Elezioni: Speranza: “Liberi e Uguali unica grande novità”

Elezioni: Speranza: “Liberi e Uguali unica grande novità”

🔈Firenze, Roberto Speranza, candidato in Toscana alla Camera per Liberi e Uguali, ha partecipato ad un incontro con la stampa tenuto insieme al presidente della Regione Toscana Enrico Rossi.

“Liberi e Uguali è l’unica vera grande novità di questa campagna elettorale. Tutte le altre proposte in campo sono in qualche modo riedizioni di cose già viste – ha esordito Speranze aggiungendo – “Su un’ipotesi di governo di grandi intese noi non ci siamo e lo diciamo con la massima chiarezza possibile”.

“Tra il programma di Renzi e Berlusconi c’è condivisione e agenda condivisa. Renzi è riuscito a fare sull’articolo 18 quello che non è riuscito a Berlusconi. Siamo avversari di questo patto” – ha spiegato Speranza – c’è una legge elettorale pessima contro la quale ci siamo battuti; è un legge che difficilmente rende pronosticabile un esito di governo. Noi andremo in Parlamento con la nostra agenda e con le nostre idee e proveremo finalmente a difendere un pezzo di Paese”.

“Ogni volta che mi chiedono ‘con chi vi alleate?’ – ha proseguito Speranza – io rispondo con i giovani precari, con i 10 milioni di italiani che non si curano come dovrebbero per motivi economici, con gli esclusi, gli ultimi, chi è rimasto indietro, chi ha una pensione che non consente una vita dignitosa. A me non interessa ragionare del Pd, dei 5 stelle, Berlusconi o Salvini, mi interessa parlare delle questioni che riguardano la vita delle persone”.

Il precariato “è per noi un punto decisivo e fin dal primo giorno presenteremo proposte contro la lotta alla precarietà”.

“Siamo per superare il Jobs act e la parte di quella legge più deteriore – ha aggiunto -, oggi ci sono dei numeri, che non sono le opinioni di Roberto Speranza, ma sono numeri assolutamente drammatici. Nel 2017 ogni 100 nuovi contratti, 90 sono precari e solo 10 sono a tempo indeterminato. Dietro a questi numeri ci sono vite, esistenze che purtroppo non possono realizzarsi, in modo particolare nella generazione più giovane. Infatti, 7 ragazzi su 10 sotto i 35 anni vivono ancora a casa con le proprie famiglie”.

Rispondendo ad una nostra domanda se Leu avesse predisposto anche una proposta politica riguardo il sostegno al diritto alla casa, Speranza ha detto che “c’è una proposta, che abbiamo costruito anche su questo: il diritto alla casa è un diritto fondamentale, riguarda soprattutto i giovani italiani e le grandi città dove c’e’ un dramma enorme sul fronte. C’e’ bisogno di una misura più forte per consentire ai giovani, non sono di acquistare ma almeno di poter pagare l’affitto”.

Gli esclusi dalle liste elettorali del Pd? “Con molte di queste persone c’è un rapporto antico. E credo che l’assenza di Gianni Cuperlo dal Parlamento sia una perdita per il parlamento italiano. A me le liste del Pd non hanno destato sorpresa – ha aggiunto – è un partito che ha assunto un’agenda molto diversa da quella che avrebbe dovuto avere, si pensi al jobs act, all’ambiente, alla scuola. Penso che candidare Casini o Lorenzin sia in linea con le scelte di merito effettuate su questioni fondamentali in questi anni”.

Gimmy Tranquillo ha intervistato Roberto Speranza e Enrico Rossi:

L'articolo Elezioni: Speranza: “Liberi e Uguali unica grande novità” proviene da www.controradio.it.

Toscana: 3500 firme per Potere al Popolo, per Leu arrivano Speranza e Fratoianni

Toscana: 3500 firme per Potere al Popolo, per Leu arrivano Speranza e Fratoianni

Potere al popolo, 3500 firme raccolte in Toscana. Consegnate oggi nelle varie Corti di appello. LeU, in Toscana schierati Speranza e Fratoianni In corsa anche Gesualdi, Fontanelli, Muroni e Petraglia.

Sono 3500 firme circa raccolte in Toscana, su circa 50 mila a livello nazionale, e depositate oggi presso le Corti di appello di tutta la regione dalla lista Potere al popolo, legata a Rifondazione comunista, per le politiche del 4 marzo.
Potere al Popolo“Tante persone hanno fatto la fila per firmare – si legge in una nota -. La domanda di presenza nei quartieri e nelle periferie era così grande che spesso non avevamo abbastanza
autenticatori per andare dovunque. Di fronte alle 375 firme da raccogliere per ogni collegio, spesso ne abbiamo raccolto 1000, 1500 in pochi giorni, e siamo riusciti, senza copertura
mediatica, senza soldi, senza contatti illustri, a raggiungere anche le province più sperdute”. Per Potere al popolo, “il sistema elettorale è strutturato in
modo da consentire solo a chi è già in Parlamento di presentarsi: anche per questo la Bonino e altre forze politiche hanno dovuto rinunciare alla loro autonomia e associarsi a
qualche carro. Noi siamo indipendenti perché siamo i non-rappresentati, siamo quelli di cui in Parlamento non si parla mai, quelli che il Parlamento ce l’hanno avuto in questi
anni come controparte. E ora ce l’abbiamo fatta da soli”. Tra i candidati fiorentini presentati nel collegio Toscana 3: Ilaria Mugnai detta Norma, lavoratrice precaria e attivista
delle Brigate di solidarietà, è capolista al plurinominale. Lorenzo Palandri, studente universitario di 27 anni, è invece capolista all’uninominale.

“Siamo orgogliosi delle candidature di Roberto Speranza e Nicola Fratoianni, figure di
riferimento per la sinistra italiana, e di Rossella Muroni, coordinatrice nazionale della campagna elettorale di LeU ed ex presidente di Legambiente. Siamo la vera novità e intendiamo dare una nuova speranza e un futuro alla sinistra per il bene
della Toscana e dell’Italia”. E’ quanto dichiara il coordinamento regionale di Liberi e Uguali in merito alla presentazione delle liste dei candidati in Toscana alle elezioni
politiche del 4 marzo.
Il coordinatore nazionale di Mdp Roberto Speranza guida tre
dei quattro collegi proporzionali della Camera, mentre il quarto, il Toscana 2, vede in prima posizione il segretario nazionale di Si Nicola Fratoianni, capolista anche
nell’uninominale Toscana 10 di Pisa. Il coordinamento sottolinea, in una nota, che “in ogni lista ci sono rappresentanti del territorio”. Nell’area metropolitana fiorentina figurano, tra gli altri, il deputato uscente Mdp Filippo Fossati, Sandra Gesualdi, figlia dell’allievo di Don Milani Michele Gesualdi, recentemente scomparso, l’ex direttore degli Uffizi Antonio Natali, e la senatrice uscente Si Alessia Petraglia (capolista al Senato Toscana 1). Il deputato uscente di Mdp Paolo Fontanelli sarà invece capolista al Senato Toscana 2.

L'articolo Toscana: 3500 firme per Potere al Popolo, per Leu arrivano Speranza e Fratoianni proviene da www.controradio.it.