Scavalco Av, Rfi: “elimina conflitti con regionali”

Scavalco Av, Rfi: “elimina conflitti con regionali”

Le parole di Rfi sono state riportate dall’assessore toscano alla presidenza Vittorio Bugli, che ha risposto in Consiglio regionale a un’interrogazione di Sì Toscana a sinistra.

Sul nodo Av di Firenze, nella riunione del 10 marzo Rfi “ha fatto presente di avere in corso uno studio per ulteriori interventi infrastrutturali”, e tra questi c’è “lo scavalco di Firenze Campo di Marte, finalizzato a eliminare i conflitti oggi esistenti fra i treni regionali in direzione Arezzo e l’alta velocità”. Lo ha detto l’assessore toscano alla presidenza Vittorio Bugli, rispondendo in Consiglio regionale a un’interrogazione di Sì Toscana a sinistra.

L’interrogazione chiedeva i dettagli del progetto dello scavalco di Campo di Marte, la stima aggiornata dei costi complessivi dei lavori per il nodo fiorentino Av, il rischio di danni al “patrimonio edilizio e monumentale” di Firenze e la presenza di adeguate coperture finanziare. Bugli ha sottolineato che l’accordo del 2011 “dovrà essere aggiornato e rivisto, anche alla luce dello sviluppo del sistema delle tranvie”, e che questo mese si terrà un nuovo incontro con Rfi, dopo la conclusione dell’iter autorizzativo per l’utilizzo delle terre di scavo.

Quanto alle stime dei costi complessivi, “dai dati del monitoraggio previsto dall’accordo di programma quadro stipulato con il ministero delle Infrastrutture – ha ricordato -, questi risultano pari a 1,612 miliardi di euro, con un avanzamento dei lavori al 49,97%: 805,5 milioni per opere già realizzate, e altri 806,5 per opere ancora da realizzare”. In relazione agli aspetti ambientali, ha ricordato ancora, si è previsto “un ampliamento sulla fascia di subsidenza”, che ha portato ad aumentare di 71 unità gli edifici e le infrastrutture monitorate, passando “da 206 a 277”.

L'articolo Scavalco Av, Rfi: “elimina conflitti con regionali” proviene da www.controradio.it.

Tav: Rfi a sindacati, presto ok per scavo del tunnel Firenze

Tav: Rfi a sindacati, presto ok per scavo del tunnel Firenze

Entro le prossime settimane dovrebbero arrivare gli ultimi permessi per iniziare lo scavo del tunnel per il sottoattraversamento Tav di Firenze, ha riferito Rfi stamattina a una delegazione di Fillea-Cgil, Filca-Cisl e Feneal-Uil, secondo quanto riportano i sindacati. Continuano gli scioperi dei lavoratori di Condotte.

Durante l’incontro di questa mattina con la delegazione dei sindacati, la società “ha rassicurato i sindacati – si legge in una nota – sulla volontà di andare avanti, sottolineando l’intenzione di portare a termine l’opera” del tunnel per il sottoatraversamento Tav di Firenze,”già finanziata”, e si è anche detta “disponibile a partecipare a tavoli per trovare una soluzione al pagamento degli stipendi”, visto che è da pagare ancora la mensilità di febbraio, e ad oggi non ci sono risposte su quando avverrà. Oggi i lavoratori di Condotte,che sono ancora in sciopero, sono partiti dal cantiere della stazione Foster per raggiungere la sede fiorentina di Rfi in viale Fratelli Rosselli. I lavoratori di Condotte hanno deciso di andare avanti con la protesta anche domani, 22 marzo, per il terzo giorno consecutivo di sciopero: alle 14 saranno in presidio in piazza Duomo a Firenze, dove si svolgerà un incontro tra sindacati, Regione Toscana e Nodavia per parlare del futuro del cantiere

L'articolo Tav: Rfi a sindacati, presto ok per scavo del tunnel Firenze proviene da www.controradio.it.

Neve in Toscana; Rfi, circolano 50% treni regionali

Neve in Toscana; Rfi, circolano 50% treni regionali

La neve che continua a cadere sulla Toscana non ha causato grossi disagi alla circolazione ferroviaria rispetto al piano neve e gelo, già attivato, e che prevede la circolazione di circa il 50% dei treni regionali. Confermati l’80% dei convogli ad alta velocità.

E’ quanto si spiega da Fs. Per quanto riguarda il servizio autobus a Firenze la società di trasporto pubblico Ataf, che ha adottato il piano neve, ha fatto sapere che viaggiano solo mezzi dotati di catene o con gomme termiche. Gli autobus sono entrati tutti in servizio a partire dalle 6.30 e con una frequenza media di 15-30 minuti. Soppresse alcune linee tra cui quelle scolastiche: oggi niente lezioni a Firenze proprio per l’allerta neve.

L'articolo Neve in Toscana; Rfi, circolano 50% treni regionali proviene da www.controradio.it.

Conclusi interventi Rfi su linea Bologna-Prato

Conclusi interventi Rfi su linea Bologna-Prato

Rete Ferroviaria Italiana ha diramato una nota in cui dichiara conclusi i lavori sulla linea ferroviaria fra Prato e Bologna per il potenziamento infrastrutturale della stessa.

Conclusi alle 3 del mattino di ieri, lunedì, con la regolare ripresa del traffico ferroviario, gli interventi avviati sabato da Rete Ferroviaria Italiana sulla linea convenzionale Bologna-Prato.

Complessivamente, si legge in una nota, sono stati 260 i tecnici impegnati nel potenziamento infrastrutturale e tecnologico della linea e nella manutenzione straordinaria. A partire dal mese di luglio, viene spiegato, la linea Bologna-Prato verrà interamente adeguata agli standard previsti dalla rete europea per il traffico delle merci.

I lavori garantiranno il collegamento dei porti dell’area logistica costiera toscana e del sistema logistico e portuale emiliano-romagnolo con il centro e il nord dell’Europa

L'articolo Conclusi interventi Rfi su linea Bologna-Prato proviene da www.controradio.it.

Fs: auto contro barriere passaggio livello, nessun ferito

Fs: auto contro barriere passaggio livello, nessun ferito

Ritardi tra 30 e 75 minuti su linea Siena-Empoli.

Disagi questa mattina sulla linea ferroviaria Siena-Empoli-Firenze a causa dell’abbattimento delle barriere di un passaggio a livello, poco prima delle 6.30, da parte di un automobilista, nei pressi della stazione di Granaiolo, nel comune di Castelfiorentino (Firenze). Il conducente del mezzo ha proseguito la sua corsa senza fermarsi.

Problemi sulla circolazione ferroviaria: Otto treni regionali hanno accumulato ritardi tra i 30 e i 75 minuti per consentire le operazioni di ripristino dei tecnici di Rfi. I convogli, al momento, sono tornati a viaggiare regolarmente dopo una ripresa graduale del servizio.

Il treno regionale 3024 partito da Siena e diretto a Firenze ha interrotto la sua corsa a Empoli (Firenze) per favorire la ripresa della circolazione, mentre il regionale 3022 partito da Grosseto ha fatto anche scalo a Certaldo (Firenze) per venire incontro alle esigenze dei pendolari.

L'articolo Fs: auto contro barriere passaggio livello, nessun ferito proviene da www.controradio.it.