Maltempo: Toscana; ancora 3500 utenze senza energia elettrica

Maltempo: Toscana; ancora 3500 utenze senza energia elettrica

Enel anche con gruppi elettrogeni in attesa di riattivare linee.

Sono scese sotto 3.500, in tutta la Toscana, le utenze ancora senza luce dopo l’ondata di maltempo, e in particolare neve e vento, che ieri ha colpito la regione. Circa 2.500 quelle ancora da riattivare in alto Mugello, in provincia di Firenze (1.700 a Fiorenzuola, 500 a Palazzuolo sul Senio, 200 a Marradi). Altri 500 quelli nella montagna pistoiese, a Sambuca, mentre poche decine di famiglie ancora non hanno energia elettrica sulle colline pratesi, e in Casentino dove è stata invece sistemata la situazione a Badia a Prataglia.

In molte località, fa sapere Enel, in attesa di poter ripristinare le linee abbattute dagli alberi e dai rami caduti per il vento e fuori dalla sua competenza, E-distribuzione sta portando dei gruppi elettrogeni. In altri i problemi derivano dalla difficile viabilità di cui si sta occupando la Protezione civile. A Vernio (Prato) oltre che grazie ai gruppi elettrogeni
situazione quasi alla normalità anche per un allacciamento temporaneo con le linee dell’Emilia Romagna.

La Sala di Protezione civile della Città Metropolitana di Firenze segnala che nella mattinata non si sono registrate nevicate sui rilievi anche se la situazione, spiega Angelo Bassi, consigliere della Città Metropolitana delegato alla Protezione civile è ancora ‘pericolosa’ e per questo il consiglio è di mettersi in viaggio solo se strettamente necessario e con le dotazioni invernali.

Prima la siccità, poi la neve e il brusco calo delle temperature rischiano di mandare
definitivamente in tilt la campagna toscana. Lo dice Tulio Marcelli, presidente della Coldiretti regionale, ricordando che l’agricoltura è l’unico settore a far registrare, secondo
l’Istat, “un calo congiunturale del valore aggiunto a causa del clima impazzito che ha avuto effetti devastanti nelle campagne”.

Tutte le principali produzioni sono con il segno meno: “dal crollo del 23% della produzione di mele, all’addio ad una bottiglia di vino su quattro, anche se la qualità è risultata buona, per non parlare dell’olio che quest’anno segna un -50%”, aggiunge.

Non solo. In una nota di Coldiretti si sottolinea come “per pulire le strade e garantire la viabilità, vengono impiegati sempre più molti agricoltori che utilizzano i trattori come
spalaneve e spandiconcime adattati per la distribuzione del sale contro il gelo”, grazie alla convenzione con i Comuni.

“In Toscana si stima un parco macchine di circa 60.000 trattori dei quali almeno 3.000 nelle aree della montagna più facilmente soggette alla neve e alle temperature rigide. I
trattori-spazzaneve che le amministrazioni comunali, enti ed aziende possono utilizzare, grazie alla legge di orientamento (un decreto legislativo del 2001 fortemente voluto da Coldiretti, fondamentale per la multifunzionalità dell’impresa agricola e per l’origine in etichetta dei prodotti agroalimentari) – conclude De Concilio – costituiscono spesso l’unica risorsa per lo svolgimento di attività funzionali alla sistemazione e manutenzione del territorio”.

L'articolo Maltempo: Toscana; ancora 3500 utenze senza energia elettrica proviene da www.controradio.it.

A Porretta tre eventi ‘slow’ con i treni storici

A Porretta tre eventi ‘slow’ con i treni storici

Senza l’auto, con tre treni storici della Transappenninica tosco-emiliana per raggiungere Porretta Terme, nell’Appennino bolognese. E godere di tre eventi: il Porretta Soul Festival (23 luglio), Impressioni di settembre – Festival dei tarocchi (2 settembre) e il Festival delle Acque (17 settembre).

Ogni treno sara’ composto da quattro carrozze da 78 posti ciascuna, per un totale di 312 posti. Il costo del biglietto di andata e ritorno e’ di 15 euro, ed e’ gratuito per ragazzi fino a 12 anni non compiuti (www.discoveraltorenoterme.it/). L’iniziativa parte gia’ domenica prossima, da Bologna, per la 30esima edizione del Porretta Soul Festival, appuntamento dedicato alla musica soul e rhythm & blues, si prosegue sabato 2 settembre da Firenze per Impressioni di settembre – Il Festival dei Tarocchi con il concerto della Premiata Forneria Marconi e si chiude domenica 17 settembre, di nuovo da Bologna, in occasione del Festival delle Acque, manifestazione sulla “meraviglia” dell’acqua tra spettacoli, convegni sull’ambiente, lezioni di storia, economia, arte.

Tra gli ospiti ci saranno l’attivista e ambientalista Vandana Shiva, il giornalista e scrittore Paolo Rumiz e l’attore Giobbe Covatta. Domenica prossima la partenza e’ fissata alle 11 dalla stazione di Bologna Centrale, con arrivo a Porretta dopo le fermate intermedie a Casalecchio di Reno, Sasso Marconi, Marzabotto, Vergato e Riola.

Il rientro e’ per le 19. Il 2 settembre invece, si parte alle 11 dalla stazione di Firenze Santa Maria Novella con fermate a Prato, Pistoia, Piteccio, Pracchia e Molino del Pallone con rientro da Porretta alle 23.40. Il 17 settembre, per il terzo e ultimo viaggio la locomotiva utilizzata e’ la 640 a vapore, appartenente a un gruppo costruito tra il 1907 e il 1911, chiamata anche “signorina” dal personale di servizio.

In questo caso la partenza sara’ da Bologna Centrale, alle 10, con rientro alle 18. In composizione a tutti e tre i treni speciali ci saranno 4 carrozze tipo “centoporte”. Il progetto Transappenninica, che rientra nel protocollo d’intesa e cooperazione turistica tra Emilia Romagna e Toscana, e’ promosso dagli assessorati regionali ai Trasporti e al Turismo, Comune di Alto Reno Terme, Fondazione Fs Italiane, Federazione italiana ferrovie turistiche museali, Citta’ Metropolitana di Bologna, Unione dei Comuni dell’Appennino bolognese, Adriavapore, in collaborazione con Bologna Welcome e Apt Servizi Emilia Romagna. La vendita dei biglietti a Bologna e’ affidata a Bologna Welcome, il servizio a terra dalla Stazione Ferroviaria di Alto Reno Terme al luogo dell’evento, di volta in volta in programma, e’ gestito dall’Ufficio Iat di Porretta Terme. Per info e prenotazioni: Bologna Welcome, Piazza Maggiore 1/e Tel: 051/6583111 (booking@bolognawelcome.it) Iat Porretta Terme tel. 0534/521103 (iat@comune.altorenoterme.bo.it).

L'articolo A Porretta tre eventi ‘slow’ con i treni storici proviene da www.controradio.it.