Primarie Pd: domenica al voto in Toscana per il nuovo segretario regionale

Primarie Pd: domenica al voto in Toscana per il nuovo segretario regionale

Sono 623 i seggi che domenica 14 ottobre saranno allestiti in Toscana per eleggere il nuovo segretario del partito regionale e i 500 componenti dell’assemblea. Si tratta di primarie aperte, per iscritti e non.

A presentare oggi la macchina organizzativa e le modalità di voto è stato il presidente della commissione regionale per il congresso, Riccardo Trallori (foto).

pdGli elettori votano contestualmente un candidato tra Simona Bonafè e Valerio Fabiani e la lista di candidati all’assemblea regionale collegata. L’assemblea regionale sarà composta da 500 membri. Si vota mettendo una croce sul simbolo del candidato (e della lista collegata) scelto.  Si vota dalle 8 alle 20 nel proprio seggio di residenza. L’elenco dei seggi sarà disponibile su  www.pdtoscana.it.

Si stima che i volontari ai seggi saranno circa 3mila. Sono 911 i candidati complessivi per l’assemblea che compongono le liste nei 13 collegi in cui è divisa la regione.

Basta presentarsi al seggio elettorale il giorno del voto con documento di identità e tessera elettorale. Ai non iscritti al Pd è richiesto un contributo di 2 euro per le spese organizzative. (Per stranieri e giovani tra 16 e 18 anni era necessaria una preiscrizioni scaduta il 10 ottobre scorso).

Nella prima fase del congresso, quella riservata ai soli iscritti si erano recati al voto 15 mila persone. la candidata Bonafé ha riportato il 67.8% dei voti. Fabiani il 32,1%.

L'articolo Primarie Pd: domenica al voto in Toscana per il nuovo segretario regionale proviene da www.controradio.it.

Lucca, striscione razzista al Liceo Amedeo di Savoia

Lucca, striscione razzista al Liceo Amedeo di Savoia

Nel giorno in cui si sarebbe dibattuto di ius soli qualcuno ha appeso uno striscione con la scritta “Non esistono negri italiani”. La denuncia del segretario provinciale Pd Riccardo Trallori

“Non esistono negri italiani”. E’ lo striscione che qualcuno ha appeso al tavolo del liceo scientifico “Amedeo di Savoia” di Pistoia, dove stamani era previsto un dibattito sullo “ius soli”. A denunciare il fatto è il segretario provinciale del Pd, Riccardo Trallori, che ha pubblicato sul suo profilo Facebook la foto dello striscione. “Stamani – è il commento di Trallori – mi hanno chiamato a fare un dibattito nella mia vecchia scuola, il liceo scientifico di Pistoia. Questa è stata l’accoglienza”.

L’articolo Lucca, striscione razzista al Liceo Amedeo di Savoia proviene da www.controradio.it.

Lucca, striscione razzista al Liceo Amedeo di Savoia

Lucca, striscione razzista al Liceo Amedeo di Savoia

Nel giorno in cui si sarebbe dibattuto di ius soli qualcuno ha appeso uno striscione con la scritta “Non esistono negri italiani”. La denuncia del segretario provinciale Pd Riccardo Trallori

“Non esistono negri italiani”. E’ lo striscione che qualcuno ha appeso al tavolo del liceo scientifico “Amedeo di Savoia” di Pistoia, dove stamani era previsto un dibattito sullo “ius soli”. A denunciare il fatto è il segretario provinciale del Pd, Riccardo Trallori, che ha pubblicato sul suo profilo Facebook la foto dello striscione. “Stamani – è il commento di Trallori – mi hanno chiamato a fare un dibattito nella mia vecchia scuola, il liceo scientifico di Pistoia. Questa è stata l’accoglienza”.

L’articolo Lucca, striscione razzista al Liceo Amedeo di Savoia proviene da www.controradio.it.