Bottiglia contro autobus alla Piagge, finestrino spaccato ma nessun ferito

Bottiglia contro autobus alla Piagge, finestrino spaccato ma nessun ferito

Paura a Firenze a bordo di un autobus contro il quale è stata scagliata una bottiglia che
ha spaccato un finestrino a fianco della porta centrale del mezzo dell’Ataf, l’Azienda di trasporto pubblico. Per fortuna a bordo non c’erano molti passeggeri e nessuno è rimasto ferito.

La bottiglia, secondo quanto ricostruito dai carabinieri intervenuti subito sul posto, è stata scagliata da un immobile occupato da tempo. Il bus, della linea 35, poco prima delle 20.30, era in sosta a una fermata in via dell’Osteria, una contrada di via Pistoiese, nel quartiere delle Piagge alla periferia di Firenze.

Il servizio è ripreso poco dopo con la sostituzione del mezzo. Tra i passeggeri anche un gruppo di ragazzi, uno dei quali “tra l’altro figlio di un collega”, dice Americo Leoni,
segretario provinciale dell’Ugl, “che si sono subito avvicinati all’autista offrendogli il loro aiuto, pronti a testimoniare” all’arrivo delle forze dell’ordine.

“Al di là e al di fuori di ogni altra considerazione – conclude Leoni che dà la sua solidarietà all’autista – desidero fare un caloroso plauso a quei ragazzi”.

L'articolo Bottiglia contro autobus alla Piagge, finestrino spaccato ma nessun ferito proviene da www.controradio.it.

Un milione di euro per riqualificazione Periferie

Un milione di euro per riqualificazione Periferie

Firenze, via libera della giunta comunale al progetto finanziato con il piano nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate, si prevede che i lavori durino 9 mesi.

Un milione di euro per la riqualificazione del sistema dei giardini : Piagge, Brozzi e Quaracchi. Il  via libera al programma di interventi dopo l’approvazione, questa mattina da parte della giunta, della delibera presentata dall’assessore all’ambiente Alessia Bettini.

In particolare i fondi saranno destinati alla riqualificazione degli spazi verdi e dell’arredo urbano, al potenziamento delle aree ludiche e di quelle per l’attività sportiva libera. Previsti anche interventi per una migliore accessibilità per tutti i cittadini, in particolare per i disabili.

Le aree ludiche interessate sono quelle in via Nave di Brozzi, via Liguria, via Lazio, via della Sala, via Alli Maccarani, via San Piero a Quaracchi, via Saggina. Le attuale strutture ludiche verranno sostituite con attrezzature moderne a bassa manutenzione, difficilmente alterabili da atti vandalici o da uso impropri. La dotazione sarà completata con la realizzazione di un’area dedicata agli adolescenti.

Le zone a libero accesso dedicate allo sport che saranno riqualificate sono: il campo polivalente via Liguria, via Pistoiese, l’area di Via San Piero a Quaracchi, via Saggina e il campo polivalente di Via nave di Brozzi. Le aree possiedono una dotazione strutturale scarsa ed in cattivo stato di manutenzione. Il progetto si proporre di dotare le aree esistenti con attrezzature di gioco multisport.

Saranno ampliate le zone di socializzazione dotate di sedute, tavoli da pic nic ed arene estive. Per le aree di riposo e socializzazione sono previsti illuminazione, tavoli picnic, tavoli per portatori di handicap, tavoli con giochi da tavolo (dama e scacchi), gazebi e wireless per la connessione degli smartphone alla rete.

Uno dei punti qualificanti dell’intervento si propone di massimizzare la copertura vegetale dell’area per mitigare l’impatto ambientale dovuto al traffico. Nelle superfici disponibili saranno piantate anche nuove siepi miste e gruppi di arbusti per migliorare la biodiversità dell’intera area.

Verranno effettuati interventi per la viabilità pedonale e ciclabile con l’obbiettivo di ripristinare la viabilità e renderla sicura all’interno dei giardini: ad oggi molti tracciati esistenti risultano sconnessi, provocando inciampi e pericoli di cadute soprattutto per gli anziani. Saranno anche rimossi gli scalini e le barrire architettoniche. Lungo i tracciati verranno realizzati gli smussi, addolcite le pendenze, regolarizzate le superfici e rimossi gli ostacoli.

L’intervento di risanamento delle aree degradate sarà concentrato su due zone: l’area di via di Cocco via dell’Osteria e l’area di via dell’Osteria – via S Biagio a Petriolo. Saranno realizzate aree verdi semplici, con costi bassi di realizzazione e costi ridottissimi di manutenzione.

All’interno delle aree d’intervento si propone anche di potenziare il numero dei punti luce e dotare i pali esistenti di corpi illuminati ad alta efficienza energetica. L’obiettivo è garantire la sicurezza dei cittadini, estendere la fruizione alle ore notturne nella stagione estiva ed abbassare i consumi energetici.

