Fi-Pi-Li: da lunedì 27 maggio al via lavori tra Montelupo e Ginestra

Fi-Pi-Li: da lunedì 27 maggio al via lavori tra Montelupo e Ginestra

Inizieranno il prossimo lunedì, 27 maggio, i lavori per la messa in sicurezza della sgc Fi-Pi-Li nel tratto compreso tra gli svincoli di Montelupo e Ginestra Fiorentina.

Il cantiere sulla Fi-Pi-Li sarà attivo per circa 8 mesi e comporterà la riduzione della carreggiata ad una corsia per senso di marcia nel tratto interessato dai lavori. Grazie a questo intervento saranno sostituite le barriere laterali ed il new jersey centrale con altri a norma, verrà rifatta la pavimentazione con asfalto drenante e fonoassorbente, l’infrastruttura sarà dotata di cavidotti per il passaggio della fibra ottica e di altre migliorie tecnologiche.

La messa in sicurezza della Fi-Pi-Li, la più importante tra tutte le strade di competenza regionale, è una priorità della Regione Toscana. Per questo la Giunta regionale ha messo a punto, finanziato ed avviato un piano dal valore di oltre 20 milioni di euro, che sarà presentato mercoledì prossimo, 22 maggio dal presidente della Regione Toscana Enrico Rossi e dall’assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli.

L'articolo Fi-Pi-Li: da lunedì 27 maggio al via lavori tra Montelupo e Ginestra proviene da www.controradio.it.

West Wind – Musica Transatlantica

West Wind – Musica Transatlantica

La Gonzaga University in Florence, il Conservatorio Cherubini e l’Università di Firenze inaugurano un’inedita partnership musicale che vedrà in scena musicisti americani e fiorentini. Martedì 21 maggio al Teatro della Pergola di Firenze ore 21 (ingresso libero)

Il vento dell’Ovest soffia su Firenze. Martedì 21 maggio al Teatro della Pergola inaugura un nuovo ed entusiasmante progetto che vedrà protagoniste tre importanti istituzioni fiorentine: la Gonzaga University in Florence, il Conservatorio Luigi Cherubini, l’Università di Firenze (inizio concerto ore 21 – ingresso libero fino ad esaurimento posti).
Una partnership musicale che prenderà la forma di un concerto annuale in grado di inserire  musicisti americani e fiorentini in un’unica iniziativa dal titolo “West Wind – Musica Transatlantica”.
La prima edizione vedrà sul palco della Pergola l’Orchestra Sinfonietta del Conservatorio Cherubini diretta dal Maestro Paolo Ponziano Ciardi, a cui si aggiungeranno elementi dell’Orchestra dell’Università di Firenze, oltre al Coro della Gonzaga University in Florence e l’ensemble Choreos diretti dal Maestro Timothy Westerhaus.
Anello di congiunzione fra gli Stati Uniti e Europa – in questo caso Firenze – sarà il compositore britannico Alec Roth: Orchestra e Coro eseguiranno infatti “A Time to Dance”, una sua cantata sinfonica contemporanea, mentre il Gonzaga University Ballet diretto dalla coreografa Suzanne Postersmith eseguirà un balletto ispirato alla sinfonia.
Il fatto che i professionisti e gli studenti coinvolti su entrambe le sponde dell’Atlantico debbano prepararsi separatamente rende solo la sfida più interessante. Nella settimana precedente l’evento tutti gli artisti coinvolti si incontreranno per provare e studiare, per condividere le loro passioni e conoscere la città di Firenze. Da questo incontro artistico e umano nasceranno il corpo e l’anima dello spettacolo finale.
Alec Roth stesso, l’autore della sinfonia, sarà ospite della Gonzaga University già nei giorni precedenti il concerto, prendendo parte alle prove ed ai preparativi.
L’ingresso al concerto è libero ma la prenotazione all’indirizzo email festivalwestwind@gmail.com è consigliata. Per maggiori informazioni: 348 1504022.

L'articolo West Wind – Musica Transatlantica proviene da www.controradio.it.

