Incendio in deposito autobus, 8 mezzi distrutti

Incendio in deposito autobus, 8 mezzi distrutti

Pistoia, i Vigili del Fuoco del comando cittadino e dei distaccamenti di Montecatini, Pescia ed Empoli (Comando di Firenze), sono intervenenuti durante la notte a Lamporecchio, in Via di Vittorio, per un incendio scaturito all’interno di un deposito di autobus della Copit.

L’incendio ha coinvolto 8 autobus che sono andati completamente distrutti.

I Vigili del Fuoco sono stati allertati dai vicini allarmati dai boati provocati dallo scoppio degli pneumatici e dalle altissime fiamme che si sono levate dal deposito.

Sono ancora tutte da verificare le cause che hanno determinato il rogo e sono ingenti i danni alle attrezzature, ma al momento non si registrano danni alle persone, solo la paura iniziale dei cittadini della zona che non riuscivano a capire che cosa stesse succedendo.

L'articolo Incendio in deposito autobus, 8 mezzi distrutti proviene da www.controradio.it.

Pistoia: sciopero studenti per aule fredde

Pistoia: sciopero studenti per aule fredde

Termosifoni non funzionanti, istituzioni assenti, ma a pagare sono sempre gli studenti’. E’ la scritta che campeggia su uno striscione davanti all’istituto tecnico ‘Capitini’ di Agliana (Pistoia), dove stamani gli studenti hanno scioperato per i riscaldamenti spenti e le aule fredde.

“Ancora una volta il problema del freddo si fa sentire – ha detto Dario Baldassarri, della Consulta provinciale degli studenti – io spero che arrivi al più presto un funzionario della Provincia, perché la situazione si sta facendo insostenibile”. Intanto gli studenti hanno occupato la scuola di Agliana (Pistoia).

Proseguono anche a Pisa, nel frattempo, le proteste degli studenti.  Mentre l’istituto alberghiero pisano sta cercando di tornare alla normalità, al secondo giorno consecutivo di lezioni dopo la devastante occupazione del week end costata circa 20 mila euro di danni, si registra l’occupazione di un altro liceo: lo scientifico “Buonarroti”. In questo caso però, gli studenti, sono impegnati a dipingere le aule e rattoppare le zone dell’immobile (uno degli edifici scolastici cittadini con le maggiori criticità strutturali) apparentemente più insicure.

“Riconosciamo – scrivono gli studenti del ‘Buonarroti’ in un documento – che questa è una forma di protesta estrema e vi ricorriamo dopo anni di manifestazioni pacifiche e tentativi di dialogare con le varie istituzioni che da anni temporeggiano sui piani da attuare e sui fondi da trovare per il nostro istituto. La nostra scuola ha problemi strutturali inaccettabili: quando questo edificio è stato costruito, nel 1971, i materiali utilizzati erano a scadenza (35 anni), ciò significa che da 12 anni gli studenti frequentano una scuola fatiscente. ”

“Tuttora affrontiamo giornalmente disagi legati alla struttura: infiltrazioni d’acqua nelle aule, danni ai muri e alle porte, termosifoni non funzionanti, mancanza e malfunzionamenti delle apparecchiature nei laboratori linguistici e lo spostamento di alcune classi per mancanza di spazi”, conclude il documento degli studenti.

L'articolo Pistoia: sciopero studenti per aule fredde proviene da www.controradio.it.

Pistoia, lite in condominio: affittuario aggredito con spray al peperoncino

Pistoia, lite in condominio: affittuario aggredito con spray al peperoncino

Hanno utilizzato lo spray al peperoncino, tra l’altro in confezione non a norma, durante una lite condominiale, scoppiata per alcune bollette di acqua e luce non pagate.

Per questo motivo due uomini sono stati denunciati con l’accusa di lesioni e porto abusivo di armi dalla polizia di Pistoia, intervenuta sul posto. La vittima, il proprietario dell’appartamento, contro il quale gli aggressori hanno spruzzato lo spray al peperoncino, ha dovuto ricorrere alle cure mediche con una prognosi di 5 giorni.