Le aree gioco, le zone per lo sport ad uso libero i punti di socializzazione e aggregazione all’interno dei giardini interessato dal progetto verranno dotatati di ripetitori wifi per l’accesso alla rete tramite tablet o smartphone in modo da risultare più attrattivi agli adolescenti ed alle giovani generazioni.

L'articolo Un milione di euro per riqualificazione Periferie proviene da www.controradio.it.

TRAMVIA, NARDELLA: “VIA AI LAVORI LINEA 4 NELLA PRIMA META’ 20119

lavori tramvia

“Abbiamo risorse per far partire lavori linea 4 in prima metà 2019″ ha detto il sindaco Nardella. Sindaco di Campi: “Sono contento, lavoro di squadra funziona.” E su Città metropolitane vertice venerdì a Milano, Nardella: “sia incontro decisivo e una svolta, mancano strumenti minimi.”

“Abbiamo tutte le risorse per far partire i lavori del primo lotto della linea 4 della tramvia (stazione Leopolda-Piagge-Campi Bisenzio) entro la metà del 2019″. Lo ha detto oggi nel corso dell’avvio di un intervento di demolizione nell’area adiacente alla ex stazione a Firenze il sindaco Dario Nardella. “Ovviamente dobbiamo terminare la progettazione e credo che entro la fine del mandato, se siamo fortunati, ovvero entro la metà del 2019, potremo iniziare le prime azioni, i primi interventi per realizzare la linea 4″, ha spiegato, ricordando che il tracciato “parte proprio dalla stazione Leopolda e va verso le Piagge e Campi Bisenzio”.

La Linea 4 prevede, come ricorda in una nota il Comune di Campi Bisenzio, due stralci: il primo per la linea che va dalla Leopolda alle Piagge. Il secondo prevede, a sua volta, due lotti: il primo dalle Piagge a San Donnino e il secondo da San Donnino a Campi Bisenzio, con un investimento di oltre 200 milioni di euro. La linea è inserita dal Governo tra le opere da finanziare prioritariamente ed è un’opera fondamentale per i tre enti interessati: Comune di Firenze, Città Metropolitana e Comune di Campi Bisenzio. “Sono molto felice – dice il sindaco Fossi – il lavoro congiunto con governo, Regione, metrocittà e comune di Firenze funziona ed è questo gioco di squadra che deve caratterizzarci come Città Metropolitana”.

Proprio sulla Città Metropolitana venerdì prossimo, a Milano, “si terrà il vertice dei sindaci delle Città metropolitane, una riunione a questo punto decisiva. Abbiamo bisogno di uno scossa e di una svolta su questo fronte: la riforma Delrio è rimasta a metà, ha bisogno di essere completata altrimenti sarà un boomerang clamoroso. Noi sindaci siamo pronti a farci carico di questa riforma, lo stiamo facendo, ma è chiaro che abbiamo bisogno di strumenti minimali che oggi non ci sono, a cominciare dall’autonomia fiscale e dalla possibilità di aumentare l’autonomia organizzativa ed economica”. Lo ha sottolineato il sindaco Nardella, coordinatore Anci delle città metropolitane, rispondendo ai cronisti che gli chiedevano delle difficoltà di questi enti, alcuni dei quali hanno tuttora i bilanci in rosso.

“Voglio ricordare che è l’unica riforma istituzionale che siamo riusciti a portare a termine in questa legislatura, non dimentichiamolo, e almeno questa cerchiamo di completarla – ha aggiunto Nardella -. E’ una richiesta accorata che io faccio a nome di tutti i 14 sindaci delle Città metropolitane italiane al governo, al presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. Devo anche dire che ho già avuto dal presidente Gentiloni dimostrazione di attenzione verso questo tema e siamo già all’opera per fissare un incontro con lui a Roma”.

The post TRAMVIA, NARDELLA: “VIA AI LAVORI LINEA 4 NELLA PRIMA META’ 20119 appeared first on Controradio.

TRAMVIA, NARDELLA: “VIA AI LAVORI LINEA 4 NELLA PRIMA META’ 20119

lavori tramvia

“Abbiamo risorse per far partire lavori linea 4 in prima metà 2019″ ha detto il sindaco Nardella. Sindaco di Campi: “Sono contento, lavoro di squadra funziona.” E su Città metropolitane vertice venerdì a Milano, Nardella: “sia incontro decisivo e una svolta, mancano strumenti minimi.”

“Abbiamo tutte le risorse per far partire i lavori del primo lotto della linea 4 della tramvia (stazione Leopolda-Piagge-Campi Bisenzio) entro la metà del 2019″. Lo ha detto oggi nel corso dell’avvio di un intervento di demolizione nell’area adiacente alla ex stazione a Firenze il sindaco Dario Nardella. “Ovviamente dobbiamo terminare la progettazione e credo che entro la fine del mandato, se siamo fortunati, ovvero entro la metà del 2019, potremo iniziare le prime azioni, i primi interventi per realizzare la linea 4″, ha spiegato, ricordando che il tracciato “parte proprio dalla stazione Leopolda e va verso le Piagge e Campi Bisenzio”.

