4 risciò e 13 bus turistici multati dalla Municipale

4 risciò e 13 bus turistici multati dalla Municipale

Firenze, gli agenti del distaccamento centrale della polizia Municipale,  hanno sanzionato quattro veicoli elettrici, che offrivano tour ai turisti in piazza della Repubblica.

Intorno all’ora di pranzo di venerdì infatti, gli agenti della Municipale sono intervenuti in piazza della Repubblica fermando quattro veicoli elettrici, simili ai golf cart, che venivano impiegati per tour turistici in città.

Ai conducenti è stata contestata l’occupazione abusiva di suolo pubblico, questo perché i ‘risciò’ dovrebbero offrire i loro servizi presso la sede delle agenzie di riferimento e non in strada.

Alla sanzione, che in questo caso ammonta a 169 euro, si è aggiunta anche la segnalazione alla Direzione Risorse Finanziaria che poi avvierà la procedura per il recupero dell’importo non pagato.

Per quanto riguarda i bus turistici invece, tredici sono stati multati perché non avevano pagato il permesso per l’accesso al centro, le verifiche si erano concentrate nell’area da piazza Piave a Firenze Sud ed avevano riguardato 25 pullman turistici con targa italiana e straniera.

Di questi 13 sono risultati non in regola con il pagamento del contrassegno di accesso al centro storico. Per questo gli agenti hanno multato gli autisti con sanzione da 81 euro e li hanno scortati presso gli uffici della Sas affinché effettuassero il versamento di quanto dovuto, complessivamente circa 3.500 euro.

L'articolo 4 risciò e 13 bus turistici multati dalla Municipale proviene da www.controradio.it.

Sorpresi ad orinare, in piazza Indipendenza

Sorpresi ad orinare, in piazza Indipendenza

Firenze, piazza Indipendenza, agenti della Polizia Municipale, hanno effettuato una serie di controlli multando due persone per atti contrari alla pubblica decenza, per loro una sanzione fino a un massimo di 10.000 euro. Multati anche due minimarket per vendita di alcolici fuori orario.

Continuano i controlli per scoraggiare i comportamenti scorretti dei frequentatori di piazza Indipendenza, gli agenti hanno infatti effettuato una serie di controlli nella piazza multando due persone per atti contrari alla pubblica decenza.

Si tratta di un 21enne di origini nordafricane residente in provincia, trovato mentre stava facendo pipì vicino al chiosco edicola. Immediato l’intervento degli agenti: la sanzione prevista va da 5.000 a 10.000 euro e sarà stabilita dal prefetto (se pagata entro 60 giorni 3.300 euro).

Nell’ambito dei controlli nella piazza gli agenti hanno trovato anche un altro uomo, un 61enne cingalese residente in città, ‘pizzicato’ a orinare ad un tiglio: anche per lui è scattata la multa per atti contrari alla pubblica decenza.

Nell’ambito dei controlli la polizia municipale ha anche sanzionato due minimarket della zona circostante la piazza, trovati a vendere alcolici dopo le 21. Per entrambi una multa da mille euro e la segnalazione agli uffici per la violazione al regolamento Unesco: entrambi rischiano la chiusura dell’attività fino a sette giorni.

Agenti del Reparto Anti degrado insieme alle pattuglie dell’Autoreparto sono intervenuti anche in piazza Vittorio Veneto e in zona piazza della Libertà-viale Matteotti individuando tre persone che stavano chiedendo denaro agli automobilisti che avevano appena parcheggiato. Per loro, due uomini e una donna di nazionalità rumena, è scattata la multa per questua molesta.

L'articolo Sorpresi ad orinare, in piazza Indipendenza proviene da www.controradio.it.

Senza patente urta 3 vetture e scappa, bloccato a Firenze

Senza patente urta 3 vetture e scappa, bloccato a Firenze

Un giovane 27enne era alla guida della vettura della moglie. I vigili urbani hanno notificato oltre 7.000 euro di multa. L’uomo è stato rintracciato grazie all’identificazione parziale della targa da parte di un testimone.

Senza patente, alla guida dell’auto della moglie ha provocato un incidente urtando tre vetture in sosta e si è dato alla fuga. Ma grazie a un testimone e alle ricerche nella zona, la pattuglia dei vigili urbani di quartiere l’ha individuato e sanzionato.

Si tratta di un ventottenne senza patente originario dello Sri Lanka ma residente a Firenze da qualche anno che ieri sera, poco prima delle 22, ha urtato tre veicoli in sosta nella zona di piazza Leopoldo prima di fuggire senza fermarsi. La polizia municipale è intervenuta sull’incidente e, grazie al testimone che ha fornito la targa parziale dell’auto e una sommaria descrizione del conducente, ha fatto un giro di perlustrazione in tutta la zona intercettando il fuggitivo in una strada poco distante.

