Web Info point per le aziende fiorentine

Image

È operativo  nella sede fiorentina di Confartigianato,via Empoli 27-29, “Web Info point”: il nuovo sportello che Camera di Commercio di Firenze ha creato, su sollecitazione e progetto dell’associazione di categoria, per far sì che le imprese sfruttino a 360° e senza complicazioni le opportunità offerte da web e nuove tecnologie.
Per quanto si siano fatti passi avanti rispetto al passato (oggi il 71,9 degli imprese è dotata di personal computer, con connettività internet assicurata nel 72% dei casi e utilizzo della posta elettronica al 91,3%), l’imprenditore medio italiano continua a mantenere un rapporto difficile e deficitario con le nuove tecnologie.
Non sa creare presentazione powerpoint della sua azienda (60,1%), aggiornare un programma (70,1%), telefonare via Skype (67,9%), creare siti e blog (93,4%), aggiornarli (71,7%) e postare sui social network (56,5%). Preferisce mettersi in fila a sportelli bancari e postali piuttosto che ricorrere all’home banking (47%) e utilizza pochissimo la Posta elettronica certificata (l’Ufficio di statistica della Camera di Commercio informa che a Firenze, solo il 66,5% delle 107.000 imprese obbligate sono ad oggi dotate di Pec). Solo 1 su 5 sa (o può) inviare via internet un modulo compilato alla Pubblica amministrazione, in questo limitato anche dalla stessa P.A. (per l’interazione via web con gli uffici pubblici l’Italia è penultima in Europa, seguita solo dalla Romania). Costituisce il segmento della popolazione che compra di più on line (47,9%, 7 punti percentuali in più rispetto agli altri occupati), però, vende poco (le piccole imprese della Toscana realizzano on line solo il 22% del loro fatturato). Ad ostacolare il commercio elettronico la convinzione, tra i piccoli della nostra regione, che sia necessario un rapporto diretto con la clientela (62,8%) e che la rete sia poco sicura (48,3%). “
“Web Info point” nasce dunque con l’obiettivo di contrastare questo stato dell’arte e rendere l’impresa fiorentina più “2.0”, cioè innovativa e competitiva. Ogni impresa del territorio (piccola e grande, artigianale, commerciale e industriale) vi troverà consulenza gratuita per poter capire se e come sfruttare le potenzialità del web:  social e e-email marketing, home banking, e-commerce, Pec, configurazioni smartphone, grafica, traduzioni, servizi fotografici, sistemi di pagamento, Seo, Sem, linking strategies ecc.
Lo sportello è aperto ogni giorno, dal lunedì al venerdì, e riceve solo su appuntamento (tel. 055732691 e info@confartigianatofirenze.it).

Nabucco apre la stagione 2014 del Maggio

Il Maggio Musicale Fiorentino ha presentato la stagione invernale 2014.

I primi quattro mesi del 2014, da gennaio ad aprile, presentano 3 titoli operistici (Nabucco di Giuseppe Verdi, Madama Butterfly di Giacomo Puccini, La Metamorfosi di Silvia Colasanti), 8 appuntamenti sinfonici (con Kazushi Ono e Vitalij Kowaljow, Daniel Oren e Alexei Volodin, Roberto Abbado e Renaud Capuçon, Andrea Battistoni e Giuseppe Albanese, Ryan McAdams con Paolo Marzocchi e Igor Sklyarov, Xu Zhong, Zubin Mehta e Denis Matsuev), 4 produzioni destinate alle scuole e alla famiglie, realizzate e interpretate da ragazzi e studenti afferenti a diversi percorsi formativi fiorentini ed europei (Il piccolo spazzacamino di Benjamin Britten, Metamorfosi liberamente tratta dall’omonimo racconto di Franz Kafka, Parsifal, il cavaliere del Graal, Le bourgeois gentilhomme, une farce à la saveur d’Italie), 47 occasioni di approfondimento – 2 incontri con il pubblico, 25 guide all’ascolto, 12 conversazioni nei quartieri di Firenze, 8 incontri al Piccolo Teatro con ascolti e proiezioni per ‘conoscere la sinfonia’-.
Ad inaugurare la stagione sarà martedì 21 gennaio 2014, per 6 recite, Nabucco di Giuseppe Verdi, assente dal Teatro Comunale da oltre 30 anni, dal 1977. L’allestimento è quello del Teatro Lirico di Cagliari e dell’Ente Concerti Marialisa De Carolis di Sassari, per la regia di Leo Muscato (miglior regista Premio Abbiati 2012), scene di Tiziano Santi e costumi di Silvia Aymonino. Il primo ed il secondo cast, diretti da Renato Palumbo sul podio, alternano promesse del panorama lirico contemporaneo e possono vantare il ritorno di Leo Nucci, quale guest star nel ruolo principale, per due recite, il 26 e 30 gennaio. Fra i giovani attesi al debutto fiorentino segnaliamo Anna Pirozzi nei panni di Abigaillle, reduce dal successo riscosso durante l’ultima edizione del Festival di Salisburgo.SW

‘Girls’ day – ragazze in campo’

‘Girls’ day – ragazze in campo’ si terrà giovedì prossimo 7 novembre , dalle 9 alle 20, al Palagio di Parte Guelfa.

