Incendi, sindaco Grosseto: sospetto criminalità organizzata, intervenga esercito

Incendi, sindaco Grosseto: sospetto criminalità organizzata,  intervenga esercito

Oggi ancora roghi sulle colline di Firenze e nel Volterrano. Sindacati chiedono sblocco turn over

“Dietro questi incendi c’è un disegno preciso, una volontà organizzata di dolo. Si vuole colpire la Maremma, ci sono troppe coincidenze strane”: lo ha detto il sindaco di Grosseto e presidente della Provincia, Antonfrancesco Vivarelli Colonna durante un vertice insieme al prefetto Cinzia Torraco, al questore Domenico Ponziani. Presente anche il sindaco di Capalbio, Luigi Bellumori, e in
videoconferenza dalla sala operativa di Firenze anche l’assessore all’ambiente Federica Fratoni. “Credo che ci sia una criminalità organizzata che voglia minare la nostra tranquillità, danneggiando il nostro sistema turistico ed
economico – ha proseguito il sindaco di Grosseto -. Siamo sotto attacco e quindi bisogna rispondere come in una guerra. Ecco perché l’esercito nelle strade è la cosa migliore”. Vivarelli Colonna insieme agli altri sindaci hanno chiesto in modo ufficiale l’impiego dell’esercito. I militari dovrebbero così ad andare ad integrare la presenza sul territorio per garantire più presidi e più sicurezza.

Oggi il sindaco ha reso noto di aver emesso due ordinanze: una, per poter intervenire nel sottobosco dei privati, anche a oltre 30 metri dalle strade pubbliche, nelle frazioni di Marina di Grosseto e Principina a Mare.
Un’altra ordinanza stabilisce, sempre nelle stesse località, il divieto di circolazione, anche pedonale, dentro la pineta fino alla fine dell’emergenza. Per accedere alle spiagge, i pedoni potranno transitare in pineta solo percorrendo sentieri  obbligatori adeguatamente segnalati dalle autorità. Così, a
causa degli incendi, il cammino libero nella grande pineta di Marina di Grosseto viene vietato. La pineta è completamente interdetta al transito di veicoli.

Oggi ancora roghi in regione. Vegetazione in fiamme sulla collina a sud est di Firenze: in via di Bagazzano i vigili del fuoco stanno intervenendo in forze per un incendio. Sul posto 10 uomini e cinque veicoli antincendio. Impegnato anche un elicottero della Regione Toscana.

Fiamme anche nel Volterrano: un vasto incendio di sterpaglie sta minacciando alcune abitazioni lungo la strada regionale 68, in direzione di Colle Val d’Elsa (Siena), nel Volterrano. Sul posto stanno operando i vigili del fuoco
supportati da due elicotteri ed è stato richiesto anche l’ausilio di un Canadair del dipartimento nazionale della protezione civile. Le fiamme sono alimentate dal vento e si spostano con rapidità impegnando le squadre dei vigili del fuoco
e dei volontari della protezione civile locale dislocati anche a protezione delle abitazioni.

“Chiediamo alla Regione” Toscana “la riapertura del turnover degli operai forestali per l’inserimento di giovani motivati che svolgano un ruolo positivo
di trascinamento del settore e vantaggio di tutta la collettività toscana”. Questa la richiesta dei sindacati Flai-Cgil e Fai-Cisl di Grosseto e Siena dopo i devastanti incendi che stanno colpendo la Maremma.
“Un ruolo essenziale nel servizio antincendi boschivi – dicono – viene svolto dagli operai forestali dell’Unione dei Comuni della Toscana, con personale che vanta professionalità ed esperienza in questo tipo di intervento. Queste figure
professionali, fortemente legate al territorio, sono il primo presidio di deterrenza per contrastare il triste fenomeno degli incendi boschivi”. “Purtroppo la figura dell’operaio non viene considerata per quello che di positivo realmente svolge – chiudono – ed allo stesso tempo si sono ridotti a livelli ormai intollerabili i finanziamenti al settore della forestazione.
Anche in Toscana il numero di operai forestali si è ridotto drasticamente con ripercussioni negative sui livelli minimi essenziali”.

 

L'articolo Incendi, sindaco Grosseto: sospetto criminalità organizzata, intervenga esercito proviene da www.controradio.it.