Dormitorio abusivo smantellato da Municipale

Dormitorio abusivo smantellato da Municipale

Ieri blitz contro venditori abusivi e situazioni di disagio urbano. 14 operazioni che hanno portato alla confisca di centinaia di articoli contraffatti e alla scoperta di un dormitorio in un parco pubblico

Continuano gli interventi della Polizia Municipale in centro e periferia. Ieri doppio blitz contro la vendita non autorizzata e gli insediamenti abusivi. Durante tutta la giornata gli agenti del Reparto Antidegrado hanno contato 330 articoli in 14 operazioni eseguite non soltanto in centro ma  anche nel lungarno Pecori Giraldi e piazzale Michelangelo. Si tratta di aste per selfie, posters, borse e portafogli  ma anche bottiglie e lattine abbandonate a terra da diversi venditori che si sono dati alla fuga  all’arrivo degli agenti.

Mentre centro gli interventi sono mirati in particolar modo al contrasto della vendita abusiva, in periferia i controlli riguardano soprattutto le situazioni di degrado. Sempre  ieri mattina gli agenti sono intervenuti in un accampamento nel Quartiere 5.
Una pattuglia del  Reparto Antidegrado, su segnalazione di un cittadino , ha scovato un vero e proprio dormitorio allestito all’interno del giardino pubblico di via Piccinni in zona via Sestese.

Sul manto erboso gli agenti hanno trovato  alcuni materassi, delle coperte oltre che  numerosi effetti personali appartenenti sicuramente persone che avevano decuso di accamparsi nell’area verde. I “campeggiatori” non erano presenti, ma in compenso, in mezzo ai giacigli,  sono state ritrovate anche due biciclette. Una di queste riporta un numero di telaio quindi la Polizia Municipale sta  procedendo con gli accertamenti per capire se risulta provento di furto e, in questo caso,  rintracciare il legittimo proprietario.

L'articolo Dormitorio abusivo smantellato da Municipale proviene da www.controradio.it.

Giochi e vestiti per bambini irregolari, sequestrati

Giochi e vestiti per bambini irregolari, sequestrati

Nell’operazione della polizia municipale di Prato sono circa 2000 gli articoli sequestrati, privi di etichette e recanti indicazioni solo in ideogrammi cinesi

Circa duemila articoli non conformi, con etichettatura irregolare o mancante, sono stati sequestrati in un negozio della Chinatown pratese dagli agenti della polizia municipale. Tra gli oggetti sottoposti al sequestro c’erano molti capi di abbigliamento da bambino e giocattoli, potenzialmente pericolosi per la salute dei piccoli.

Gli agenti hanno individuato e controllato un’attività commerciale gestita da una cittadina cinese in via Pistoiese e hanno subito notato che moltissimi prodotti esposti per la vendita e stoccati all’interno del negozio erano privi di etichetta, senza nessuna indicazione circa i dati dell’importatore e la composizione delle fibre tessili; inoltre, quasi tutti i giochi in vendita erano privi del marchio CE, con scritte e indicazioni solo in ideogrammi cinesi.

Alla titolare dell’esercizio commerciale sono state contestate una serie di violazioni per un totale di circa 6 mila euro. La merce sequestrata è stata depositata nei magazzini della polizia municipale, in attesa dei successivi atti da parte della camera di commercio, autorità competente per la specifica materia.

L'articolo Giochi e vestiti per bambini irregolari, sequestrati proviene da www.controradio.it.

Bus entra in piazza Duomo per scaricare turisti

Bus entra in piazza Duomo per scaricare turisti

Firenze, venerdì pomeriggio, un bus gran turismo, targato Slovacchia, incurante della segnaletica, è entrato in area pedonale arrivando fino in piazza Duomo.

Il grosso bus è entrato come niente fosse nell’area accanto a Battistero per scaricare una comitiva di turisti diretti ad un hotel.

Il mezzo pesante non poteva passare inosservato ed è stato fermato e multato dalla Polizia Municipale.

Il fatto, è accaduto sabato pomeriggio, ed arriva dopo la giornata di venerdì, nella quale ben tre mezzi pesanti, un TIR e due bus turistici, si erano incastrati nelle vie del centro storico di Firenze.

Questa volta la Polizia Municipale ha fermato l’autista e dopo averlo fatto uscire dal bus l’ha multato.

