Stazzema (Lucca), il sindaco chiede condanna per croce celtica in comune calabrese

Stazzema (Lucca), il sindaco chiede condanna per croce celtica in comune calabrese

Maurizio Verona, sindaco di Stazzema, si scaglia contro quello di Condofuri. Il calabrese teneva appeso al muro del suo ufficio il manifesto delle ‘Waffen Ss’, responsabili di alcune stragi contro civili tra cui quella di Sant’Anna di Stazzema.

Auspica dalle istituzioni una parola di “ferma condanna” mentre al suo collega calabrese scrive: “Se non fosse stato per la distanza avrei istintivamente preso un pullman e condotto i nostri superstiti a Condofuri: sarei stato curioso di capire con quali parole avrebbe spiegato loro l’onore di quei reparti a Sant’Anna di Stazzema nell’uccidere” degli innocenti. Così Maurizio Verona, sindaco di Stazzema, in merito all’esposizione nella sala del sindaco di Condofuri del giuramento del battaglione italiano delle Waffen Ss, responsabili di alcune stragi contro civili, tra cui quella di Sant’Anna di Stazzema: oltre 500 le vittime.

Sul caso il sindaco di Stazzema, si spiega, ha scritto al Capo dello Stato Sergio Mattarella, ai presidenti di Senato e Camera, Maria Elisabetta Alberti Casellati e Roberto Fico e al premier Giuseppe Conte, auspicando una parola di ferma condanna e invitandoli a Sant’Anna per dare un segnale forte: “Non saprei davvero cosa possa legare quegli enunciati ai valori della nostra Costituzione che ogni primo cittadino si impegna a portare avanti. Abbiamo bisogno di tornare a parlare dei valori della nostra democrazia messi in pericolo dal ripetersi e dalla sottovalutazione di questi episodi che sono gravissimi”.

Verona ha poi scritto al collega di Condofuri e a tutti i consiglieri comunali della cittadina in provincia di Reggio Calabria, spiegando di “fare fatica a commentare”. “Nel nostro paese – si legge nella lettera – sta succedendo qualcosa di strano se un rappresentante delle Istituzioni democratiche sostituisce i simboli della nostra Repubblica con un documento tanto aberrante”: le Waffen SS “si resero colpevoli di alcuni dei peggiori crimini della Seconda guerra mondiale”.

L'articolo Stazzema (Lucca), il sindaco chiede condanna per croce celtica in comune calabrese proviene da www.controradio.it.

Firenze: cerimonia tramvia, interventi operaio e autista

Firenze: cerimonia tramvia, interventi operaio e autista

Pasquale Bellezza, operaio che ha lavorato alla nuova linea T2 della tramvia di Firenze, e Ines Rosario Clemente Gaztelumendi, autista peruviana neoassunta, hanno preso la parola alla cerimonia di inaugurazione della nuova tratta, alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli.

Tra i presenti anche Fabrizio Palermo, della Cassa depositi e prestiti la quale ha contribuito con 136 milioni di euro sui 166 milioni complessivi di project financing per la realizzazione della tramvia.
“Abbiamo fatto un’infrastruttura per la mobilità, un’opera bella e pulita che accresce la comodità di stare a Firenze”, ha detto Bellezza, indossando una pettorina arancione, e rivolgendosi al sindaco Dario Nardella: “Noi siamo pronti – ha affermato – per cominciare a lavorare sulla prossima linea”.
“Sono fiera e orgogliosa per questo lavoro”, ha detto Gaztelumendi, che vive in Italia da 13 anni e ha due figlie: prima di essere assunta dalla società Gest, che gestisce la tramvia fiorentina, ha avuto lavori “precari, molto umili”, ha ricordato, ma ora si sente di “guardare al futuro con speranza e fiducia. Sono arrivata dal Perù: qui ho studiato, fatto sacrifici, mi sono data da fare ogni giorno. La mia famiglia si sente italiana, e presto lo sarà in tutto e per tutto”.

L'articolo Firenze: cerimonia tramvia, interventi operaio e autista proviene da www.controradio.it.

Tramvia Firenze:  inaugurazione linea T2 presenti anche Toninelli e commissaria europea

Tramvia Firenze:  inaugurazione linea T2 presenti anche Toninelli e commissaria europea

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella é arrivato all’aeroporto dove inaugurerà la nuova linea T2 della tramvia che collega lo scalo fiorentino alla stazione Santa Maria Novella.

Ad accogliere il Presidente tanti applausi mentre un folto gruppo di bambini sventola delle bandierine tricolore in prossimità della nuova fermata. Presente alla cerimonia anche il ministero dei Trasporti e Infrastrutture Danilo Toninelli e la commissaria europea per la politica europea Corina Cretu, il sindaco di Firenze Dario Nardella, e il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi.

All’esterno dell’aeroporto un piccolo gruppo di manifestanti protesta contro lo sviluppo dello scalo mentre un altro gruppetto sventola bandiere del Venezuela.

L'articolo Tramvia Firenze:  inaugurazione linea T2 presenti anche Toninelli e commissaria europea proviene da www.controradio.it.

Tramvia Firenze:  inaugurazione linea T2 presenti anche Toninelli e commissaria europea

Tramvia Firenze:  inaugurazione linea T2 presenti anche Toninelli e commissaria europea

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella é arrivato all’aeroporto dove inaugurerà la nuova linea T2 della tramvia che collega lo scalo fiorentino alla stazione Santa Maria Novella.

Ad accogliere il Presidente tanti applausi mentre un folto gruppo di bambini sventola delle bandierine tricolore in prossimità della nuova fermata. Presente alla cerimonia anche il ministero dei Trasporti e Infrastrutture Danilo Toninelli e la commissaria europea per la politica europea Corina Cretu, il sindaco di Firenze Dario Nardella, e il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi.

All’esterno dell’aeroporto un piccolo gruppo di manifestanti protesta contro lo sviluppo dello scalo mentre un altro gruppetto sventola bandiere del Venezuela.

L'articolo Tramvia Firenze:  inaugurazione linea T2 presenti anche Toninelli e commissaria europea proviene da www.controradio.it.

Mattarella a Firenze per i 600 anni degli Innocenti e il via della Tramvia 2

Mattarella a Firenze per i 600 anni degli Innocenti e il via della Tramvia 2

Il Capo dello Stato Sergio Mattarella è arrivato a Firenze in treno poco prima delle 10.30: il presidente della Repubblica, sceso alla stazione di Santa Maria Novella, è poi salito in auto. Il Capo dello Stato è all’Istituto degli Innocenti per le celebrazioni per il Seicentenario dell’ente che si occupa della tutela e della promozione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Mattarella successivamente si recherà all’aeroporto di Firenze per partecipare all’inaugurazione, intorno alle 12, della nuova linea della tramvia di Firenze che collega piazza della Stazione allo scalo di Peretola.

Un applauso dei fiorentini presenti ha accolto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, arrivato in piazza Santissima Annunziata dove presenzierà alle celebrazioni per i 600 anni dell’istituto degli Innocenti. Ad accompagnarlo il prefetto di Firenze Laura Lega mentre in piazza è stato ricevuto dal sindaco di Firenze Dario Nardella e dal presidente della Regione Enrico Rossi. Mattarella, prima della cerimonia ufficiale visiterà il museo e l’archivio storico dell’Istituto degli Innocenti.

L'articolo Mattarella a Firenze per i 600 anni degli Innocenti e il via della Tramvia 2 proviene da www.controradio.it.