Roberto Ottaviano 4tet “Eternal Love” ospite del Pinocchio Live Jazz

Roberto Ottaviano 4tet “Eternal Love” ospite del Pinocchio Live Jazz

Concerto speciale in anteprima della XXIV edizione di Metastasio Jazz, sabato 2 febbraio al Pinocchio Live Jazz di Firenze Roberto Ottaviano 4tet che presenta il suo ultimo progetto “Eternal Love”

“È la prima volta che sento il bisogno di un “bagno mistico” in cui il Jazz si fa infine Musica Totale, ma soprattutto travalica l’idea fine a se stessa di fare musica, per scavare a fondo nel nostro ego e per capire se esiste un “noi” universale da cui ripartire”. Così Roberto Ottaviano introduce il suo ultimo progetto “Eternal Love”, un omaggio all’Africa, alla sua cultura, alla sua musica e al suo popolo, in un’epoca di migrazioni e intolleranze razziali che sembra riportarci all’America degli Anni ’50 e ’60, di Rosa Parks e Martin Luther King. Con una selezione di composizioni di Don Cherry, Abdullah Ibrahim, Charlie Haden, John Coltrane, Dewey Redman, Elton Dean, e brani originali, il sassofonista pugliese costruisce un percorso emozionante, condiviso con partner di indiscussa eccellenza, che invita gli ascoltatori ad andare oltre le note alla ricerca di uno spessore interiore senza il quale è difficile potersi proporre come modelli alle nuove generazioni, non solo di artisti. “Dedico questo lavoro – conclude Ottaviano – ai mei figli e a tutti i figli dell’umanità, che possano perdonarci per come gli stiamo consegnando questo mondo

ROBERTO OTTAVIANO sax/GIORGIO PACORIG piano/GIOVANNI MAIER contrabbasso/ZENO DE ROSSI batteria

INFO: Pinocchio Jazz
Associazione Vie Nuove
V.le D. Giannotti, 13 – Firenze
Tel. 055.683388
Mail: INFO@PINOCCHIOJAZZ.IT

L'articolo Roberto Ottaviano 4tet “Eternal Love” ospite del Pinocchio Live Jazz proviene da www.controradio.it.

Alessandro Lanzoni solo pianoforte

Alessandro Lanzoni solo pianoforte

Sabato 13 gennaio 2018, alle ore 21.45, dopo la pausa delle feste, riparte il cartellone della XXIV edizione del Pinocchio Live Jazz. La rassegna fiorentina inaugura l’anno con un grande ritorno: quello del pianista Alessandro Lanzoni

La rassegna fiorentina inaugura l’anno con un grande ritorno: quello del pianista Alessandro Lanzoni. Uno dei maggiori talenti che la Toscana abbia “coltivato” in questi ultimi anni e ormai noto a livello internazionale, nonostante la (ancora)  giovane età, come dimostrano i riconoscimenti che gli sono sempre stati assegnati: nel 2006, ricordiamo, Lanzoni ha vinto il premio Massimo Urbani, nel 2010 il più prestigioso concorso francese, il premio Martial Solal, proprio come solista, e nel 2013 la consacrazione anche in Italia con il trionfo al Top Jazz come miglior talento dell’anno. (ore 21.45 Pinocchio Jazz / Ass.ne Vie Nuove – Viale Giannotti, 13 Firenze  info@pinocchiojazz.it )

Se confrontarsi in solitudine con il proprio strumento è solitamente una tappa importante, che segna un percorso di maturità e di crescita, Alessandro ha dimostrato di essere a pieno titolo un artista in continua evoluzione. Il suo stile – una sintesi della grande tradizione che va dal bebop agli anni Sessanta e Settanta, senza perdere di vista il jazz europeo –  si caratterizza per un gusto melodico contemporaneo che traspare, oltre che nell’improvvisazione, anche nella sua attività compositiva. Nei concerti in piano solo, Lanzoni si esprime alternando spazi di libertà improvvisativa a brani originali e del repertorio jazzistico, interpretati con il lirismo e l’intensità che contraddistinguono il suo universo musicale. Dopo i primi Album realizzati con Philology (‘’I Sould Care’’, ‘’On the snow’’ e ‘‘Poetical Lee’’ con la partecipazione di Lee Konitz), l’ uscita di “Dark Flavour” per l’etichetta CAM JAZZ inciso col suo nuovo trio (Matteo Bortone cb.  Enrico Morello drums) ha suscitato l’interesse della stampa e della critica specializzata, che ha definito questo lavoro “di una bellezza cristallina” (Jacopo Cosi – L’Unità) dove “Il pianista padroneggia egregiamente le strutture e le manipola con creatività, plasma la materia musicale e la forgia nuovamente seguendo il fertile estro della propria sensibilità” (Paola Parri –  Pianosolo.it).
A “Dark Flavour” ha fatto seguito la recente incisione di “Seldom”, nuovo Album della CamJazz in cui il trio di Alessandro si avvale anche della prestigiosa collaborazione col trombettista statunitense Ralph Alessi. 

Sabato 13.01.2018
Assoc.ne “Vie Nuove” Viale D. Giannotti, 13

Firenze tel. 055.683388
Concerto ore 21.45
Ingresso riservato soci Arci-Uisp
Ingresso Under 21 – gratuito con tessera
Posto unico 10,00 € / Ridotto studenti 7,00 €

Riservato soci Arci Uisp

L’articolo Alessandro Lanzoni solo pianoforte proviene da www.controradio.it.