copertina facebook
Si tratta di un progetto dell’assessorato alle pari opportunità curato da Europe Direct Firenze, il centro di comunicazione ed informazione sull’Unione europea del Comune,per le giovani e giovanissime (tra i 14 e i 35 anni di età) su imprenditorialità femminile, formazione professionale, lavoro e tirocini, nonché su affetti e autostima.
In questa giornata sono previsti sette workshop, tutti gratuiti, dai temi più svariati, coorganizzati con Artemisia centro antiviolenza, Vivaio per l’intraprendenza, Accademia europea di Firenze, ToscanaIN, Donne in campo-Cia, Enterprise Europe Network di Metropoli-Azienda speciale della Camera di commercio di Firenze.
L’idea è stata mutuata da un’esperienza tedesca Girl’s Day che si svolge a livello federale ed finalizzata a creare un punto di contatto tra le teenagers e il mondo del lavoro e rompere con le tradizionali attribuzioni professionali legate al sesso.
Per partecipare e per tutte le informazioni andare alla pagina http://www.edfirenze.eu/2013/10/girlsday-ragazze-in-campo.
A chiusura della giornata, alle 21.30, ci sarà un concerto, anche questo gratuito, della giovane cantante albanese Evi Reci presso il Caffè Letterario Le Murate.

SICamp Firenze,sviluppo di idee

www.sicampfirenze.org

SICamp Firenze si svolge il prossimo fine settimana (25-26-27 ottobre) ad Impact Hub Firenze (via Panciatichi, 14) ed è dedicato ai 6 progetti vincitori del concorso lanciato lo scorso settembre. Durante la tre giorni i partecipanti saranno affiancati dai responsabili delle organizzazioni partner che li aiuteranno concretamente nello sviluppo delle idee

Di fronte a sfide sociali e ambientali sempre più evidenti e complesse, tende ad aumentare la proposta di soluzioni dal basso. Nel silenzio, e spesso fuori dalle luci della ribalta, si muovono progetti e iniziative di innovazione sociale che, partendo da un bisogno collettivo e diffuso, cercano di rispondervi con modalità e strumenti nuovi (avvalendosi anche delle tecnologie e delle possibilità offerte dal web).The Hub , il network internazionale che promuove l’innovazione sociale in oltre 50 città nel mondo, inaugura la sua sede fiorentina lanciando il Social Innovation Camp, un concorso di idee che vuole raccogliere spunti e persone intorno alla volontà comune di risolvere alcune delle principali problematiche socio-ambientali del territorio.Se avete un’ idea su come migliorare la viabilità cittadina, valorizzare le aree verdi piuttosto che contrastare la solitudine degli anziani, adesso avete qualcuno a cui dirla e con cui provare a metterla in pratica.SICamp offre la possibilità di inserirsi all’interno di un circuito internazionale di professionisti e designer dell’innovazione che, durante la tre giorni fiorentina, affiancheranno i partecipanti con consigli e suggerimenti pratici.

SICamp Firenze è reso possibile grazie al contributo di Fondazione Ente Cassa di Risparmio di Firenze e alla partnership di vari soggetti interessati a favorire la nascita di iniziative innovative a vari livelli: Social Innovation Camp Uk, Associazione Meucci- Lavoro Nuovo, Istituto Polimoda, CNA con i progetti CNANeXT e Digital Makers, Nana Bianca, Legambiente Toscana e Fondazione Sistema Toscana.

 

Lavora Diversa Mente

Lavora diversamente

Torna alla GALLERIA DI PALAZZO MEDICI RICCARDI, dal 24 al 26 ottobre,Lavora Diversa Mente , la manifestazione promossa  dalla Provincia di Firenze nell’ambito del Lavoro e della Formazione, e che racconta ciò che l’amministrazione svolge in questi due settori strategici per la collettività soprattutto in questo periodi di crisi.Lavora Diversa Mente è anche l’occasione per il pubblico di godersi una mostra e al contempo ascoltare conferenze, partecipare a dibattiti, contribuire con la propria presenza all’orientamento delle politiche della formazione e del lavoro. Soprattutto Lavora Diversa Mente è una vetrina di opportunità per chi cerca informazioni e vuole documentarsi sulla formazione e il lavoro.

Oggi,giovedì 24 ottobre, Inaugurazione e presentazione del catalogo “una mano per il tuo futuro” alle  ore 18.00. con la partecipazione e la collaborazione degli Istituti Alberghieri di Firenze, che si occuperanno – in particolar modo gli alunni diversamente abili del servizio di catering. Durante l’inaugurazione, l’Assessore alla Formazione della Provincia di Firenze, Giovanni Di Fede, presenterà al pubblico il catalogo “una mano per il tuo futuro”. Si tratta di un vero e proprio catalogo fotografi­co realizzato per illustrare ‘artisticamente’ i corsi di formazione promossi dalla Provincia di Firenze negli anni 2007-2013. Al catalogo è allegato un report relativo ai corsi, ovvero una sintesi analitica del lavoro svolto, attraverso cifre che evidenziano dati di partecipazione e risultati ottenuti. Al catalogo e alle immagini che vi sono contenute è legato l’allestimento della Galleria per i giorni 24, 25 e 26 ottobre, che sfrutterà gli scatti realizzati per renderli in una vera e propria mostra, contenuta all’interno dell’allestimento. L’allestimento prevede naturalmente anche la resa di informazioni – tramite pannelli infografi­ci e schermi Lcd – utili a far conoscere ai cittadini le opportunità formative più vicine a loro e più spendibili sul territorio.

Per i tre giorni della kermesse è prevista la gestione di un punto di ristoro da parte dei ragazzi con disabilità degli Istituti alberghieri di Firenze e provincia che hanno svolto il ‘tirocinio mirato’ presso i ristoranti del territorio. La sonorizzazione dell’evento è a cura del progetto SOUND AT WORK di Tempo Reale, il centro ­fiorentino di ricerca, produzione e formazione musicale fondato da Luciano Berio.