L’uomo si trovava a fianco dell’auto e stava constatando i danni riportati dall’auto della moglie. Nonostante che sulla fiancata destra del mezzo ci fosse un recente urto compatibile con la dinamica dell’incidente, l’uomo in un primo momento ha negato di essere l’autore del sinistro; poi, incalzato dalle domande, è stato costretto a confessare. In più ha dovuto ammettere anche di non aver mai conseguito la patente.

Gli agenti gli hanno contestato una serie di verbali per oltre 6.600 euro. In un colpo solo ha infatti accumulato: guida senza patente (5.000 euro), mancata revisione (169 euro), omesso aggiornamento della carta di circolazione per passaggio di proprietà (356 euro), urto contro ostacolo prevedibile (41 euro) e la fuga con solo danni a cose (296 euro). Inoltre, considerato che si è rifiutato di custodire a proprie spese il veicolo sottoposto a fermo (sanzione accessoria per la guida senza patente), è scattato un ulteriore verbale da 777 euro.

Ai questi 6.639 euro di multe, vanno sommati anche i 389 euro che saranno notificati alla moglie per l’incauto affidamento. Per i proprietari dei tre veicoli danneggiati, l’assicurazione è risultata valida: potranno quindi tutti procedere con la richiesta di risarcimento.

L'articolo Senza patente urta 3 vetture e scappa, bloccato a Firenze proviene da www.controradio.it.

Ubriaco alla guida, multa da 48mila euro

Ubriaco alla guida, multa da 48mila euro

Un carrarese di 54 anni, protagonista di un incidente senza feriti mesi addietro, ha ricevuto una multa esemplare dal tribunale di Lucca: tramutata la pena detentiva in pena pecuniaria.

Il tribunale di Lucca ha inflitto una multa esemplare ad un carrarese di 54 anni, residente a Seravezza, che alcuni mesi fa aveva provocato un incidente stradale in via Alpi Apuane. Il sinistro era stato rilevato da personale congiunto delle polizie municipali di Seravezza e Pietrasanta.

Gli agenti si erano accorti subito che il conducente di un’auto coinvolta era tutt’altro che lucido, e quindi lo avevano sottoposto all’esame con etilometro. I risultati erano andati oltre le previsioni: il conducente era molto al di sopra del limite nella fascia più alta della guida in stato di ebbrezza.

Nei suoi confronti erano quindi scattati il ritiro della patente e la denuncia alla procura. Nel giro di pochi mesi, il gip ha accolto le richieste del pubblico ministero condannando il 54enne a ben 48.000 euro di ammenda, sostituendo la pena detentiva con la pena pecuniaria, oltre alla sospensione della patente per ben due anni. L’incidente non aveva provocato feriti, altrimenti la sanzione, pur pesante, sarebbe stata ancora più grave.

L'articolo Ubriaco alla guida, multa da 48mila euro proviene da www.controradio.it.

Spaccia marijuana ad un agente in borghese, arrestato alla Fortezza

Spaccia marijuana ad un agente in borghese, arrestato alla Fortezza

Il pusher ha avvicinato di propria iniziativa l’agente della Antidegrado in incognito, sul posto per pattugliare la zona. Il ragazzo aveva con sè sei involucri di droga, circa 32 grammi.

Spaccia marijuana ai giardini della Fortezza ma non si era accorto che il “cliente” che aveva adocchiato era un agente della Polizia Municipale in servizio in abiti borghesi. Per il pusher, trovato con circa 32 grammi di “erba”, è scattato l’arresto.

E’ accaduto ieri sera intorno alle 20.30 ai giardini della Fortezza. Nell’ambito dei servizi di presidio del territorio e di contrasto allo spaccio, un agente in borghese del Reparto Antidegrado si era confuso tra i frequentatori del parco. Mentre stava camminando è stato avvicinato da un uomo che gli ha offerto della marjiuana. Il tutto è avvenuto davanti agli occhi dei colleghi  che sono immediatamente entrati in azione bloccando il pusher.

L’uomo, un ventiduenne nigeriano con permesso di soggiorno, aveva con sé sei involucri di cellophane contenente altrettante dosi pronte alla vendita. La sostanza, circa 32 grammi di marjiuana, è stata posta sotto sequestro e inviata al laboratorio di analisi.

Il pusher è stato arrestato e trattenuto tutta la notte al Comando di Porta al Prato. Questa mattina è stato giudicato con rito direttissimo dal Tribunale di Firenze. Per lui il giudice ha disposto la misura cautelare dell’obbligo giornaliero di firma.

L'articolo Spaccia marijuana ad un agente in borghese, arrestato alla Fortezza proviene da www.controradio.it.