Sport e scuola nelle primarie toscane, Saccardi: “Radicare abitudini virtuose”

FIRENZE -  Riflettori puntati, oggi a Sant'Apollonia, su "Scuola e sport nelle primarie della Toscana". Questo il tema affrontato dal convegno organizzato dal Miur  in collaborazione col Coni e col Cip per la presentazione di due progetti in questo ambito: da un lato "Sport e Scuola Compagni di Banco" giunto al suo secondo anno di vita sulla base di un protocollo d'intesa fra  Regione Toscana,  Università degli Studi di Firenze e di Pisa, Coni Regionale Toscano,  Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana, con il sostegno del Cip. E dall'altro il progetto "Sport di Classe", realizzato da Miur e CONI. E' stata anche presentata una indagine su altri progetti di "educazione allo sport" che vengono realizzati nelle scuole primarie sul territorio toscano da soggetti diversi pubblici e privati  che intervengono nel campo della motricità infantile.

Al convegno, aperto da Domenico Petruzzo, direttore generale dell'Ufficio scolastico regionale toscano, ha portato il suo saluto l'assessore Stefania Saccardi che ha sottolineato l'importanza di un progetto come "Sport e Scuola compagni di banco",  inserito all'interno della strategia regionale "Toscana da Ragazzi" per  promuovere l'educazione fisica nella scuola primaria. Con lei anche il dirigente Miur Antonino di Liberto, i presidi dei corsi di scienze motorie delle università di Firenze e Pisa, Massino Gulisano e Gino Santoro, il presidente del Coni Toscana Salvatore Sanso e Massimo Porciani, presidente del Cip Toscana.

"Diffondere la pratica dell'esercizio fisico fin dall'inizio del percorso scolastico – ha detto Saccardi nel suo saluto - significa radicare abitudini virtuose alla base di uno stile di vita salutare, in cui l' attività sportiva svolge anche una importante funzione educativa e socializzante. Per questo, se pure con sforzo, siamo riusciti a rifinanziare il progetto che assegna a ciascun istituto scolastico un laureato in scienze motorie. Questo da un lato  accresce le attività curricolari di educazione fisica, e dall'altro offre opportunità lavorative a giovani laureati".

I destinatari del progetto sono gli alunni delle classi prime, seconde e terze della scuola primaria che avranno fino a maggio 2017 1 ora alla settimana  per classe di attività fisica, con l'esperto in scienze motorie che affianca l'insegnante titolare.

Al progetto dell'anno scorso (2015-2016) hanno aderito quasi tutte le scuole del territorio regionale (più del 90% a livello regionale e in alcune province come, Arezzo, Lucca, Pistoia e Prato si è raggiunto il 100%). Il totale delle classi coinvolte è stato 3243, di cui 1338 prime, 1326 seconde e 579 terze (alle quali è stato esteso il servizio nel caso di scuole piccole) per un totale di circa 80.000 bambini.  Sono stati inseriti 280 esperti di educazione fisica.

Per il  progetto 2016-2017 è stato fatto il bando e l'assegnazione e adesso siamo ai blocchi di partenza.

A Sant'Apollonia sono intervenuti in gran numero i giovani docenti individuati come specialisti in educazione fisica, insieme agli insegnanti titolari, impegnati nella stessa giornata formativa con le relazioni di Mauro Guasti, Salvatore Conte, Letizia Pellegrini, Fabrizio Balducci, Massimo Maienza.

Firenze Marathon 2016, Saccardi: “Felici di contribuire a grande manifestazione sportiva”

FIRENZE - Firenze Marathon 2016 ai blocchi di partenza. Domenica 27 novembre si correrà, con partenza e arrivo a piazza Duomo, la 33esima maratona di Firenze che con i suoi 9.500 iscritti, di cui quasi un quinto donne, si piazza seconda nella classifica delle maratone italiane, dietro solo a quella romana. Tra le iniziative collaterali anche la tradizionale Family Run di 1,5 km e la staffetta 30x1 km in pista.

Alla presentazione della gara, cui la Regione dà un contributo di 10.000 euro, è intervenuta anche Stefania Saccardi, assessore regionale allo sport, sociale e diritto alla salute. Con lei, tra gli altri il sindaco Dario Nardella e l'assessore allo sport Andrea Vannucci. 

"Siamo felici di contribuire a questa grande manifestazione – ha detto Saccardi - sia per la partecipazione che per la qualità di atleti e percorso. Una corsa che attraversa Firenze, partendo dal cuore stesso della città, e che insieme alla gara per famiglie dà l'opportunità a tanti fiorentini, toscani, italiani e stranieri di vivere la città in maniera diversa. Da assessore allo sport, ma anche al sociale e al diritto alla salute trovo importante unire la bellezza della città a quella dell'attività sportiva e alla bellezza dello stare insieme e condividere una giornata speciale".

info su www.firenzemarathon.it

AILovesRUNNING, di corsa per sostenere il progetto Trapianto domiciliare di midollo osseo

