Elezioni: Grasso a Firenze, ricostruiamo sinistra che Pd ha disperso

Elezioni: Grasso a Firenze, ricostruiamo sinistra che Pd ha disperso

“Noi abbiamo dei valori e dei principi che sono alla base del nostro movimento, e stiamo ricostruendo la sinistra che possa portare avanti quello che si è disperso da parte del Pd”. Lo ha detto il presidente del Senato e leader LeU Pietro Grasso rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano se dopo le elezioni sarà possibile una collaborazione con il Pd. Grasso è intervenuto a margine di una iniziativa elettorale al teatro Puccini di Firenze.

Intervista di Gimmy Tranquillo.

“Siamo pronti a raccogliere tutti quegli elettori che si riconoscono nei nostri valori”, ha aggiunto. Grasso ha sottolineato che “il nostro punto prioritario è certamente il lavoro e questa è una differenza con il Pd”, in riferimento all”articolo 18 e al Jobs act, “ma poi abbiamo altri temi prioritari come l”ambiente, la riconversione ecologica, la cultura, il turismo, che possono sviluppare il lavoro”.

L'articolo Elezioni: Grasso a Firenze, ricostruiamo sinistra che Pd ha disperso proviene da www.controradio.it.

Elezioni: Renzi e Grasso in contemporanea oggi a Firenze, segui Controradio

Elezioni: Renzi e Grasso in contemporanea oggi a Firenze, segui Controradio

Oggi 3 febbraio 2018 a Firenze andra’ in scena un ‘match’ ravvicinatissimo e in contemporanea tra Matteo Renzi e Pietro Grasso. Dal teatro Aurora di Scandicci il segretario del Pd inaugurera’ la campagna elettorale nel collegio fiorentino, l’uninominale per il Senato. Il leader di Leu, sempre alle 11, salira’ sul palco del teatro Puccini per dare il via alla corsa elettorale di Liberi e Uguali in Toscana.

Controradio seguirà in diretta entrambi gli eventi politici con i suoi inviati, su www.controradio.it e sulla pagina Fb Controradio Firenze. Collegamenti durante la mattinata di conduzione con corrispondenze ed interviste. I contributi verranno poi riproposti in uno speciale radiofonico che andrà in onda lunedì 5 febbraio 2018, nella trasmissione Todo Cambia, dalle 8.40.

Il segretario del Pd Matteo Renzi aprirà  alle 11, la sua campagna elettorale per il collegio fiorentino dal teatro Aurora di Scandicci, comune alle porte del capoluogo toscano.  Non è escluso che Renzi arrivi a Scandicci con la tramvia, una delle opere da lui inaugurate quando era sindaco di Firenze. Era stato lo stesso Renzi, due settimane fa, in un’intervista esclusiva su Controradio, ad annunciare che avrebbe iniziato la sua campagna proprio a Scandicci.  Questa mattina ci sarà una sorta di sfida a distanza a Firenze nella sinistra. In contemporanea a Renzi al Teatro Aurora di Scandicci, al Teatro Puccini del capoluogo si terrà l’evento di apertura toscano di Liberi e Uguali con Pietro Grasso, Roberto Speranza, Nicola Fratoianni e Enrico Rossi. Alle ore 13.30 il leader di Leu sarà anche ad un incontro alla Croce azzurra delle Sieci – Piazza Sergio Chiari, 2 – Sieci (Firenze). Infine, alle ore 15.30 Grasso interverrà all’inaugurazione del comitato di Liberi e Uguali a San Gimignano (Siena), in via Niccolò Cannicci, 4.

L'articolo Elezioni: Renzi e Grasso in contemporanea oggi a Firenze, segui Controradio proviene da www.controradio.it.

Biotestamento: #fatepresto, “vittoria dei diritti, grazie a Gesualdi”

Biotestamento: #fatepresto, “vittoria dei diritti, grazie a Gesualdi”

“La legge sul biotestamento è finalmente stata approvata ed è ora un patrimonio di tutti, da attuare e difendere. Oggi ha vinto la politica alta, la difesa dei diritti della persona”: così in una nota il comitato #fatepresto, nato dopo l’appello di Michele Gesualdi, ex presidente della Provincia di Firenze e che è stato uno degli allievi di don Milani.

“Una vittoria frutto del lavoro di tanti, associazioni, politici e semplici cittadini, e di quell’intesa popolare tra cristiani e laici cui Michele Gesualdi, pur privato della
capacità di parlare dalla terribile malattia che lo tormenta, ha saputo dar voce e forza”, si aggiunge nella nota.
“Un contributo riconosciuto dallo stesso presidente del Senato Pietro Grasso che stamani ha ricevuto Sandra Gesualdi e Serena Pillozzi, latrici di oltre 108.000 adesioni all’appello
#fatepresto lanciato dal comitato trasversale raccoltosi intorno a Gesualdi. Nel salutare i giornalisti al termine della votazione, il presidente Grasso ha voluto ricordare con commozione e riconoscenza la lettera inviata da Gesualdi il primo novembre a lui e ai capigruppo del Senato. Una lettera, letta integralmente dalla senatrice Alessia Petraglia nel suo intervento in aula – conclude la nota – che resterà nella storia della difesa dei diritti della persona in questo Paese”.

