CENTRI DISABILI: RIVEDERE TARIFFE O COLLASSO

centri disabili

17 centri toscani hanno presentato un documento nel quale si chiede l’immediato rialzo delle tariffe ed un incontro urgente con le autorità regionali

Il rischio di un drastico ridimensionamento dei servizi alla disabilità e, in alcuni casi, anche la chiusura delle strutture, se non verranno aggiornate le tariffe riconosciute dalla Regione ai centri, ferme al 2010. È quanto denunciato oggi da almeno 20 centri di riabilitazione toscana durante una conferenza stampa svolta nella sede dell’Arciconfraternita della Misericordia di Firenze.
Nell’occasione17 centri toscani hanno presentato un documento nel quale si chiede l’immediato rialzo delle tariffe ed un incontro urgente con le autorità regionali.
Tutto questo per scongiurare il rischio di una crisi dell’intero comparto riabilitativo toscano che coinvolgerebbe gli oltre 2000 disabili assistiti, le loro famiglie e almeno 2500 lavoratori del settore, fra dipendenti diretti ed indiretti.

Le trattative con la Regione si sono arenate dopo mesi di lavoro congiunto, è stato spiegato, e i centri si dicono consapevoli di “aver garantito, nonostante le risorse economiche a disposizione sempre più ridotte, un servizio efficiente e qualitativo a favore dei cittadini toscani più vulnerabili, denunciano con forza tale situazione e chiedono alle autorità regionali di rivalutare la posizione assunta, aprendo una seria e concreta trattativa sulle tariffe, in modo da giungere entro l’estate ad un accordo” al fine di “scongiurare la perdita di numerosi posti di lavoro a causa dell’inevitabile ridimensionamento dei servizi”.

The post CENTRI DISABILI: RIVEDERE TARIFFE O COLLASSO appeared first on Controradio.

CENTRI DISABILI: RIVEDERE TARIFFE O COLLASSO

centri disabili

17 centri toscani hanno presentato un documento nel quale si chiede l’immediato rialzo delle tariffe ed un incontro urgente con le autorità regionali

Il rischio di un drastico ridimensionamento dei servizi alla disabilità e, in alcuni casi, anche la chiusura delle strutture, se non verranno aggiornate le tariffe riconosciute dalla Regione ai centri, ferme al 2010. È quanto denunciato oggi da almeno 20 centri di riabilitazione toscana durante una conferenza stampa svolta nella sede dell’Arciconfraternita della Misericordia di Firenze.
Nell’occasione17 centri toscani hanno presentato un documento nel quale si chiede l’immediato rialzo delle tariffe ed un incontro urgente con le autorità regionali.
Tutto questo per scongiurare il rischio di una crisi dell’intero comparto riabilitativo toscano che coinvolgerebbe gli oltre 2000 disabili assistiti, le loro famiglie e almeno 2500 lavoratori del settore, fra dipendenti diretti ed indiretti.

Le trattative con la Regione si sono arenate dopo mesi di lavoro congiunto, è stato spiegato, e i centri si dicono consapevoli di “aver garantito, nonostante le risorse economiche a disposizione sempre più ridotte, un servizio efficiente e qualitativo a favore dei cittadini toscani più vulnerabili, denunciano con forza tale situazione e chiedono alle autorità regionali di rivalutare la posizione assunta, aprendo una seria e concreta trattativa sulle tariffe, in modo da giungere entro l’estate ad un accordo” al fine di “scongiurare la perdita di numerosi posti di lavoro a causa dell’inevitabile ridimensionamento dei servizi”.

The post CENTRI DISABILI: RIVEDERE TARIFFE O COLLASSO appeared first on Controradio.