Vigile di quartiere: da oggi in strada, i cittadini “anni di segnalazioni, speriamo cambi qualcosa”

Vigile di quartiere: da oggi in strada, i cittadini “anni di segnalazioni, speriamo cambi qualcosa”

Dalle 8.30  di questa mattina attivi i primi Security Point di Firenze, i punti di ascolto localizzati di 37 aree dei 5 quartieri di Firenze per interfacciarsi direttamente con i cittadini ed affiancare il lavoro dei vigili di quartiere da oggi operativi in città. Oggi oltre venti Security Point sono stati attivati, per arrivare in 3 giorni al totale degli 88 previsti. sabato verrà poi fornita la calendarizzazione della prossima settimana. Attese e aspettative da parte dei cittadini ma anche poche illusioni, dopo anni di segnalazioni per situazioni di degrado e criminalità.

”Per questa Amministrazione aumentare la presenza degli agenti della Polizia Municipale nei quartieri della città è una priorità – afferma l’assessore alla sicurezza Federico Gianassi-. Con questa operazione complessa mettiamo in campo un mix tra presidi fissi e presidi dinamici che consentirà ai cittadini di poter contare su un
contingente di quasi un centinaio di agenti che sarà a contatto conloro per raccogliere stimoli, segnalazioni e risolvere problemi. Al tempo stesso rappresenta una occasione per la Polizia Municipale per interagire con i cittadini invitando tutti al rispetto delle regole”.

”Quando abbiamo iniziato a progettare questo nuovo servizio ho chiesto all’interno del corpo chi volesse prendervi parte -spiega il comandante Casale-. In 46 hanno dato la
loro disponibilità: si tratta in molti casi di giovani agenti, particolarmente motivati per questo tipo di attività e che saranno ulteriormente formati”. A questi volontari si aggiungono i colleghi provenienti da altri reparti che, a rotazione, svolgeranno questo
servizio in modo da arrivare ad un centinaio di unità. Gli agenti lavoreranno sulla base di due modelli diversi ma complementari: il security point e la presenza dinamica.
Il security point è un posto fisico in cui in giorni e fasce orarie precise gli agenti saranno presenti per parlare con i cittadini. Complessivamente sono 88 con presenze diversificate, anche sulla base delle indicazioni dei presidenti di Quartiere, e che potranno variare in corso d’opera a seconda delle esigenze: una volta la settimana, due volte al mese, una volta al mese. La mappa interattiva con le collocazioni dei security point è a disposizione su internet.

Ascolta le interviste di Chiara Brilli al Security point in piazza Pier Vettori

L'articolo Vigile di quartiere: da oggi in strada, i cittadini “anni di segnalazioni, speriamo cambi qualcosa” proviene da www.controradio.it.