La Linea 4 prevede, come ricorda in una nota il Comune di Campi Bisenzio, due stralci: il primo per la linea che va dalla Leopolda alle Piagge. Il secondo prevede, a sua volta, due lotti: il primo dalle Piagge a San Donnino e il secondo da San Donnino a Campi Bisenzio, con un investimento di oltre 200 milioni di euro. La linea è inserita dal Governo tra le opere da finanziare prioritariamente ed è un’opera fondamentale per i tre enti interessati: Comune di Firenze, Città Metropolitana e Comune di Campi Bisenzio. “Sono molto felice – dice il sindaco Fossi – il lavoro congiunto con governo, Regione, metrocittà e comune di Firenze funziona ed è questo gioco di squadra che deve caratterizzarci come Città Metropolitana”.

Proprio sulla Città Metropolitana venerdì prossimo, a Milano, “si terrà il vertice dei sindaci delle Città metropolitane, una riunione a questo punto decisiva. Abbiamo bisogno di uno scossa e di una svolta su questo fronte: la riforma Delrio è rimasta a metà, ha bisogno di essere completata altrimenti sarà un boomerang clamoroso. Noi sindaci siamo pronti a farci carico di questa riforma, lo stiamo facendo, ma è chiaro che abbiamo bisogno di strumenti minimali che oggi non ci sono, a cominciare dall’autonomia fiscale e dalla possibilità di aumentare l’autonomia organizzativa ed economica”. Lo ha sottolineato il sindaco Nardella, coordinatore Anci delle città metropolitane, rispondendo ai cronisti che gli chiedevano delle difficoltà di questi enti, alcuni dei quali hanno tuttora i bilanci in rosso.

“Voglio ricordare che è l’unica riforma istituzionale che siamo riusciti a portare a termine in questa legislatura, non dimentichiamolo, e almeno questa cerchiamo di completarla – ha aggiunto Nardella -. E’ una richiesta accorata che io faccio a nome di tutti i 14 sindaci delle Città metropolitane italiane al governo, al presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. Devo anche dire che ho già avuto dal presidente Gentiloni dimostrazione di attenzione verso questo tema e siamo già all’opera per fissare un incontro con lui a Roma”.

The post TRAMVIA, NARDELLA: “VIA AI LAVORI LINEA 4 NELLA PRIMA META’ 20119 appeared first on Controradio.

FIRENZE, TRAMVIA: OK P.VECCHIO ESTENSIONE LINEE

 tramvia

La delibera, che adesso dovrà passare al vaglio del consiglio comunale, prevede nel programma triennale dei lavori pubblici 2017-2019 la realizzazione della Linea 4 della tramvia (Leopolda-Piagge) e il prolungamento della Linea 2 dall’aeroporto al Polo Scientifico di Sesto Fiorentino

Via libera in giunta comunale a Firenze ad una variazione di bilancio in cui sono inseriti gli investimenti per l’estensione delle tramvie. La delibera, che adesso dovrà passare al vaglio del consiglio comunale, prevede nel programma triennale dei lavori pubblici 2017-2019 la realizzazione della Linea 4 della tramvia (Leopolda-Piagge) e il prolungamento della Linea 2 dall’aeroporto al Polo Scientifico di Sesto Fiorentino.
In particolare nella delibera dell’assessore al bilancio Lorenzo Perra si specifica che per la Linea 4, già presente a bilancio per 24 milioni di euro finanziati con il fondo europeo
per lo sviluppo e la coesione, si aggiungano 95 milioni dallo Stato (Sblocca Italia) nei prossimi 2 anni e 47 milioni nel 2018, da finanziare con un project financing. In merito al prolungamento della Linea 2 fino a Sesto invece sono stati inseriti in bilancio 20 milioni e 200 mila euro in arrivo dal fondo europeo per lo sviluppo e la Coesione, e 80 milioni nel 2018 finanziato Por Creo dell’Unione Europea. Sempre per il 2018
sono stati inseriti in bilancio 50 milioni e 900 mila euro da finanziare con project financing.
La delibera contiene anche altri importanti investimenti: la realizzazione dello svincolo terminale di Peretola (nuovo ramo di accesso all’aeroporto) per 1,3 milioni, il completamento  dell’auditorium della scuola Guicciardini per 2,5 milioni e il
rifacimento del campo di calcio di Peretola con la realizzazione del manto sintetico per mezzo milione di euro.

The post FIRENZE, TRAMVIA: OK P.VECCHIO ESTENSIONE LINEE appeared first on Controradio.