M5s: dubbi su ampliamento discarica Scampigliato (LI)

M5s: dubbi su ampliamento discarica Scampigliato (LI)

Giannarelli: “un progetto costoso, 92 milioni di euro in 15 anni di investimento, che omette ogni riferimento alla chiusura e messa in sicurezza della discarica”

L’ampliamento della discarica di Scapigliato nel livornese, attualmente sottoposta ad autorizzazione Via presso la Regione Toscana, è “un progetto
costoso, 92 milioni di euro in 15 anni di investimento, che omette ogni riferimento alla chiusura e messa in sicurezza della discarica, due aspetti che invece erano scritti nero su bianco sulla attuale Autorizzazione integrata ambientale”. Lo afferma il consigliere regionale M5s Giacomo Giannarelli che oggi ha svolto un sopralluogo alla discarica.

Quella di “Scapigliato – spiega in una nota – è una delle discariche più grandi d’Italia ed è presente in questo territorio dal 1982. Ciononostante il progetto di ampliamento chiede autorizzazione per conferirvi fino a 460 mila tonnellate
anno di rifiuti fino al 2031”. Secondo Giannarelli “con la nostra proposta di legge sull’economia circolare, il destino di questa discarica sarebbe stato ben diverso, con un chiaro percorso di chiusura dovuto all’aumento della raccolta
differenziata. Purtroppo da mesi il duo Pd-Rossi evita il dibattito di questa importante riforma in Consiglio regionale, e nel frattempo dà il disco verde ad un progetto di ampliamento come questo dove manca qualsiasi riferimento alla riduzione dei conferimento di rifiuti”.

Per l’esponente M5s “restano forti dubbi su un progetto che si basa su un proseguimento ‘a vita’ della discarica, basato comunque sul conferimento di notevoli quantità di rifiuti” e “senza indicare una data certa della sua chiusura”.

L'articolo M5s: dubbi su ampliamento discarica Scampigliato (LI) proviene da www.controradio.it.