Firenze: netto aumento unioni civili, in calo invece i matrimoni

Firenze: netto aumento unioni civili, in calo invece i matrimoni

Da sabato 28 ottobre a mercoledì 1° novembre alla Fortezza da Basso la manifestazione Tutto Sposi, la festa del matrimonio.

Un anno e mezzo di preparativi, 20 mila euro di budget e una svolta decisamente green degli sposi, con attenzione al riciclo e alla fibra degli abiti, ovviamente naturale. Sono queste le tendenze per i matrimoni del 2018 secondo gli esperti del settore che parteciperanno a Tutto Sposi, la manifestazione in programma a Firenze, alla Fortezza da Basso da sabato 28 ottobre a mercoledì 1° novembre . Un’edizione particolare, quelle delle nozze d’argento: 25 anni in cui la fiera ha raccontato e raccolto mode e trend del giorno più bello.
Secondo i dati forniti dal Comune di Firenze c’è un netto aumento delle unioni civili: 49 nel 2016 contro le 87 celebrate da inizio 2017 a oggi. 548 invece i matrimoni celebrati quest’anno, erano 716 nel 2016.
Per un abito si spende in media 3mila euro. Il pizzo resta il primo amore, con una tendenza al country chic. C’è chi osa con i colori pastello, soprattutto rosa e celeste, ma è sempre il bianco a prevalere. Novità per l’uomo: dopo anni di tight, è tornato lo smoking, magari rivisitato con colli alla coreana, mentre per i colori vincono il blu e il bordeaux.
Il matrimonio dei fiorentini è romantico, organizzato in ville e agriturismi nelle colline immediatamente fuori città. Su una spesa media di 20mila euro, il catering incide per il 40% quasi tutte con proposte vegetariane. Il matrimonio più di tendenza ha un occhio di riguardo all’ambiente, con attenzione al riciclo e al riuso e per i più ecologisti, gli abiti sono fatti anche con fibre naturali, come la canapa. La classica partecipazione resiste al tempo, anche se molto spesso viene considerata una voce di spesa superflua e tagliata per i più pratici ma meno eleganti Facebook e WhatsApp.
La fiera Tutto Sposi. Appuntamento tra i più attesi per gli addetti ai lavori e per chi vuole organizzare il matrimonio seguendo le ultime tendenze. Si parte sabato mattina con il flash mob in piazza Signoria: 30 spose improvviseranno alle 11 un ballo tra turisti e i passanti. 120 gli espositori, provenienti da tutta la Toscana: atelier di vestiti, agenzie di viaggio, fioristi, fotografi, gioiellerie, catering e ricevimenti, pasticcerie, ristoranti, agriturismi, noleggio auto, tipografie, wedding planner, agenzie musicali e musicisti. Per la prima volta, quest’anno, ci sarà una sezione destinata esclusivamente all’offerta luxury. Durante l’evento sono in programma sfilate, concerti con musica da cerimonia e djset. Le modelle più belle si sfideranno per essere il volto della nuova campagna pubblicitaria di Tutto Sposi. Spazio anche al corso AAA Cercasi Wedding Planner. Tra gli ospiti Mikael Gremire, pilota ufficiale Lamborghini Squadra Corse,  e Francesca e Stefano, protagonisti di “Matrimonio a prima vista Italia 2”.
 “Le nozze d’argento per Tutto Sposi sono un traguardo importante e dopo tutti questi anni si conferma la vetrina più autorevole dell’Italia centro settentrionale per il mondo degli sposi – spiegano Laora Mecaj e Roberto Giustini, organizzatori della manifestazione – Sarà un’edizione ricchissima, attenta alle trasformazioni della società e in particolare alle unioni civili, con tanti ospiti, eventi e sfilate per dare una panoramica quanto più completa possibile sulle competenze e sulle professionalità necessarie a costruire il matrimonio dei sogni e a soddisfare tutte le esigenze degli sposi, seguendo le ultime tendenze. Ogni matrimonio è unico e noi aiutiamo tutte le  coppie a rendere quel giorno indimenticabile”.
“Festeggiamo le nozze d’argento per “Tutto sposi” – ha dichiarato Cecilia Del Re, assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Firenze – manifestazione di rilevo nazionale con tantissime aziende del settore che propongono soluzioni per chi vuole sposarsi e, da quest’anno, anche per chi vuole unirsi civilmente. Firenze si conferma una location privilegiata per i matrimoni e viene scelta anche da molti stranieri che vengono in città per il loro giorno più bello. Le nozze sono anche una fonte di ricchezza per la città: penso per esempio al famoso matrimonio indiano di qualche anno fa che ha permesso di restaurare la fontana di piazza Santa Croce”.

