Patti per videosorveglianza: firma contro criminalità e degrado

Patti per videosorveglianza: firma contro criminalità e degrado

Firmati oggi in prefettura gli accordi con i comuni di Empoli, Lastra a Signa, Scandicci e Signa: impegno comune contro criminalità e degrado.

Rafforzare la prevenzione e il contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa e di degrado urbano attraverso l’installazione di sistemi di videosorveglianza: aquesto mirano i patti firmati oggi in Prefettura tra il vice prefetto vicario reggente Tiziana Tombesi e i sindaci dei comuni di Empoli Brenda Barnini, Lastra a Signa Angela Bagni, Scandicci Sandro Fallani e Signa.

Dopo il comune di Firenze, che nello scorso febbraio ha già firmato un patto analogo (in prefettura alla presenza del ministro Minniti), Empoli, Lastra a Signa, Scandicci e Signa sono i primi quattro comuni della provincia ad avviare questo nuovo percorso previsto proprio dal titolare dell’Interno, al fine di promuovere la sicurezza urbana integrata, per mezzo di un maggior utilizzo degli apparati di videocamere in quelle aree dei territori comunali maggiormente esposte al rischio criminale.

I patti firmati oggi contengono le finalità da perseguire e gli impegni reciproci tra i sottoscrittori; seguirà da parte delle amministrazioni comunali la redazione dei progetti tecnici di videosorveglianza da sottoporre, entro il prossimo 30 giugno, al comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. Una volta completato l’esame, comunque non oltre il 31 agosto, la Prefettura trasmetterà i programmi, con una relazione di accompagnamento, al ministero dell’Interno. Qui verrà elaborata una graduatoria nazionale dei progetti pervenuti, sulla cui base verranno concessi i finanziamenti. Per il triennio 2017/2019 è stata autorizzata una spesa complessiva di 37 milioni di euro da distribuire in tutto il Paese.

“Sono soddisfatta di firmare oggi questi patti, ha dichiarato Tiziana Tombesi, che sono il primo passo di un nuovo cammino che può garantire risultati importanti. Innanzitutto, più controllo del territorio e ciò aumenterà il senso di sicurezza dei cittadini. Potranno essere monitorati anche i punti nevralgici della viabilità, le aree commerciali e industriali, i luoghi di maggior aggregazione delle persone, come i parchi. Ogni accordo ha le sue caratteristiche perché tiene conto delle specificità territoriali e delle diverse necessità di ogni realtà comunale. Inoltre, questi patti, ha concluso Tombesi, possono essere anche un impulso per le altre amministrazioni dell’area metropolitana”.

L'articolo Patti per videosorveglianza: firma contro criminalità e degrado proviene da www.controradio.it.

FlixBus ha una nuova fermata al parcheggio di Villa Costanza

FlixBus ha una nuova fermata al parcheggio di Villa Costanza

🔈Scandicci, dal 2 maggio FlixBus ha una nuova fermata, il parcheggio di Villa Costanza, che consente di arrivare nel centro di Firenze in modo facile e veloce, con la tramvia pubblica, arriverai nel cuore di Firenze in soli venti minuti.

L’area parcheggio di Villa Costanza è stata dotata di diversi servizi, è possibile fare uno spuntino al “The Florence Gate” un caffè ristorante gestito dal marchio ‘Tutto Bene’, o una pausa prima o dopo il viaggio, ed è inoltre presente una biglietteria, un tabacchi, servizi igienici ed il wi-fi gratuito in tutta l’area.

Villa Costanza è il primo parcheggio “Drive and tramway” autostradale d’Italia, e cioè un’area dove è possibile parcheggiare senza uscire dall’autostrada, per poi salire sul tram per raggiungere la destinazione finale.

Villa Costanza si trova lungo l’A1 Milano-Napoli, la più lunga e importante autostrada d’Italia, tra le uscite di Firenze Scandicci e Firenze Impruneta. Si può accedere solo dall’interno dell’autostrada, sia da Nord che da Sud, utilizzando il casello “Villa Costanza”. Nell’area si può quanto si vuole e ripartire sia in direzione Nord che in direzione Sud, il parcheggio è aperto tutti i giorni, 24 ore al giorno.

