Livorno: morti due giovani finiti in un canale con l’auto

Livorno: morti due giovani finiti in un canale con l’auto

Tragedia in provincia di Livorno in seguito ad un incidente stradale: un’auto finisce in un canale, due giovani sono morti affogati. E’ accaduto stanotte alle 3.40 in provincia di Livorno, in località Calambrone, sul ponte sullo Scolmatore dell’Arno.

Due autovetture, per cause in corso di accertamento, si sono scontrate e uno dei veicoli è uscito di strada finendo nel canale. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Livorno con il personale del nucleo di soccorso subacqueo. I due ragazzi rimasti incastrati nell’auto sono stati estratti dai sommozzatore ma erano entrambi già deceduti.
Nell’altra autovettura, rimasta sulla carreggiata dopo l’incidente, c’erano altri due giovani, quali uno liberato dalle lamiere in cui era rimasto incastrato dal personale dei vigili del fuoco. Entrambi sono stati affidati al 118 e trasportati in ospedale.

L’incidente stradale è avvenuto sul ponte tra Stagno e Camp derby. L’auto che è finita nel canale viaggia in direzione di Pisa. Ancora non sarebbero stati ritrovati i documenti dei due giovani morti. I due giovani feriti sono entrambi residenti a Rosignano (Livorno).
Sul posto per i soccorsi due ambulanze della pubblica assistenza e due della Misericordia di Montenero.

L'articolo Livorno: morti due giovani finiti in un canale con l’auto proviene da www.controradio.it.

Solvay inaugura a Rosignano nuova centrale

Solvay inaugura a Rosignano nuova centrale

L’industria chimica belga ha tagliato il nastro ad una nuova centrale turbogas nel complesso di Rosignano. La nuova centrale è stata ottenuta attraverso un lavoro di miglioramento di una vecchia installazione di Engie.

Solvay ha inaugurato la nuova centrale turbogas ad alta efficienza energetica a Rosignano. Questa nuova installazione, realizzata da Ansaldo, consolida l’attuale capacità produttiva dello stabilimento e garantisce competitività all’intero Parco Industriale di Rosignano.

Inoltre, informa una nota, la nuova turbina migliora la sostenibilità del sito, riducendo le emissioni di CO2 a livelli comparabili ai migliori standard industriali. La nuova centrale ha una capacità di 180 MW e consiste in un “revamping” della preesistente centrale, appartenente al Gruppo Engie.

L’investimento è stato di 40 milioni di euro ed è stato effettuato dalla società Cogeneration Rosignano, nuova proprietaria degli asset, i cui soci sono: Marubeni, Ansaldo Energia e Solvay stessa.

L’articolo Solvay inaugura a Rosignano nuova centrale proviene da www.controradio.it.