitivo sull’acquisizione dei terreni su cui sorge la fabbrica, condizione essenziale per realizzare investimenti nello stabilimento e per la riapertura del museo”.
I lavoratori devolveranno un’ora del loro stipendio lavorato nella giornata alla Fondazione Meyer.

L'articolo Lavoratori Ginori organizzano laboratorio per bimbi Meyer proviene da www.controradio.it.

Scuola: a Firenze 43mila studenti istituti superiori

Scuola: a Firenze 43mila studenti istituti superiori

La campanella suonerà anche a Meyer, in una nuova scuola più grande e accogliente.

Saranno 43mila gli studenti della città metropolitana di Firenze che domani torneranno sui banchi, 10163 quelli che approderanno alla prima superiore. Il 47% dei nuovi iscritti ha scelto l’indirizzo liceale, il 21% il professionale ed il 32% l’indirizzo tecnico.
La campanella suonerà anche all’ospedale pediatrico Meyer dove ad attendere i bambini che frequentano la primaria, sarà una scuola tutta nuova, più grande e accogliente, realizzata grazie alla Fondazione Meyer, per rendere più piacevoli le ore dedicate alle lezioni e allo studio.
“A tutti rivolgo il mio augurio – ha dichiarato il sindaco della Città metropolitana Dario Nardella – per una crescita di competenza, di relazioni e di prospettive. Da parte nostra assicuriamo tutta la nostra attenzione per la cura del patrimonio scolastico a cui sono riservate, insieme alle strade, larga parte delle risorse della Metrocittà”. Anche il territorio metropolitano di Firenze registra il trend regionale, con un certo calo degli istituti tecnici e professionali e un incremento dei licei.
Più in generale c’è un calo nella popolazione scolastica pari a circa 400 studenti, da 43477 del 2016-2017 a 43026 del 2017-2018.
“La Città Metropolitana – spiega Giampiero Mongatti, consigliere delegato alla Rete scolastica – ha destinato per il nuovo anno scolastico 3 milioni e 268 mila euro a interventi ordinari, straordinari e minuti di manutenzione straordinaria nella disponibilità dei dirigenti scolastici, la cui attività viene ad affiancarsi a quella diretta della Città Metropolitana”.
Nardella parteciperà domani, alle ore 11, all’inaugurazione di un murales realizzato sull’intera facciata e su una parete laterale dell’Istituto tecnico per il turismo “Marco Polo” di Firenze, in occasione del primo giorno di scuola e a conclusione di un laboratorio con studenti e docenti che si è svolto nello scorso anno scolastico. Inoltre verrà avviato un nuovo servizio di trasporto pubblico nelle aree Valdarno-Valdisieve e Mugello Alto Mugello della Città metropolitana.
Intanto, in una nota, la Fp Cgil Toscana Firenze, ha scritto: “Come previsto e più volte annunciato dalla Funzione pubblica Cgil, la politica dell’appalto nelle scuole dell’infanzia comunali, ostinatamente perseguita dalla Giunta Nardella/Giachi, sta producendo gravi danni. Ben 17 insegnanti comunali hanno scelto il ruolo allo Stato e verranno “rimpiazzate” da altrettanti insegnanti precari per almeno tutto l’anno scolastico che sta iniziando”.

L'articolo Scuola: a Firenze 43mila studenti istituti superiori proviene da www.controradio.it.