Sicurezza: nuovi occhi elettronici sorvegliano Firenze

Sicurezza: nuovi occhi elettronici sorvegliano Firenze

58 nuovi ‘occhi’ elettronici sono stati accesi in sei piazze storiche di Firenze per garantire maggiore sicurezza e controllo nelle strade della città. Telecamere installate nelle piazze Duomo, Signoria, Santo Spirito, Santa Croce, SS Annunziata e Santa Maria Novella.

Accordo presentato oggi in una conferenza nella sede della Prefettura nella quale sono stati descritti i lavori di sostituzione delle telecamere già esistenti e quelli di implementazione, che vedono l’aggiunta di nuovi apparati fissi e mobili: piazza Santo Spirito con 11 telecamere, di cui 2 mobili; Santa Croce con 6 telecamere, di cui 3 mobili; SS Annunziata con 6 telecamere, di cui 2 mobili; Santa Maria Novella con 7 telecamere, di cui 2 mobili; Signoria con 9 telecamere, di cui 3 mobili e Duomo con 19 telecamere, di cui 3 mobili.

Il progetto è stato portato avanti dal Comune di Firenze con la collaborazione della Fondazione CR Firenze, Canon Italia e Prefettura di Firenze che ha coordinato l’operazione attraverso il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica. Il Comune ha finanziato l’operazione con 300 mila euro e la Fondazione con 100 mila euro. Canon Italia, invece, ha fornito le 58 nuove telecamere.

L’Amministratore delegato di Canon, Massimo Macarti, sottolinea: “Prendere parte a questa importante iniziativa ha rappresentato per noi un nuovo modo di mettere la nostra tecnologia al servizio del territorio, della sicurezza dei suoi cittadini e dei molti turisti che frequentano le bellissime piazze fiorentine”.

L’intervento ha l’obiettivo di aumentare le dotazioni tecnologiche, utilizzabili anche dalle forze dell’ordine, favorendo anche il miglioramento della percezione di sicurezza nel cittadino, e allo stesso tempo di tutelare il patrimonio artistico. Secondo il sindaco Nardella, infatti, non solo saranno un deterrente per reati, perché ben indicate e visibili, ma serviranno anche per le attività di indagini per le forze dell’ordine.

“I nuovi dispositivi – ha dichiarato Tiziana Tombesi, vice prefetto vicario reggente –  possono, da un lato, costituire per l’Amministrazione comunale un utile deterrente in chiave antidegrado urbano e, dall’altro, contribuire ad assicurare strumenti addizionali alle Forze di Polizia, per la prevenzione e il contrasto dei fenomeni criminali. Proprio in questa direzione si muovono i patti siglati dalla Prefettura con gli enti del territorio. Dopo quello sottoscritto con Firenze nello scorso febbraio, altri dieci comuni (Calenzano, Capraia e Limite, Castelfiorentino, Cerreto Guidi, Empoli, Lastra a Signa, Montelupo Fiorentino, Scandicci, Signa e Vinci) hanno avviato in questi giorni lo stesso percorso con l’obiettivo di migliorare la sicurezza urbana integrata”.

Il sistema di videosorveglianza generale cittadina del Comune di Firenze ad oggi gestisce 464 telecamere. L’obiettivo entro l’anno prossimo è di 750 telecamere in tutta la città, anche nelle periferie.

Il presidente di Fondazione CR Firenze, Umberto Tombari, precisa: “Ricordo che questo intervento non è isolato ma si inserisce in una nostra più ampia strategia di azioni che hanno un’utilità sociale e che hanno lo scopo di tutelare e valorizzare il nostro patrimonio di arte e cultura. Per questo motivo abbiamo sostenuto il Comune nel presidiare il centro storico con l’entrata in servizio di 16 nuovi agenti di polizia e abbiamo finanziato un sistema di telecamere interne ed esterne al complesso monumentale di San Lorenzo”.

Il sindaco Nardella conclude: “Siamo costantemente al lavoro per aumentarne numero e diffusione capillare in tutta la città. Sono infatti in corso altri quattro appalti derivanti dal Patto per Firenze per un importo complessivo di quattro milioni di euro”.

