Droga: in viaggio con 20kg di “amnesia”, arrestato

Droga: in viaggio con 20kg di “amnesia”, arrestato

Nel portabagagli dell’auto fermata ieri notte dalla pattuglia della Polstrada c’erano 20 involucri, contenenti ciascuno un chilo di amnesia: stupefacente diffuso tra i giovani e composto da marijuana tagliata con metadone ed eroina.

In viaggio col pitbull, messo a guardia dei 20 chili di “amnesia”, è stato arrestato dalla Polstrada di Lucca in autostrada mentre si dirigeva in Liguria. La quantità di droga, micidiale e provoca gravi danni cerebrali a chi la usa, avrebbe fruttato quasi 250.000 euro.

E’ accaduto ieri sera sull’A/12 quando il trafficante, di 23 anni, notando una pattuglia ha cambiato andatura, procedendo a scatti. I poliziotti si sono insospettiti e, insieme a un altro equipaggio, gli hanno intimato l’alt: i sospetti si sono rafforzati intravvedendo nell’abitacolo un pitbull poco rassicurante.

Fermata la vettura dell’uomo originario dell’Albania e residente nel Pisano, un agente si è guadagnato la fiducia del cane, anche offrendogli delle crocchette da mangiare, mentre i colleghi hanno proceduto alla perquisizione.

Nel portabagagli c’erano 20 involucri, contenenti ciascuno un chilo di amnesia, stupefacente diffuso tra i giovani e composto da marijuana tagliata con metadone ed eroina.

L'articolo Droga: in viaggio con 20kg di “amnesia”, arrestato proviene da www.controradio.it.

Droga: in viaggio con 20kg di “amnesia”, arrestato

Droga: in viaggio con 20kg di “amnesia”, arrestato

Nel portabagagli dell’auto fermata ieri notte dalla pattuglia della Polstrada c’erano 20 involucri, contenenti ciascuno un chilo di amnesia: stupefacente diffuso tra i giovani e composto da marijuana tagliata con metadone ed eroina.

In viaggio col pitbull, messo a guardia dei 20 chili di “amnesia”, è stato arrestato dalla Polstrada di Lucca in autostrada mentre si dirigeva in Liguria. La quantità di droga, micidiale e provoca gravi danni cerebrali a chi la usa, avrebbe fruttato quasi 250.000 euro.

E’ accaduto ieri sera sull’A/12 quando il trafficante, di 23 anni, notando una pattuglia ha cambiato andatura, procedendo a scatti. I poliziotti si sono insospettiti e, insieme a un altro equipaggio, gli hanno intimato l’alt: i sospetti si sono rafforzati intravvedendo nell’abitacolo un pitbull poco rassicurante.

Fermata la vettura dell’uomo originario dell’Albania e residente nel Pisano, un agente si è guadagnato la fiducia del cane, anche offrendogli delle crocchette da mangiare, mentre i colleghi hanno proceduto alla perquisizione.

Nel portabagagli c’erano 20 involucri, contenenti ciascuno un chilo di amnesia, stupefacente diffuso tra i giovani e composto da marijuana tagliata con metadone ed eroina.

L'articolo Droga: in viaggio con 20kg di “amnesia”, arrestato proviene da www.controradio.it.

Arezzo: 8 cuccioli di gatto salvati da polstrada

Arezzo: 8 cuccioli di gatto salvati da polstrada

Gli animali erano stipati in ceste di plastica, all’interno di un minibus che stava viaggiando nel tratto di Arezzo dell’autostrada. I mici, di razza british shorthair, erano in cattive condizioni e non avevano la documentazione sanitaria completa.

Al momento del controllo all’altezza di Arezzo, gli agenti hanno sentito i miagolii disperati e trovato, nascosti tra i bagagli e così stretti da non riuscire neppure a muovere le zampette, otto cuccioli di gatto di neanche tre mesi. Così hanno fermato il mezzo con a bordo un uomo e una donna di 51 anni.