Ma la sanzione è stata di soli 81 euro, cifra che probabilmente non rappresenta un grosso deterrente e che potrebbe essere tranquillamente annullata dalle mance date dai passeggeri all’autista per il ‘servizio’ svolto.

“Ora basta – dichiara l’assessore alla sicurezza urbana e Polizia Municipale Federico Gianassi -. È il secondo caso in due giorni di mezzi non autorizzati che entrano in centro. Non è tollerabile che un autista professionista di un’azienda specializzata commetta questi errori creando difficoltà ai cittadini e impegnando agenti della Polizia Municipale per far allontanare il mezzo. Ho chiesto al comando di verificare la possibilità di introdurre, tramite ordinanza, sanzioni più pesanti in modo da scoraggiare chi fa il furbo”

L'articolo Bus entra in piazza Duomo per scaricare turisti proviene da www.controradio.it.

Prato. Nube urticante da azienda nel Galcianese

Prato. Nube urticante da azienda nel Galcianese

Una sostanza urticante è fuoriuscita domenica sera da un’azienda chimica di Prato e che ha indotto l’amministrazione ad invitare gli abitanti della zona a tenere le finestre chiuse.

Secondo quanto riferito dai vigili del fuoco l’entità della nube, che aveva invaso la zona di via Galcianese, si sta drasticamente riducendo.

A Prato, l’intervento dei vigili del fuoco per la fuoriuscita di una nube sta procedendo e la situazione è sotto controllo. La sostanza che si è generata è urticante ma non è ne tossica ne velenosa. A seguito dell’intervento in atto la nube si sta drasticamente riducendo.

Il Sindaco, sulla base dei dati relativi alla sostanza e dopo aver consultato tutti gli organi competenti ha dato indicazioni agli abitanti di non uscire dalle proprie abitazioni, solo a scopo precauzionale. Lo stesso Sindaco riferisce di 4 persone che a scopo precauzionale sono state portate al Pronto Soccorso. Lo stesso Pronto Soccorso è stato informato sulla natura della sostanza.

Sul posto oltre al personale del comando di Prato e di Firenze (Nucleo NBCR Nucleare Batteriologico Chimico e Radiologico) è presente la Polizia Municipale, Polizia di Stato, Carabinieri, Esercito, 118, Tecnici Comunali e Protezione Civile di Prato

L'articolo Prato. Nube urticante da azienda nel Galcianese proviene da www.controradio.it.

FIRENZE, NARDELLA: “REINTRODURRE VIGILE DI QUARTIERE”

Vigili mamme

L’idea del sindaco di Firenze Nardella esposta al nuovo comandante polizia municipale Casale: “partire dalle zone più difficili: una città più controllata è più sicura.”

“Reintrodurre il vigile di quartiere, partendo dalle zone più difficili”. Dell’idea parla nella sua newsletter il sindaco di Firenze Dario Nardella. Dando il benvenuto al nuovo comandante della polizia municipale Alessandro Casale, Nardella spiega nel documento di aver parlato con lui “di tante cose da affrontare, ma una a cui tengo più di tutte l’ho messa come priorità: reintrodurre il vigile di quartiere, partendo proprio dalle zone più difficili. Perché una città più controllata è una città più sicura”, dice il sindaco.

“Ora avete i soldi per assumere vigili” aveva detto il Ministro dell’Interno Minniti lo scorso 24 marzo 2017 nel corso di un incontro a Firenze con i sindaci toscani per discutere di sicurezza organizzato dalla mozione Renzi: “il decreto è un punto di partenza grazie al quale i sindaci possono assumere i vigili urbani perché è stato sbloccato il turnover e anche l’equo indennizzo” aveva detto. Proprio nei primi mesi del 2017  erano partite le nuove assunzioni nella Polizia Municipale in vista di un aumento dell’organico e un alleggerimento del carico di lavoro, soprattutto nella fascia notturna 18-24,  per i lavoratori più anziani e le mamme. I nuovi arrivati provenivano dalla graduatoria pubblicata dopo l’ultimo concorso. La scorsa estate Federico Giannassi, assessore alla sicurezza urbana, aveva annunciato un piano di assunzioni, ma si parlava di 17 persone entro fine anno da aggiungere agli 800 vigili del corpo fiorentino.

The post FIRENZE, NARDELLA: “REINTRODURRE VIGILE DI QUARTIERE” appeared first on Controradio.