Punta pistola contro infermiera in ospedale a Prato, arrestato 

Punta pistola contro infermiera in ospedale a Prato, arrestato 

Un uomo di 67 anni, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dalla polizia dopo aver minacciato con una pistola un’infermiera ed alcuni tra medici e paramedici in servizio ieri sera al Pronto soccorso di Santo Stefano di Prato. L’uomo era probabilmente ubriaco.

La pistola è risultata in seguito essere una scacciacani senza tappo rosso. Il 67enne, arrivato in ospedale dopo essere stato soccorso in strada, era probabilmente ubriaco. L’uomo era già noto alle forze dell’ordine, poichè in passato ha scontato vent’anni di carcere per omicidio.

L'articolo Punta pistola contro infermiera in ospedale a Prato, arrestato  proviene da www.controradio.it.

Sfruttava prostitute a Milano, arrestato a Firenze

Sfruttava prostitute a Milano, arrestato a Firenze

Un 29enne di origine albanese è stato arrestato dalla polizia a Signa, in provincia di Firenze. L’uomo rappresenta l’ultimo di una serie di arresti iniziati dallla squadra mobile di Milano che ha smantellato un giro di sfruttamento della prostituzione nel capoluogo Lombardo.

Un 29enne albanese è stato arrestato la notte scorsa dalla polizia in un affittacamere di Signa (Firenze) con l’accusa di sfruttamento della prostituzione. L’uomo, destinatario di una misura di custodia cautelare in carcere disposta dal gip del tribunale di Milano, è stato rintracciato grazie al sistema ‘alloggiati web’ della questura, che ha segnalato la presenza di un ricercato nella struttura ricettiva.

Il 29enne è stato arrestato nell’ambito dell’inchiesta condotta dalla squadra mobile di Milano, che il 31 gennaio scorso ha portato all’arresto di 25 persone, tutte albanesi, con le accuse di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione e traffico di sostanze stupefacenti. Per gli investigatori, il 29enne sarebbe stato incaricato tra l’altro di sorvegliare le lucciole e riscuotere i loro incassi.

L'articolo Sfruttava prostitute a Milano, arrestato a Firenze proviene da www.controradio.it.

Rissa a Firenze, tornati in libertà i 7 arrestati

Rissa a Firenze, tornati in libertà i 7 arrestati

I sette giovani di origini peruviane avevano causato danni alle auto circonstanti attraverso un litigio scopiato fra loro. All’arrivo della volante avevano anche aggredito i poliziotti. Sono tornati oggi in libertà.

Sono tornati liberi i 7 giovani peruviani, di età compresa tra i 18 e i 19 anni, che erano stati arrestati ieri mattina dalla polizia dopo essere rimasti coinvolti in una rissa in via Benedetto Marcello, a Firenze. I sette, accusati dei reati di rissa, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, sono stati processati questa mattina con rito direttissimo.

Per tutti il giudice ha convalidato l’arresto, senza disporre misure cautelari. Secondo quanto ricostruito dalla polizia, ieri mattina i giovani hanno iniziato a picchiarsi tra loro, danneggiando anche le auto in sosta e minacciando una donna, che poi ha chiamato il 113. All’arrivo delle volanti hanno aggredito anche i poliziotti, due dei quali sono rimasti contusi mentre cercavano di bloccarli.

L'articolo Rissa a Firenze, tornati in libertà i 7 arrestati proviene da www.controradio.it.

Rinvenuta bomba a mano in via Rocca Tedalda

Rinvenuta bomba a mano in via Rocca Tedalda

L’ordigno è stato rinvenuto su di una staccionata che delimita i giardini pubblici della via. La zone limitrofe sono state isolate per facilitare l’intervento di disinnesco da parte degli aretificieri della polizia.

Una bomba a mano è stata trovata questo pomeriggio su una staccionata che delimita dei giardini pubblici in via Rocca Tedalda, a Firenze. Sul posto sono intervenuti gli artificieri della polizia.

La zona è stata isolata e l’ordigno è stato messo in sicurezza e sequestrato. Indagini sono in corso per stabilirne la provenienza e risalire agli autori del gesto. A dare l’allarme sono stati alcuni operai che effettuavano dei lavori nella zona.

L'articolo Rinvenuta bomba a mano in via Rocca Tedalda proviene da www.controradio.it.

Abusò di una 17enne, studente arrestato

Abusò di una 17enne, studente arrestato

Iscritto alla facoltà di Economia e Commercio, il settembre dello scorso anno il 22enne abusò di una minorenne in stato ebbrezza ad una festa universitaria. Stamattina la polizia lo ha blocato ed arrestato.

Uno studente universitario è stato arrestato dalla polizia in esecuzione di una misura di custodia cautelare in carcere, con l’accusa di aver violentato una 17enne, nel settembre scorso, durante una festa in un locale a Firenze.

Lo studente, un 22enne albanese che frequenta la facoltà di Economia e commercio a Firenze, è stato bloccato questa mattina dagli agenti. Secondo quanto ricostruito dalla squadra mobile fiorentina, in occasione della festa nel locale, presenti vari minorenni, sarebbe stato servito alcool in modo incontrollato.

Per l’accusa il 22enne, che avrebbe tra l’altro lavorato in nero nello stesso locale anche se la sera della presunta violenza era libero, approfittando dello stato confusionale della 17enne, dovuto all’assunzione di alcol, l’avrebbe portata in un magazzino del locale e avrebbe abusato di lei.

L'articolo Abusò di una 17enne, studente arrestato proviene da www.controradio.it.