Firenze: nuova denuncia per ordinanza antitratta

Firenze: nuova  denuncia per ordinanza antitratta

L’ordinanza antitratta, varata a settembre da Palazzo Vecchio, ha colpito un ventenne in via Pistoiese. La Polizia Municipale ricorda che le sanzioni per la denuncia possono arrivare sino a tre mesi di reclusione.

Ventiquattresima denuncia per la violazione dell’ordinanza antitratta varata a Firenze lo scorso settembre a settembre per colpire i clienti delle prostitute.

A finire nei guai è stato un ventenne residente nella provincia di Firenze che ieri sera è stato colto in flagrante dalla polizia municipale dopo aver consumato un rapporto sessuale a pagamento con una giovane rumena.

È successo intorno alle 23,30 in via Pistoiese. Il ventenne aveva fatto salire la prostituta sulla sua auto all’inizio di via Pistoiese e poi si erano appartati poco oltre. Agli agenti, intervenuti al termine del rapporto, la ragazza ha dichiarato di svolgere questa attività per pagarsi gli studi.

Il giovane è stato denunciato. Le persone sanzionate in base all’ordinanza, ricorda la polizia municipale, rischiano l’arresto fino a tre mesi.

L'articolo Firenze: nuova denuncia per ordinanza antitratta proviene da www.controradio.it.

Tratta donne nigeriane per prostituzione, fermi anche a Livorno

Tratta donne nigeriane per prostituzione, fermi anche a Livorno

I carabinieri del Gruppo di Lamezia Terme stanno eseguendo, tra Lamezia, Rosarno (Reggio Calabria) e Livorno, un provvedimento di fermo emesso dalla Dda di Catanzaro nei confronti di sette soggetti, di cui un italiano e sei nigeriani.

Sono accusati di far parte di un’organizzazione in grado di far arrivare clandestinamente in Italia decine di giovani nigeriane costringendole a prostituirsi, anche con violenze e minacce con riti di magia nera “vodoo/juju”, per ripagare il debito contratto per il viaggio, di 30 mila euro.

I fermati sono indagati, a vario titolo, per associazione per delinquere finalizzata alla tratta di esseri umani, acquisto e alienazione di schiavi, immigrazione clandestina, riduzione in schiavitù e sfruttamento della prostituzione con l’aggravante della transnazionalità.

Le indagini, iniziate nel gennaio 2017 dopo la denuncia di una delle vittime, hanno permesso agli investigatori del carabinieri di individuare uno strutturato e pericoloso sodalizio criminale, operante in diverse località del territorio italiano e con ramificazioni in Nigeria e Libia. I particolari dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa  alla Procura della Repubblica di Catanzaro.

(notizia in aggiornamento)

L'articolo Tratta donne nigeriane per prostituzione, fermi anche a Livorno proviene da www.controradio.it.

Prostituzione Firenze: multato cliente più giovane, salgono a 13 le denunce

Prostituzione Firenze: multato cliente più giovane, salgono a 13 le denunce

E’ un diciannovenne fiorentino l’ultimo e più giovane cliente multato in base all’ordinanza ”antitratta” varata dal sindaco Dario Nardella a settembre.

A raccontare agli agenti la ”dinamica” della vicenda, è stata la stessa prostituta, una 23enne, parlando con gli agenti: la sera dell’intervento ha detto ai vigili urbani che il giovane era già passato nei giorni precedenti per informarsi sull’importo del ”servizio”.

Arrivano quindi a tredici le persone denunciate dalla Polizia Municipale sulla base dell’articolo 650 del codice penale per violazione dell’ordinanza sindacale che mira a contrastare lo sfruttamento e la tratta delle donne riducendo il numero dei potenziali clienti.

Oltre al 19enne, infatti, nello scorso weekend è stato individuato sul fatto anche un trentenne  fermato da una pattuglia in via Stazione delle Cascine mentre si appartava con una prostituta.