L'articolo Biotestamento: #fatepresto, “vittoria dei diritti, grazie a Gesualdi” proviene da www.controradio.it.

Omicidio Ciatti: Di Giorgi, autorità spagnole dicano verità

Omicidio Ciatti: Di Giorgi, autorità spagnole dicano verità

Senato: Grasso riceve i genitori di Niccolò Ciatti, giovane ucciso in una discoteca in Spagna.

Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama i genitori e la
sorella di Niccolò Ciatti – il ragazzo barbaramente ucciso ad agosto in una discoteca a Lloret de Mar, in Spagna – assieme ad una delegazione della Scuola superiore ‘Russell-Newton’ da lui frequentata a Scandicci.

I familiari di Niccolò e la delegazione della Scuola erano accompagnati dalla Vice Presidente del Senato Rosa Maria Di Giorgi e dal Sindaco di Scandicci, Sandro Fallani.
Gli studenti hanno consegnato al Presidente del Senato una petizione firmata da studenti e docenti che esprime pieno supporto ‘a tutti coloro che lavorano alle indagini’ e chiede
‘una giustizia completa e senza zone d’ombra’ per il compagno scomparso.

Il Presidente Grasso segue con la massima attenzione la vicenda e ha assicurato ai familiari di Niccolò il proprio convinto sostegno alle iniziative finalizzate a fare chiarezza
sulle responsabilità e a dare ‘risposte ferme e chiare’ sull’accaduto. E’ quanto si legge in una nota di Palazzo Madama.

“Le autorità giudiziarie spagnole devono fare di più per rispondere alla domanda di verità e di giustizia che arriva dalla famiglia del povero Niccolò Ciatti, e dai suoi ex compagni di scuola, compatti nel sostenere la famiglia di Niccolò. Noi rappresentanti delle istituzioni italiane faremo tutto quanto è nelle nostre facoltà per rispondere a questa legittima e sacrosanta aspettativa”. Così la vicepresidente del Senato, Rosa Maria Di Giorgi.

“Da questa inaccettabile disgrazia, l’impegno portato avanti anche dagli ex compagni di scuola di Niccolò colpisce e fa riflettere. Da questa triste e cattiva vicenda – aggiunge –
forse l’impegno e la solidarietà dei giovani, la loro richiesta di giustizia, possono essere un piccolo germoglio di speranza, che certo non restituirà Niccolò alla vita e ai suoi affetti
familiari, ma che dà speranza e aiuta la battaglia di tutti per ottenere la giusta pena per i responsabili di questo feroce omicidio”.

L'articolo Omicidio Ciatti: Di Giorgi, autorità spagnole dicano verità proviene da www.controradio.it.

Le cerimonie del 51° anniversario dell’alluvione

Le cerimonie del 51° anniversario dell’alluvione

Firenze, in ricordo dell’alluvione del 4 novembre del 1966, alle Murate apposta targa in onore dell’ispettore Ferlito con la presidente Biti e il sottosegretario alla Giustizia Ferri.

In mattinata si è tenuta la Santa Messa in memoria delle vittime dell’Alluvione nella Cappellina dell’Oratorio della Madonna delle Grazie in Lungarno Diaz, celebrata dal Vicario Episcopale per la Carità dell’Arcidiocesi e Priore Mitrato della Basilica di San Lorenzo Mons. Domenico Marco Viola.

A seguire, il corteo con le autorità aperto dal Gonfalone del Comune dall’Oratorio al centro del Ponte alle Grazie. Quindi il tradizionale lancio della corona d’alloro del Comune di Firenze in memoria delle vittime dell’Alluvione da parte del sindaco di Firenze Dario Nardella, la presidente Presidente del Consiglio Comunale Caterina Biti e Franco Mariani, presidente di Firenze Promuove.

La Presidente Biti, facendo riferimento a quanto deliberato dalla Giunta Comunale il 29 agosto 1967, ha promosso l’apposizione di una targa commemorativa all’ex Carcere delle Murate in onore dell’ispettore Michele Ferlito.

Allo scoprimento della targa hanno preso parte, insieme alla presidente del Consiglio comunale, il sottosegretario alla Giustizia Cosimo Maria Ferri ed i figli dell’ispettore Ferlito. Per l’alto significato del ricordo la Presidente di Montecitorio, On. Laura Boldrini, ha comunicato la concessione del Patrocinio della Camera dei Deputati.

Alla cerimonia alle Murate sono stati inoltre letti i messaggi inviati dal presidente del Senato Pietro Grasso e dal Ministro della Giustizia Andrea Orlando.

L'articolo Le cerimonie del 51° anniversario dell’alluvione proviene da www.controradio.it.