Dal Parcheggio Villa Costanza si accede direttamente al capolinea della tramvia T1, e, con una corsa di appena 22 minuti si arriva alla Stazione Santa Maria Novella, nel cuore del centro storico di Firenze. Tra i due capolinea ci sono altre 12 fermate, per raggiungere comodamente diverse zone di Firenze e Scandicci.

FlixBusGimmy Tranquillo ha intervistato Fabio Mazzone di Flixbus, Stefano Giorgetti, Assessore alla mobilità e lavori pubblici del Comune di Firenze e Sandro Fallani sindaco di Scandicci.


L’articolo FlixBus ha una nuova fermata al parcheggio di Villa Costanza proviene da www.controradio.it.

A Scandicci (Fi) sbocciano 200.000 tulipani

A Scandicci (Fi) sbocciano 200.000 tulipani

A Scandicci, comune alle porte di Firenze, sbocciano 200.000 tulipani. E’ il progetto di arte ecologica Wander and pick – ideato e organizzato dall’associazione non profit Le tribù della terra, in collaborazione con il Comune di Scandicci e la Regione Toscana – realizzato nel parco del’ex Cnr, un’area di quasi un ettaro nel centro del paese, che sarà inaugurata il 9 aprile prossimo.

Settanta le varietà di bulbi piantati a partire da gennaio su più file, in un terreno di 110 metri di lunghezza e 75 di larghezza. I visitatori potranno anche cogliere i tulipani versando un contributo finalizzato a coprire il costo del progetto. Dopo l’inaugurazione, con il taglio del nastro da parte del sindaco Sandro Fallani, il parco sarà aperto tutti i giorni dalle 10 alle 19: per entrare il contributo minimo è di 3 euro con la raccolta di due tulipani, ingresso gratuito per le scuole di Scandicci.

“Durante la fioritura dei tulipani i visitatori potranno passeggiare e raccogliere i fiori – dicono i promotori dell’iniziativa – partecipando ad uno degli eventi con sperimentazione di floricoltura biologica più colorati degli ultimi tempi”. “Abbiamo aderito al progetto sia per l’indiscutibile bellezza di un campo fiorito nel centro della nostra città, sia per i contenuti dall’alto valore innovativo dell’iniziativa – dice l’assessora all’Ambiente Barbara Lombardini – attraverso l’impegno di esperti e volontari e la sperimentazione sul campo, infatti, i promotori hanno come obiettivo primario quello di dare indicazioni su un modello di floricoltura biologico e sostenibile”.

L’idea del campo parco floreale è di Alessandra Benati, il progetto paesaggistico degli architetti Giuseppe Lunardini e Ilenia Maria Agresti. Wander and pick ha i patrocini di Alia, Accademia de” Fisiocratici, Italia Nostra, Città di Pescia.

L'articolo A Scandicci (Fi) sbocciano 200.000 tulipani proviene da www.controradio.it.

Omicidio Ciatti: Di Giorgi, autorità spagnole dicano verità

Omicidio Ciatti: Di Giorgi, autorità spagnole dicano verità

Senato: Grasso riceve i genitori di Niccolò Ciatti, giovane ucciso in una discoteca in Spagna.

Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama i genitori e la
sorella di Niccolò Ciatti – il ragazzo barbaramente ucciso ad agosto in una discoteca a Lloret de Mar, in Spagna – assieme ad una delegazione della Scuola superiore ‘Russell-Newton’ da lui frequentata a Scandicci.

I familiari di Niccolò e la delegazione della Scuola erano accompagnati dalla Vice Presidente del Senato Rosa Maria Di Giorgi e dal Sindaco di Scandicci, Sandro Fallani.
Gli studenti hanno consegnato al Presidente del Senato una petizione firmata da studenti e docenti che esprime pieno supporto ‘a tutti coloro che lavorano alle indagini’ e chiede
‘una giustizia completa e senza zone d’ombra’ per il compagno scomparso.

Il Presidente Grasso segue con la massima attenzione la vicenda e ha assicurato ai familiari di Niccolò il proprio convinto sostegno alle iniziative finalizzate a fare chiarezza
sulle responsabilità e a dare ‘risposte ferme e chiare’ sull’accaduto. E’ quanto si legge in una nota di Palazzo Madama.

