Mugello: muore motociclista mentre va al Motomondiale

Mugello: muore motociclista mentre va al Motomondiale

Incidente stradale verso le 14.30 nei pressi dell’autodromo del Mugello per due amici, spettatori, che vi si stavano dirigendo in motocicletta in occasione del Gp Italia del Motomondiale. Uno, il conducente, 48 anni, è morto subito. L’altro, il passeggero, 37 anni, è in gravi condizioni.

Entrambi sono della provincia di Brescia. Secondo una prima ricostruzione della Polizia
Stradale, l’incidente è avvenuto mentre la moto,  con i due a bordo stava percorrendo la viabilità in prossimità dei posteggi, una strada con due corsie di marcia divise da un muretto spartitraffico ”new jersey”. Per cause in corso di accertamento, il conducente della motocicletta, il 48enne, ha perso il controllo del mezzo ed è finito in un terreno sul lato
destro della carreggiata. Lui è morto subito, l’amico è in gravi condizioni ed è stato soccorso dai sanitari. Dagli accertamenti in corso della Polstrada non risultano tracce di frenata.

Il motociclista morto si chiamava Mauro Grossi. Era alla guida di una Honda 750 vecchio modello. Da tre mesi era diventato padre di un bimbo. E’ invece ricoverato in ospedale a Careggi (Firenze), in gravi condizioni, il passeggero di 37 anni di Castegnato (Brescia), un amico che con lui era partito dal Bresciano per raggiungere la Toscana così da assistere al gran premio.
Secondo gli accertamenti della Polstrada i due facevano parte di una comitiva. L’incidente della moto è avvenuto nei pressi dell’ingresso ”Palagio” dell’autodromo del Mugello, all’esterno dell’impianto, su viabilità pubblica. Nel punto dell’impatto, ricostruisce la Polstrada, la strada curva leggermente a sinistra ma la moto è andata dritta. Le cause sono in accertamento, i due motociclisti hanno sbattuto contro il basamento di una colonna che delimita il cancello di una proprietà.
Viene ritenuta verosimile la perdita del controllo da parte del conducente ma la causa esatta è da stabilire: la Polstrada, al momento, ipotizza un malore, oppure una distrazione.
A favore dei familiari del deceduto la Polstrada ha avviato la procedura per dare assistenza psicologica, un servizio fornito gratuitamente da Ania in base a una convenzione
stipulata con la Direzione centrale delle Specialità della Polizia di Stato.
Riguardo all’imponente flusso di spettatori che si registra verso il Mugello per il Gp d’Italia in questo fine settimana, il compartimento della Polstrada Toscana oggi ha schierato 16
equipaggi provenienti dai vari comandi della regione, supportati anche da auto e moto civetta. Domani, domenica, il dispositivo raddoppierà.

L'articolo Mugello: muore motociclista mentre va al Motomondiale proviene da www.controradio.it.

Toscana, ritirate 16 patenti in controlli della Polstrada

Toscana, ritirate 16 patenti in controlli della Polstrada

Firenze, sedici patenti ritirate, 177 punti decurtati, 484 persone identificate e 444 veicoli controllati, questo è il bilancio di un’operazione della scorsa notte della Polstrada contro alcool e droga lungo le principali arterie della Toscana.

In particolare, è stato monitorato il flusso veicolare diretto da Nord a Sud, con l’impiego di 40 pattuglie, supportate da uffici mobili, da unità cinofile e da auto civetta.

Inoltre, gli autovelox hanno fotografato altri 2203 conducenti poiché andavano troppo velocemente e sui quali sono in corso ulteriori verifiche.

In 16 sono risultati positivi all’etilometro, mentre due anche a cocaina e cannabis, nei confronti di tutti, oltre alla segnalazione per guida in stato di ebbrezza e sotto l’influenza di droghe, la polstrada ha disposto il ritiro della patente ai fini della sua sospensione.

Per un fiorentino di 35 anni è scattato anche il sequestro dell’auto, perché aveva un tasso alcolemico tre volte superiore al consentito. Le infrazioni al codice della strada contestate sono state 49 mentre sono stati ritirati 18 tra libretti di circolazione e patenti.

Al dispositivo, coordinato dal compartimento Polstrada Toscana, ha partecipato anche personale sanitario della polizia di Stato, con il medico della questura che ha usato il drug-test, ossia un tampone ove raccogliere la saliva di chi è sospettato di essersi messo al volante dopo l’assunzione di droghe.

L'articolo Toscana, ritirate 16 patenti in controlli della Polstrada proviene da www.controradio.it.