Gli investigatori hanno accertato che la coppia, di origine ucraina, era entrata in Italia da Trieste, al fine di piazzare gli animali sul mercato nero e ricavarne quasi seimila euro. La polizia stradale ha affidato i gattini ai veterinari della Asl di Arezzo, denunciando i due per traffico illecito e maltrattamento di animali

L'articolo Arezzo: 8 cuccioli di gatto salvati da polstrada proviene da www.controradio.it.

A/12: bimba 2 anni salvata da arresto cardiaco, corsa Polstrada a ospedale Pisa

A/12: bimba 2 anni salvata da arresto cardiaco, corsa  Polstrada a ospedale Pisa

Salvata da un arresto cardiaco in autostrada, forse conseguenza di febbre alta e convulsioni, una bimba  di 2 anni in viaggio coi genitori in Italia. L’intervento della Polstrada è stato complesso e giocato sulla velocità.

Nel pomeriggio c’è stata una chiamata al 113 da un pullman in transito sull’A/12. La centrale operativa ha inviato una pattuglia della Polstrada già vicina. E’ successo sull’A/12, nel tratto pisano, dove una pattuglia della Polizia stradale ha prelevato la bimba tedesca dal pullman dove viaggiava e l’ha portata al pronto soccorso dell’ospedale di Pisa dove ora è in osservazione fuori pericolo di vita.

La bimba, queste le ricostruzioni, era andata in arresto cardiaco e aveva perso conoscenza, e una passeggera del pullman è comunque riuscita con manovre di rianimazione di emergenza a farla riprendere. La bimba però respirava con difficoltà. La pattuglia della sezione di Pisa, arrivata in pochi minuti sul posto, prima che le venisse un’altra crisi, l’ha messa sull’auto di servizio e, con il padre, ha corso all’ospedale di Pisa.

Qui, i medici del pronto soccorso, già allertati, hanno proseguito la rianimazione e la piccola si è ripresa. Aveva avuto convulsioni, forse per la febbre alta, hanno spiegato i medici, per questo aveva perso conoscenza. Ora è fuori pericolo. La bimba però deve rimanere in osservazione. Comunque la famiglia tedesca potrà riprendere la crociera dal porto di Piombino (Livorno), dove aveva fatto scalo la loro nave prima di ripartire per Portofino (La Spezia), appena verrà dimessa dall’ospedale.

Il padre ha ringraziato la pattuglia della Polstrada, salutando gli agenti in inglese definendola ‘My angels’. L’intervento è avvenuto all’altezza dell’uscita Pisa Centro dell’A/12.
Decisivo per abbreviare i tempi dell’intervento, viene spiegato, è stato il coordinamento del neo-costituito Centro operativo della Polizia stradale della Toscana, in esercizio da qualche giorno, che gestisce le attività di tutte le pattuglie nella regione, sia sulle autostrade sia sulla viabilità ordinaria.

L'articolo A/12: bimba 2 anni salvata da arresto cardiaco, corsa Polstrada a ospedale Pisa proviene da www.controradio.it.

Motociclista ubriaco ignora alt polizia, denunciato 30enne nel pisano

Motociclista ubriaco ignora alt polizia, denunciato 30enne nel pisano

Nel pisano un motociclista si è messo alla guida della sua moto di grossa cilindrata completamente ubriaco, con un tasso di alcol nel sangue pari a oltre quattro volte il limite consentito, e poi ha ignorato l’alt della polizia stradale, tentando la fuga con manovre pericolose.

Il centauro, 30enne, è stato bloccato dalla polstrada al termine di un breve inseguimento e denunciato per guida in stato di ebbrezza. La patente gli è stata ritirata e la moto confiscata. L’episodio è accaduto lo scorso fine settimana lungo il litorale pisano.

Complessivamente, sono più di 100 i veicoli controllati dalla polstrada in Toscana lo scorso fine settimana, nelle province di Siena, Pisa e Lucca. Le verifiche sono state condotte con alcol test e drug test. Otto automobilisti sono stati trovati alla guida con valori di alcol oltre il limite consentito dalla legge. Per cinque di questi, che avevano un tasso di oltre 0,8 grammi per litro, è scattata la denuncia penale.

L'articolo Motociclista ubriaco ignora alt polizia, denunciato 30enne nel pisano proviene da www.controradio.it.