Aferpi , commissario: Cevital non ha adempiuto a obblighi

Aferpi , commissario: Cevital non ha adempiuto a obblighi

Il minstro Calenda: “ritengo sia prossimo il momento di ricercare soluzioni alternative”. Lo afferma nella nota sulla situazione dell’ex Lucchini di Piombino il ministro dello Sviluppo Calenda.

Il Commissario della Lucchini in amministrazione straordinaria, Pietro Nardi ha formalmente
contestato alle società Aferpi e Cevital l’inadempimento degli obblighi di prosecuzione delle attività produttive contrattualmente assunte, da ultimo il 30 giugno scorso, per lo
stabilimento ex Lucchini di Piombino, avendo constatato che alla data del 30 agosto scorso lo stabilimento era inattivo. Lo riferisce una nota del Mise, secondo cui le mancanze riscontrate sono “una manifestazione della gravità della situazione in cui
si trova l’azienda”.
  “Il confronto con Cevital è sempre stato franco e da parte nostra è stato fornito ogni possibile supporto”, ma “la mancanza di attendibilità degli impegni assunti da Cevital, confermati anche dalle difficoltà riscontrate in queste ultime settimane, sono difficilmente
accettabili e superabili. Per questo ritengo sia prossimo il momento di ricercare soluzioni alternative”. Lo afferma nella nota sulla situazione dell’ex Lucchini di Piombino il ministro
dello Sviluppo Calenda.

L'articolo Aferpi , commissario: Cevital non ha adempiuto a obblighi proviene da www.controradio.it.