 

L'articolo Prostituzione Firenze: multato cliente più giovane, salgono a 13 le denunce proviene da www.controradio.it.

Facevano prostituire minorenne in night, arresti in Toscana

Facevano prostituire minorenne in night, arresti in Toscana

I carabinieri della compagnia di Pontedera (Pisa) hanno eseguito la notte scorsa quattro misure cautelari (una in carcere, una ai domiciliari e due obblighi di dimora) nei confronti di titolari e collaboratori di due night club della provincia pisana accusati di sfruttamento della prostituzione minorile.

I due locali notturni sono stati sottoposti a sequestro preventivo. Secondo quanto si è appreso, la minore coinvolta è una ragazza italiana diciassettenne che, insieme ad altre giovani ragazze anche dell’est europeo, sarebbe stata indotta a prostituirsi anche presso private abitazioni.

Il giro d’affari stimato dagli inquirenti per l’attività criminale ammonta a migliaia di euro e complessivamente sono dieci le persone indagate.

L'articolo Facevano prostituire minorenne in night, arresti in Toscana proviene da www.controradio.it.

Prostituzione: Firenze, primo denunciato con ordinanza antitratta

Prostituzione: Firenze, primo denunciato con ordinanza antitratta

Prima denuncia, la scorsa notte a Firenze, per un cliente di una prostituta in base alla nuova ordinanza del sindaco Dario Nardella che mira a contrastare lo sfruttamento e la tratta delle donne.

Si tratta di un uomo, italiano, che è stato individuato in via Campani, zona Nuovo Pignone, alla periferia nord della città. L’uomo, dopo aver offerto denaro a una donna di origine albanese in cambio di prestazioni sessuali, si era appartato con lei a bordo della propria auto.

E’ quindi scattata la denuncia sulla base dell’articolo 650 del codice penale per violazione di una ordinanza delle autorità. La polizia municipale ha effettuati i primi controlli previsti dalla nuova ordinanza nella serata e nella nottata di ieri in tutta la città. I controlli continueranno nei prossimi giorni.

L’ordinanza firmata dal sindaco di Firenze Dario Nardella, tesa a punire i clienti delle prostitute “riguarda tutto il territorio comunale e non sarebbe sbagliato spingere i sindaci dei Comuni confinanti a firmare un’ordinanza simile, per evitare che le prostitute si spostino nei territori limistrofi”. Lo sottolinea la presidente della Commissione Pari opportunita’ di Palazzo Vecchio Serena Perini. Il modello, spiega, “e’ quello nordico, che e’ anche quello scelto dall’Unione europea per combattere la prostituzione e la criminalita’, e prevede la punibilita’ del cliente. E’ un modello che funziona. Tanti Paesi europei, infatti, lo hanno adottato e trasformato in legge nazionale. L’ultima la Francia nel novembre 2016”. Quindi “non e’ vero che la punibilita’ del cliente non sia la strada giusta. Anzi, sono state le stesse forze dell’ordine di altri Paesi a confermare la funzionalita’ della legge”. Con questa ordinanza, conclude Perini, “si brucia la domanda e, di conseguenza, si impedisce alle organizzazioni criminali di fare business con la prostituzione”.

“Accogliamo con grande apprezzamento l’ordinanza emessa ieri dal sindaco Dario Nardella che prevede il contrasto alla prostituzione tramite la sanzione al cliente”. Lo afferma una nota della Caritas di Firenze. “La Caritas diocesana, che si impegna a favore degli ultimi e dei più svantaggiati nella nostra città, ha da sempre un’attenzione per le ragazze costrette a prostituirsi – si legge nella nota – E per questo che capiamo quanto possa essere importante questa ordinanza: è un tentativo che punta a ostacolare le organizzazioni criminali e il fenomeno che distrugge la dignità di donne ridotte in schiavitù”.

L'articolo Prostituzione: Firenze, primo denunciato con ordinanza antitratta proviene da www.controradio.it.