AFERPI, INCONTRO AL MISE: “TROVATA UNA SOLUZIONE PER REDDITO LAVORATORI”

Aferpi Mise

All’incontro il Ministro del Lavoro Poletti e dello Sviluppo economico Calenda. Approvata in Consiglio Toscana mozione Sì Toscana a sinistra: “Giunta continui impegno per Piombino.”

Un’ipotesi di soluzione “in grado di mantenere le condizioni di reddito dei lavoratori finora garantite e coerente con le normative che regolamentano la materia” è stata trovata nel corso dell’incontro odierno sull’Aferpi al quale hanno partecipato il ministro del lavoro e delle politiche sociali, Giuliano Poletti, il ministro dello sviluppo economico, Carlo Calenda, e la viceministro allo sviluppo economico, Teresa Bellanova. Ad annunciarlo il ministero del Lavoro in una nota.

La Giunta toscana si impegni a continuare a promuovere per quanto di propria competenza la continuità produttiva degli impianti e il prolungamento delle tutele occupazionali e salariali per i lavoratori Aferpi e Piombino Logic. E’ quanto chiede una mozione di Sì Toscana a sinistra, approvata ieri dal Consiglio regionale, dopo l’accoglimento di alcuni emendamenti del Pd e M5s. Il testo descrive la situazione in cui continua a trovarsi l’azienda di Piombino con la gestione Aferpi del gruppo Cevital, “sia per quanto concerne la continuità produttiva del sito che per il mantenimento dei livelli occupazionali”, e sottolinea la necessità di intervenire con urgenza, anche in vista dell’incontro (a fine giugno) presso il Mise tra commissario straordinario Piero Nardi e vertici Cevital.

La mozione, illustrata in aula dal capogruppo di Sì Toscana Tommaso Fattori, impegna la Giunta regionale anche a sostenere, nel tavolo per i lavoratori degli appalti, il rispetto dell’accordo di programma firmato a suo tempo con garanzie certe e controllabili nei tre settori, siderurgico, logistico e agroindustriale; ad attivare i processi di bonifica del territorio, il potenziamento di infrastrutture (viarie, ferroviarie e portuali) e la diversificazione economica. Previsto anche l’impegno a convocare una seduta della commissione sviluppo economico del Consiglio toscano dedicata alla vicenda delle ex acciaierie Lucchini, in particolare agli sbocchi occupazionali ed alle strategie industriali del gruppo.

The post AFERPI, INCONTRO AL MISE: “TROVATA UNA SOLUZIONE PER REDDITO LAVORATORI” appeared first on Controradio.

AFERPI, INCONTRO AL MISE: “TROVATA UNA SOLUZIONE PER REDDITO LAVORATORI”

Aferpi Mise

All’incontro il Ministro del Lavoro Poletti e dello Sviluppo economico Calenda. Approvata in Consiglio Toscana mozione Sì Toscana a sinistra: “Giunta continui impegno per Piombino.”

Un’ipotesi di soluzione “in grado di mantenere le condizioni di reddito dei lavoratori finora garantite e coerente con le normative che regolamentano la materia” è stata trovata nel corso dell’incontro odierno sull’Aferpi al quale hanno partecipato il ministro del lavoro e delle politiche sociali, Giuliano Poletti, il ministro dello sviluppo economico, Carlo Calenda, e la viceministro allo sviluppo economico, Teresa Bellanova. Ad annunciarlo il ministero del Lavoro in una nota.

La Giunta toscana si impegni a continuare a promuovere per quanto di propria competenza la continuità produttiva degli impianti e il prolungamento delle tutele occupazionali e salariali per i lavoratori Aferpi e Piombino Logic. E’ quanto chiede una mozione di Sì Toscana a sinistra, approvata ieri dal Consiglio regionale, dopo l’accoglimento di alcuni emendamenti del Pd e M5s. Il testo descrive la situazione in cui continua a trovarsi l’azienda di Piombino con la gestione Aferpi del gruppo Cevital, “sia per quanto concerne la continuità produttiva del sito che per il mantenimento dei livelli occupazionali”, e sottolinea la necessità di intervenire con urgenza, anche in vista dell’incontro (a fine giugno) presso il Mise tra commissario straordinario Piero Nardi e vertici Cevital.

La mozione, illustrata in aula dal capogruppo di Sì Toscana Tommaso Fattori, impegna la Giunta regionale anche a sostenere, nel tavolo per i lavoratori degli appalti, il rispetto dell’accordo di programma firmato a suo tempo con garanzie certe e controllabili nei tre settori, siderurgico, logistico e agroindustriale; ad attivare i processi di bonifica del territorio, il potenziamento di infrastrutture (viarie, ferroviarie e portuali) e la diversificazione economica. Previsto anche l’impegno a convocare una seduta della commissione sviluppo economico del Consiglio toscano dedicata alla vicenda delle ex acciaierie Lucchini, in particolare agli sbocchi occupazionali ed alle strategie industriali del gruppo.