L'articolo Sicurezza: nuovi occhi elettronici sorvegliano Firenze proviene da www.controradio.it.

Calcio Storico, no alcol, vetro, lattine, spray urticanti e mortaretti

Calcio Storico, no alcol, vetro, lattine, spray urticanti e mortaretti

Firenze, per garantire la sicurezza degli spettatori, adottati alcuni divieti in occasione delle partite del Calcio Storico Fiorentino.

Nei giorni 9, 10 e 24 giugno 2018, in occasione delle partite del Calcio Storico Fiorentino che si svolgeranno in piazza Santa Croce, si applicherà l’ordinanza  che il vice prefetto vicario reggente, Tiziana Tombesi, ha firmato oggi per garantire, come negli anni scorsi, la tutela degli spettatori.

Il provvedimento è stato adottato nel quadro delle attività previste nel caso di eventi di grande richiamo, allo scopo di migliorare le condizioni di ordine e sicurezza pubblica. In questi contesti, infatti, vengono rafforzate tutte le misure di prevenzione che coinvolgono non solo gli operatori delle Forze di Polizia, ma anche altri soggetti interessati con l’obiettivo di dare attuazione a quel modello di sicurezza partecipata, ormai costituita dalla partnership pubblico/privato.

L’ordinanza contiene una serie di disposizioni per il 9, 10 e 24 giugno (che interesseranno l’area transennata delimitata da via dei Benci, borgo de’ Greci, via dell’Anguillara, via Torta, via Verdi, via Giovanni da Verrazzano, via de’ Pepi, largo Piero Bargellini, via Magliabechi) ed è così articolata:

Per tutti gli esercizi pubblici e di vicinato, nonché le attività ambulanti, che si trovano in quella zona, dalle ore 14.00 alle ore 21.00 è vietata:

  • la  somministrazione e la vendita di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione
  • la somministrazione in bicchieri di vetro di ogni altra bevanda
  • la vendita per asporto di ogni bevanda in bottiglia o contenitore di vetro o lattina

Inoltre, sulle tribune e in tutta l’area utilizzata per le partite del Calcio Storico Fiorentino,  è vietato:

  • introdurre bevande alcoliche di qualsiasi gradazione;
  • introdurre e detenere bottiglie e contenitori di vetro e lattine, artifici pirotecnici (sia classificati che di libera vendita), qualsiasi altro materiale esplodente e bombolette spray urticanti.

L'articolo Calcio Storico, no alcol, vetro, lattine, spray urticanti e mortaretti proviene da www.controradio.it.

Maltempo: stop mezzi pesanti su strade a autostrade Firenze

Maltempo: stop mezzi pesanti su strade a autostrade Firenze

Divieto di circolazione per i mezzi pesanti, superiori a 7.5 tonnellate, su tutta la rete viaria della provincia di Firenze a partire dalle 22.00 di oggi, domenica 25 febbraio.

Lo ha deciso il prefetto di Firenze, Alessio Giuffrida in considerazione delle previsioni
meteo. Si tratta, tra l’altro, di un provvedimento che, al momento, non ha una data di scadenza, “fino a cessate esigenze”, si legge nella nota.
Verranno quindi adottati tutti i provvedimenti necessari a garantire la “sicurezza stradale” per evitare possibili intralci alla circolazione dei veicoli, “con particolare riferimento ai
mezzi eventualmente impegnati in operazioni di soccorso ed assistenza alla popolazione”. Le forze di polizia, continua il prefetto, previste dal piano neve, provvederanno ai controlli
agli accessi dei caselli sull’Autostrada del sole (A1) e sulla Firenze Mare (A11). Dall’ordinanza sono esclusi sono i mezzi dedicati al trasporto di persone, di carburante, di merci deperibili e di animali vivi, “purché muniti di pneumatici termici o catene”. (ANSA).

L'articolo Maltempo: stop mezzi pesanti su strade a autostrade Firenze proviene da www.controradio.it.