Saccardi a Salvini: servizio civile non è una punizione

Saccardi a Salvini: servizio civile non è una punizione

“Leggo le dichiarazioni del ministro Salvini sul servizio civile obbligatorio, ma solo per chi richiede il reddito di cittadinanza. Spero di aver capito male. La proposta è vergognosa, perché sottende due concetti che non condivido affatto: il primo, che la povertà sia una colpa, il secondo, che il servizio civile sia una punizione”.

Con queste parole l’assessora al Diritto alla salute e al sociale della Regione Toscana Stefania Saccardi commenta, come precisato in una nota, la proposta di Matteo Salvini, contenuta in un emendamento della Lega al decretone, depositato in commissione lavoro del Senato, che renderebbe obbligatorio il servizio civile, ma solo per chi, di età tra 18 e 28 anni, richiede il reddito di cittadinanza.
“Il servizio civile universale, introdotto dalla riforma del Terzo settore, ma in Toscana già attivo da tempo – chiarisce meglio Saccardi – è un elemento di grande valore e civiltà. Aiuta i giovani ad affrontare un periodo della loro vita nel quale ancora non hanno fatto le loro scelte lavorative e consente loro di utilizzare questo tempo al servizio della loro comunità, crescendo nella consapevolezza di cittadini e nell’acquisizione delle competenze. Aiuta tante associazioni e tante persone con fragilità e sostiene il Terzo settore, che è fondamentale per la nostra Regione, come emerso anche nella Conferenza regionale di sabato scorso”. “Sono sconcertata – aggiunge l’assessora – dal tentativo di accostare il reddito di cittadinanza al servizio civile obbligatorio, che avrebbe avuto bisogno non di limitazioni, ma di un investimento economico ancora maggiore, per consentire a tutti i ragazzi che vorrebbero farlo di svolgere il servizio civile”.

L'articolo Saccardi a Salvini: servizio civile non è una punizione proviene da www.controradio.it.

Servizio civile, due nuovi bandi per 994 giovani in Toscana

Servizio civile, due nuovi bandi per 994 giovani in Toscana

Il presidente della commissione Sanità e Politiche sociali Scaramelli invita alla partecipazione: “Percorso di maturazione e conoscenza fondamentale per diventare adulti”

 

“Partecipate”, è l’invito ai giovani che fa il presidente della commissione regionale Sanità e Politiche sociali Stefano Scaramelli commentando i due nuovi bandi per il servizio (la domanda può essere fatta da oggi fino al 2 marzo) per la selezione di 994 giovani volontari. “E’ un’occasione straordinaria- commenta il presidente Scaramelli-  per poter offrire il proprio tempo, che è una delle cose più preziose, agli altri. Il significato profondo del fare volontariato rappresenta proprio questo, dare un po’ di noi stessi a chi ha bisogno; il bando offre infatti ai giovani la possibilità di impegnarsi per la comunità in cambio di un piccolo sostegno economico, ma soprattutto mette i giovani e noi tutti in grado di diventare persone un po’ migliori  e di accumulare esperienze che potranno poi essere spese nel corso della vita. L’impegno e la fatica che il servizio civile richiede aiuta i giovani e crescere e conoscere se stessi. E’ un percorso che serve a maturare  e diventare pronti al cospetto della società”.

Il primo bando è rivolto a 974 giovani che potranno svolgere la loro esperienza formativa presso enti, associazioni del terzo settore, amministrazioni pubbliche e cooperative. Il secondo è invece rivolto a 20 giovani che avranno la possibilità di svolgere il periodo di servizio civile nelle Procure di Massa (8 posti disponibili) e Lucca (12 posti), fornendo supporto agli uffici che si occupano dei reati relativi alla vigilanza e alla sicurezza sui luoghi di lavoro.

I giovani selezionati svolgeranno il periodo di servizio civile di 8 mesi ricevendo un contributo mensile di 433,80 euro. Possono presentare la propria candidatura i giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni, regolarmente residenti in Toscana o vi siano domiciliati per motivi di studio o di lavoro di almeno uno dei genitori, e risultino non occupati, disoccupati o studenti.
La domanda può essere presentata esclusivamente on line da oggi. Tutte le info a questo indirizzo https://servizi.toscana.it/sis/DASC

 

 

 

L'articolo Servizio civile, due nuovi bandi per 994 giovani in Toscana proviene da www.controradio.it.