“Le autorità giudiziarie spagnole devono fare di più per rispondere alla domanda di verità e di giustizia che arriva dalla famiglia del povero Niccolò Ciatti, e dai suoi ex compagni di scuola, compatti nel sostenere la famiglia di Niccolò. Noi rappresentanti delle istituzioni italiane faremo tutto quanto è nelle nostre facoltà per rispondere a questa legittima e sacrosanta aspettativa”. Così la vicepresidente del Senato, Rosa Maria Di Giorgi.

“Da questa inaccettabile disgrazia, l’impegno portato avanti anche dagli ex compagni di scuola di Niccolò colpisce e fa riflettere. Da questa triste e cattiva vicenda – aggiunge –
forse l’impegno e la solidarietà dei giovani, la loro richiesta di giustizia, possono essere un piccolo germoglio di speranza, che certo non restituirà Niccolò alla vita e ai suoi affetti
familiari, ma che dà speranza e aiuta la battaglia di tutti per ottenere la giusta pena per i responsabili di questo feroce omicidio”.

L'articolo Omicidio Ciatti: Di Giorgi, autorità spagnole dicano verità proviene da www.controradio.it.

‘Il Libro della Vita’, al via la 4ª Edizione

‘Il Libro della Vita’, al via la  4ª Edizione

🔈Scandicci, torna per il quarto anno consecutivo la rassegna dedicata a Il Libro della vita, la domenica mattina alle 11:00 in piazza della Resistenza.

Il Libro della Vita nasce da un’idea del giornalista Raffaele Palumbo ed una rassegna che ha visto passare durante le precedenti edizione più di 15mila persone, ormai diventati una comunità.

Ciascun appuntamento del Libro della vita è un evento unico.

Dal decano della politica italiana Emanuele Macaluso che ci parlerà dei Miserabili di Hugo, ad una irresistibile Maria Cassi che porterà alla scoperta dei significati profondi del teatro, fino al dialogo tra Sergio Staino e Pupi Avati, sarà un ciclo di incontri capace di spaziare in un ambiente immaginifico, dove tutti i protagonisti sono accomunati da una cosa: hanno una storia da raccontare.

Come per Il Principe raccontato dal massimo esperto di Machiavelli Maurizio Viroli, docente a Princeton, o per il racconto/evento che Stefano Bartezzaghi farà degli Esercizi di Stile.

O come le voci di Eraldo Affinati, Nada, Simona Baldanzi e Antonio Natali sapranno fare. Senza dimenticare la ex sindaca di Lampedusa, Giusi Nicolini, candidata al Premio Nobel per la Pace. Fino all’evento speciale, a maggio, con lo straordinario pensatore Igor Sibaldi che ci racconterà Resurrezione di Tolstoj.

Il Libro della vita ha incontrato il favore di tanti cittadini perché è una rassegna dove non si vende né si promuove niente. Centrale è dinamica del dono.

La rassegna è animata da personaggi autorevoli, grandi affabulatori, che in 50 minuti, senza interruzioni, ci raccontano il libro che ha segnato la loro esistenza. Un pretesto per far innamorare il pubblico di un testo.

Una sorta di piccola grande scuola di lettura, straordinariamente eterogenea per linguaggi, temi, libri, personaggi, stili.

E soprattutto fortemente democratica.

L’affabulazione e la divulgazione deve infatti essere di livello alto ma attraverso un linguaggio comprensibile e condivisibile da tutti.

È per questa ragione che siamo riusciti ad attrarre persone di tutte le età, culture, estrazioni sociali.

Ed anche provenienze, registrando sempre la presenza di tante cittadini arrivati anche da altre regioni d’Italia, oltre che da tutti i comuni della città metropolitana e di tanti comuni toscani.

Il Libro della VitaGimmy Tranquillo ha intervistato il sindaco di Scandicci Sandro Fallani:

INFO: http://www.librodellavita.net/

L'articolo ‘Il Libro della Vita’, al via la 4ª Edizione proviene da www.controradio.it.