Morto Giovanni Pieraccini: una vita fra politica e cultura

Morto Giovanni Pieraccini: una vita fra politica e cultura

E’ scomparso a Viareggio l’ex ministro per il Psi nel primo governo Moro,Giovanni Pieraccini, veva 99 anni e dal 1974 non si occupava più di politica.

Giovanni Pieraccini, ex senatore, è morto all’età di 99 anni stamani nella sua abitazione a Viareggio. Era nato a Viareggio il 25 novembre 1918.

Pieraccini fu per il Partito Socialista Italiano il Ministro dei Lavori pubblici nel primo governo Moro.

Nel secondo governo Moro, Pieraccini diventò Ministro del Bilancio ed ebbe l’incarico di dar vita alla programmazione, che si tradusse nella legge del piano quinquennale 1966-1970, “Piano Pieraccini”.

In quegli anni ricoprì anche l’incarico di Ministro della Marina e Ministro della Ricerca scientifica. Si allontanò gradualmente dalla sua intensa attività ed anche dalla politica del partito, dinanzi all’unità nazionale dell’incontro Moro-Berlinguer, che Giovanni Pieraccini osteggiò decidendo, nel 1974, di dimettersi dalla politica: la scelta lo divise dalla politica attiva.

Giovanni Pieraccini è stato presidente dell’INA AssItalia per circa dieci anni e presidente del Cantiere Navale SEC di Viareggio, che costruiva navi per il mercato internazionale.

Nel 1986 fondò con Jean-Marie Drot, direttore dell’Accademia di Francia e Roma, RomaEuropa che diede vita al Romaeuropa Festival.

Ha sviluppato rapporti permanenti con la Scuola Superiore di Sant’Anna nel campo storico, economico ma soprattutto informatico-robotico. Simili impegni si sono svolti con la Fondazione Turati per un assiduo lavoro in campo storico, sociologico, politico, artistico e per lo studio delle conseguenze politiche della robotica e dell’informatica.

Nonostante l’età avanzata Giovanni Pieraccini, è stato fino all’ultimo attento alle questioni legate alla città di Viareggio alla quale era molto legato.

 

L'articolo Morto Giovanni Pieraccini: una vita fra politica e cultura proviene da www.controradio.it.