L'articolo Firenze: netto aumento unioni civili, in calo invece i matrimoni proviene da www.controradio.it.

Rapina in gioielleria Firenze, dipendente ammanettata

Rapina in gioielleria Firenze, dipendente ammanettata

In pieno centro storico, ad agire due uomini.

Rapina questa mattina in una gioielleria di via Vacchereccia, in pieno centro storico a Firenze a due passi da piazza della Signoria. Una dipendente della gioielleria è stata aggredita con dello spray urticante e poi ammanettata. Nel corso dell’aggressione la donna, che non ha riportato ferite gravi, sarebbe stata anche malmenata, sebbene in modo non grave, e si trova in ospedale per le cure del caso.
Ad agire sono stati due uomini che hanno agito con il volto parzialmente coperto con parrucche ed occhiali da sole. I due uomini si sono presentati nel negozio intorno alle 13.
Al momento del colpo nel negozio era presente anche la titolare, che è riuscita a rifugiarsi nel bagno posto al piano superiore.
In corso di quantificazione il valore dei monili che sono stati portati via.
“Esprimiamo forte preoccupazione per questa ennesima rapina commessa a Firenze in pieno giorno e in pieno centro, stavolta ai danni di una gioielleria nostra associata”. Così il direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni, attraverso una nota, ha commentato la rapina di stamani in una gioielleria del centro di Firenze.
“A sconvolgerci è in particolare la violenza con cui la rapina si è consumata, oltre al fatto che via Vacchereccia si trova a due passi da piazza della Signoria, proprio accanto al presidio delle forze dell’ordine. È il segnale evidente che qualcosa non funziona nel sistema della sicurezza e occorre che le forze dell’ordine, insieme agli altri soggetti interessati, prendano subito i necessari provvedimenti” ha continuato.
“Gli imprenditori dell’oro sono tra gli obiettivi sensibili della criminalità ma tutti gli operatori di negozi e pubblici esercizi, per il solo fatto di trovarsi in strada, si trovano in una posizione di vulnerabilità molto alta. Chiediamo – ha concluso Marinoni – quindi misure di sicurezza e di tutela più serrate perché tutti hanno diritto di vivere e lavorare nella piena serenità. Siamo certi che le forze dell’ordine, che godono della nostra più piena fiducia e della nostra totale stima, sapranno rispondere concretamente al nostro appello”.

L'articolo Rapina in gioielleria Firenze, dipendente ammanettata proviene da www.controradio.it.

28 e 29 Maggio, Visita-conversazione su “Jan Fabre. Spiritual guards”

Lo spettacolare palcoscenico teatrale di Piazza Signoria si è da poco animato di due nuovi protagonisti, un’imponente tartaruga e un piccolo uomo intento a misurare le nuvole. Opere altamente poetiche, frutto dell’immaginazione dell’artista belga Jan Fabre, figura eclettica e versatile che ha popolato anche Palazzo Vecchio delle sue creazioni: fra queste un impressionante globo di scarabei. La visita-conversazione permetterà di approfondire la conoscenza delle opere e di riflettere in forma dialogica sul rapporto fra antico e contemporaneo che connota questo tipo di azioni.

Dove: Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria
Quando: sabato 28 (h15.00 e h16.30)  e domenica 29 maggio (h10.30 e h12.00)
Target: per tutti, a partire dai 10 anni
Durata: 1h15
Costo: €2,00 (residenti nella Città Metropolitana di Firenze), €4,00 (non residenti)