The post AFERPI, INCONTRO AL MISE: “TROVATA UNA SOLUZIONE PER REDDITO LAVORATORI” appeared first on Controradio.

AFERPI, PRESIDIO CGIL: “NESSUN ‘EMENDAMENTO PIOMBINO’ IN MANOVRA ECONOMICA”

aferpi piombino acciaierie

“Siamo stati informati dall’onorevole Fassina” hanno fatto sapere dal presidio ‘incatenarsi per non rassegnarsi’ di Coordinamento Art.1-Camping Cgil: “Pd e Governo affossano siderurgia e manifattura.”

“Mentre non si ha notizia di una data per effettuare, almeno nel comprensorio, lo sciopero generale di tutte le categorie, si scopre però che ‘non c’è un emendamento Piombino nella manovra economica approvata al Senato’. Ce ne ha informati l’onorevole Fassina ieri a Piombino per impegni con la sua parte politica; lo ringraziamo anche per la solidarietà espressa al nostro presidio”. Lo affermano in una nota i responsabili del presidio di resistenza ‘incatenarsi per non rassegnarsi’, organizzato dalla associazione Coordinamento Art.1-Camping CIG.

“Poche parole – aggiungono -, a pochi giorni dalla scadenza degli effetti della Legge Marzano (1/7/2017), fanno tabula rasa della speranza che ci fosse un sussulto di dignità politica ne Governo. Questi avrebbe potuto sottrarre il controllo dello stabilimento siderurgico di Piombino ad un imprenditore dalle facili e grandi promesse, regolarmente disattese. Con un semplice emendamento il Governo avrebbe potuto non solo assicurare il mantenimento dei posti di lavoro, la continuità produttiva ed il prolungamento dei contratti di solidarietà, ma anche rilanciare un futuro per la siderurgia locale e per il territorio.

Evidentemente PD e Governo nazionali continuano imperterriti sulla scelta concreta di affossare la manifattura e la siderurgia in Italia, sotto l’ideologia totalitaria del ‘libero mercato’. Al Pd e al governo locali è demandato il compito di ‘coprire’ la manovra, con le rassicurazioni senza fondamento, con la briglia tirata ad ogni tentativo di mobilitazione della città, con tiepide dichiarazioni di solidarietà ai lavoratori mentre si attaccano proprio quei lavoratori che la lotta la promuovono davvero e coloro che hanno loro espresso solidarietà concreta e attiva”.

The post AFERPI, PRESIDIO CGIL: “NESSUN ‘EMENDAMENTO PIOMBINO’ IN MANOVRA ECONOMICA” appeared first on Controradio.

PIOMBINO: DA DOMANI IL ‘CAMPING CIG’ DI AFERPI

aferpi: i sindacati chiedono fatti convocazione governo
Foto il Tirreno

In piazza Cappelletti presidio permanente lavoratori ex lucchini a Camping Ciga per chiedere la continuità produttiva degli impianti esistenti e per l prolungamento delle tutele occupazionali e salariali

Da domani, domenica 11 giugno, partirà a Piombino (Livorno), in piazza Cappelletti, un
presidio permanente e continuato, organizzato dal Coordinamento Camping Cig durante il quale alcuni lavoratori si incateneranno per chiedere ai sindacati e al governo di mobilitarsi sulla vicenda Cevital.
Lo scopo della mobilitazione chiesto dal presidio fissa alcuni obiettivi irrinunciabili. Quello di assicurare la continuità produttiva degli impianti esistenti, e per i lavoratori Aferpi e Piombino Logistic il prolungamento delle tutele occupazionali e salariali (legge Marzano e contratti di solidarietà) per un ulteriore biennio, anche mediante un nuovo
accordo con la proprietà. Poi l’apertura del tavolo per i lavoratori degli appalti, il rispetto dell’accordo firmato a suo tempo, con garanzie certe e controllabili nei tre settori: siderurgico, logistico e agroindustriale. E infine la attivazione dei processi di bonifica del territorio, del potenziamento delle infrastrutture (viarie, ferroviarie e
portuali) e della diversificazione economica.  Gli organizzatori invitano cittadini e lavoratori a partecipare alle iniziative, a partire dall’assemblea pubblica che si terrà il 12 giugno alle 21 in piazza Cappelletti.

The post PIOMBINO: DA DOMANI IL ‘CAMPING CIG’ DI AFERPI appeared first on Controradio.