Tutto è successo pochi giorni fa a Pistoia ma è stato reso noto oggi nel corso di una conferenza stampa convocata dalla polizia. Obiettivo, spiegare le differenze tra lo spray a norma, utilizzato per autodifesa, e quelli non legali e acquistati, come in questo caso, alle bancarelle. Questi ultimi, sono da considerarsi vere e proprie armi, con tutte le conseguenze del caso.

“La bomboletta a norma – spiega la polizia durante la conferenza – non deve contenere più di 20 millilitri di prodotto, che a sua volta deve avere un principio attivo pari al 2,5% e una gittata non superiore ai tre metri”. Lo spray utilizzato dalle due persone denunciate aveva invece le istruzioni in tedesco, la gittata era di cinque metri e non di tre, i millilitri del prodotto erano 40 e non 20 e il principio attivo della cosiddetta capsicina era dell’11%, anziché del 2,5.

L'articolo Pistoia, lite in condominio: affittuario aggredito con spray al peperoncino proviene da www.controradio.it.

Pistoia, scuola: da settembre chiusi 3 plessi

Pistoia, scuola: da settembre chiusi 3 plessi

Tre scuole saranno chiuse a Pistoia a settembre, due definitivamente, perché impossibile adeguarle dal punto di vista sismico e statico, e una per il tempo necessario alla realizzazione degli interventi di messa a norma.

Lo ha annunciato il sindaco della città toscana, Alessandro Tomasi, in conferenza stampa, presentando gli esiti dell’imponente piano di verifiche sismiche e statiche sugli edifici scolastici di proprietà comunale, che ospitano scuole dell’infanzia, elementari e medie.
In tutto sono state controllate 23 scuole mentre per ulteriori quattro le verifiche sono in corso: a settembre dovranno essere chiuse la scuola dell’infanzia di Chiazzano e le elementari di Bonelle, due frazioni alla periferia di Pistoia.

Il Comune ha già individuato la soluzione per le classi da trasferire. Per la parte nuova della scuola ‘Il Melograno’, nel centro di Pistoia, che ospita il nido e l’infanzia, invece, la chiusura sarà solo temporanea. E’ già stato previsto un intervento da 500mila euro per la messa in sicurezza dell’edificio, grazie ad un finanziamento della Fondazione Caript.

“La sicurezza dei bambini – ha spiegato il primo cittadino – viene prima di tutto e non ammette deroghe. Non si possono aspettare i crolli per capire che i controlli e le manutenzioni sono fondamentali”. Il sindaco ha voluto rassicurare i genitori che “nessun pericolo imminente riguarda le strutture”.

Non vi sono quindi lesioni strutturali di alcun tipo, che avrebbero altrimenti determinato la chiusura immediata degli edifici, come successo nel 2018 con l’asilo ‘Il Mulino’: Nel caso delle due scuole che saranno chiuse definitivamente da settembre (entrambe risalenti a fine anni ’50, inizio anni ’60) è stata però evidenziata l’impossibilità di realizzare il necessario adeguamento alla normativa vigente .

“Come Comune – ha concluso il sindaco Tomasi – abbiamo individuato tutte le soluzioni possibili necessarie a garantire la corretta ripresa dell’anno scolastico cercando le migliori risposte possibili per bambini e genitori.”

L'articolo Pistoia, scuola: da settembre chiusi 3 plessi proviene da www.controradio.it.

Incendio in appartamento nel Pistoiese, 1 ferito

Incendio in appartamento nel Pistoiese, 1 ferito

Pistoia, i vigili del fuoco della città sono intervenuti in località Casalguidi, nel comune di Serravalle Pistoiese, per un incendio scaturito all’interno di un appartamento posto al secondo piano di una palazzina di 3 piani.

Nell’incendio una persona è rimasta leggermente ustionata ed è stata presa in carico dal personale sanitario del 118, mentre due persone anziane, che si trovavano al piano superiore rispetto a quello interessato dal rogo, hanno trovato rifugio sulla terrazza del fabbricato e sono poi state evacuate dalla squadra dei vigili del fuoco, con l’ausilio dell’autoscala.

Le cause sono in corso di accertamento e sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri.

L'articolo Incendio in appartamento nel Pistoiese, 1 ferito proviene da www.controradio.it.