“Più di mille persone” al Visarno, per il picnic per Nardella

“Più di mille persone” al Visarno, per il picnic per Nardella

Firenze, più di mille persone, secondo gli organizzatori, hanno partecipato al picnic organizzato dal sindaco di Firenze uscente, Dario Nardella, all’ippodromo del Visarno, alle Cascine.

Tante famiglie, anche con bambini, presenti al picnic nonostante il maltempo che di fatto ha costretto gli organizzatori a cambiare la location della manifestazione inizialmente prevista nel parco delle Cascine.

Per i presenti scelta tra menù toscano, dove si poteva mangiare anche pappa al pomodoro e polpettone ma anche vegetariano e senza glutine, con il menù che é stato curato da Luisanna Messeri.

“É un clima di festa che ci incoraggia molto per questa ultima settimana, che sarà decisiva – ha commentato a margine Nardella -. Nonostante la pioggia abbiamo avuto una affluenza strepitosa”.

Nardella si é poi detto contento delle “tante persone e tanti bambini” presenti e ha ringraziato “i numerosi volontari che ci hanno aiutato a organizzare e distribuire il tutto”.

L'articolo “Più di mille persone” al Visarno, per il picnic per Nardella proviene da www.controradio.it.

“Più di mille persone” al Visarno, per il picnic per Nardella

“Più di mille persone” al Visarno, per il picnic per Nardella

Firenze, più di mille persone, secondo gli organizzatori, hanno partecipato al picnic organizzato dal sindaco di Firenze uscente, Dario Nardella, all’ippodromo del Visarno, alle Cascine.

Tante famiglie, anche con bambini, presenti al picnic nonostante il maltempo che di fatto ha costretto gli organizzatori a cambiare la location della manifestazione inizialmente prevista nel parco delle Cascine.

Per i presenti scelta tra menù toscano, dove si poteva mangiare anche pappa al pomodoro e polpettone ma anche vegetariano e senza glutine, con il menù che é stato curato da Luisanna Messeri.

“É un clima di festa che ci incoraggia molto per questa ultima settimana, che sarà decisiva – ha commentato a margine Nardella -. Nonostante la pioggia abbiamo avuto una affluenza strepitosa”.

Nardella si é poi detto contento delle “tante persone e tanti bambini” presenti e ha ringraziato “i numerosi volontari che ci hanno aiutato a organizzare e distribuire il tutto”.

L'articolo “Più di mille persone” al Visarno, per il picnic per Nardella proviene da www.controradio.it.

Sicurezza, Toscana: -9,4% reati dal 2019

Sicurezza, Toscana: -9,4% reati dal 2019

Arezzo registra un meno 7,1%, Firenze -5,4%, -25,5 a Grosseto, -11,2 a Livorno, -16,9 a Lucca, -8,1 a Massa Carrara, -8,7 a Pisa, -2,8%a Pistoia, -12,3 a Prato e -16,8 a Siena.

Questi i dati diffusi dal ministero dell’Interno che spiega che si riducono pure gli stranieri ospiti delle strutture di accoglienza: in tutta la regione erano 11.478 al 13 maggio 2018, sono diventati 8.321 al 13 maggio 2019 (-27,5%). In particolare ad Arezzo sono calati del 37,35%, -24,87 a Firenze, -38,31 a Grosseto, -37,2 a Livorno, -23,9 a Lucca, -24,27 a Massa Carrara, -25,56 a Pisa, -15,52 a Pistoia, -23,97 a Prato, -29,87 a Siena.

I dati del monitoraggio, spiegherebbe il Vimiale “danno ragione alle scelte effettuate dal ministero dell’Interno” il quale spiega che con il Decreto sicurezza Bis si individuerebbero nuove misure per la lotta alla immigrazione clandestina e per la tutela delle forze dell’ordine. Il Decreto sicurezza, alla fine dello scorso anno, avrebbe “fornito strumenti innovativi per allontanare clandestini e delinquenti, rafforzare la sicurezza urbana con fondi e poteri ai sindaci”.

L'articolo Sicurezza, Toscana: -9,4% reati dal 2019 proviene da www.controradio.it.