FIRENZE - Dare la possibilità ad alcuni pazienti sottoposti a trapianto autologo di midollo osseo di svolgere il lungo e delicato periodo post trapianto a casa propria, o nella struttura di accoglienza Casa Ail, gestita dalla sezione fiorentina dell'Ail (Associazione italiana leucemie, linfomi e mieloma), adiacente all'ospedale. Questo il progetto che verrà sostenuto dalla manifestazione podistica non competitiva AILovesRUNNING, che si terrà domenica 20 novembre sulle colline di Serpiolle e Cercina e da un'iniziativa di crowdfunding

Il progetto di trapianto domiciliare di midollo osseo, la manifestazione podistica e l'iniziativa di crowdfunding sono stati presentati stamani, nel corso di una conferenza stampa in Palazzo Strozzi Sacrati, dall'assessore al diritto alla salute, sociale e sport Stefania Saccardi, assieme a Camilla Sanquerin, assessore alle politiche sociali e giovanili del Comune di Sesto Fiorentino, Monica Calamai, direttore generale Aou Careggi, Silvio Fusari, presidente Ail Firenze, Riccardo Saccardi, responsabile Terapie cellulari e medicina trasfusionale di Careggi, e Beatrice Bonarelli, di Luisa via Roma (che ha realizzato e donato la maglia ufficiale dell'evento).

"Sono particolarmente contenta, perché l'iniziativa che presentiamo stamani irguarda tutte le tre le mie deleghe, salute, socuiale e sport - ha detto l'assessore Stefania Saccardi - Il progetto che il dottor Saccardi avvierà a Careggi consentirà a quanti hanno necessità di un trapianto di midollo osseo di vivere il periodo post trapianto a casa propria o nella casa di accoglienza dell'Ail. Invito tutti a partecipare alla manifestazione podistica e a coinvolgere quante più persone possibile, diventando a loro volta fundraiser, per raccogliere fondi a sostegno di questo progetto".

L'evento sportivo AILovesRUNNING, organizzato da AIL sezione di Firenze, con il patrocinio di Regione Toscana, Comune di Firenze, Comune di Sesto Fiorentino e Azienda ospedaliero-universitaria di Careggi, e reso possibile grazie alla preziosa collaborazione tecnica di G.S. Maiano, G.S. Le Panche Castelquarto e Uisp, e al sostegno di Luisa via Roma (che metterà a disposizione le magliette per i partecipanti), andrà a sostenere, tramite attività di personal fundraising sulla piattaforma di Rete del dono, un progetto assistenziale molto importante: il Trapianto domiciliare del midollo osseo.

Responsabile del progetto, il dottor Riccardo Saccardi, responsabile Terapie cellulari e medicina trasfusionale dell'Aou di Careggi. Ad oggi, chi viene sottoposto al trapianto di midollo osseo è costretto a passare un lungo periodo di ospedalizzazione per ricevere il trattamento terapeutico post trapianto, andando incontro a tutta una serie di problemi sia oggettivi che psicologici, senza dimenticare il grave disagio percepito e sopportato anche dalla famiglia.

Il nuovo protocollo permetterà di sottoporre a trapianto un maggior numero di pazienti in reparto e porterà molteplici benefici per il paziente, tra i quali: supporto emotivo e logistico dato dalla vicinanza del nucleo familiare; la possibilità di ricevere il trattamento terapeutico post trapianto a casa propria o in una struttura di accoglienza; un percorso di riammissione organizzato, nel caso di complicanze che richiedano una rapida ospedalizzazione; il miglioramento della qualità di vita anche di chi lo assiste.

Grazie all'evento AILovesRUNNING e all'iniziativa di raccolta fondi appositamente creata sul portale Rete del dono, Ail Firenze sosterrà il trapianto domiciliare:

- mettendo a disposizione gratuitamente due alloggi appositamente ristrutturati all'interno di Casa AIL per i pazienti (e loro accompagnatori) affetti da patologie del sangue che vengono sottoposti a trapianto autologo.
- dedicando al Progetto risorse economiche necessarie a sostenere la collaborazione con Careggi per la realizzazione dell'iniziativa assistenziale.
- estendendo la collaborazione con il dottor Saccardi e il reparto del TMO. Infatti, già dal 2014 l'AIL dedica una stanza della propria struttura alle persone affette da sclerosi multipla e sottoposte a trapianto di midollo osseo.

L'evento AILovesRUNNING darà modo, tramite tutti i partecipanti, di far conoscere ancora di più Ail Firenze e, in particolare, sensibilizzare e raccogliere fondi per il progetto del trapianto domiciliare tramite la piattaforma di crowdfunding "Rete del dono": chi partecipa, oltre a vivere una giornata di sport e divertimento, si impegna come personal fundraiser anche a promuovere Ail Firenze, ponendosi un obiettivo di raccolta fondi da raggiungere, dal momento dell'iscrizione al giorno della gara, con il coinvolgimento di amici, colleghi e conoscenti.

La manifestazione sportiva partirà da CASA AIL (la struttura di accoglienza gestita da AIL Firenze che registra ogni anno oltre 16.000 pernottamenti ) in piazza Meyer, alle 9 della mattina di domenica 20 novembre, e si svilupperà nel verde delle colline fiorentine di Serpiolle e Cercina in un percorso ad anello a scelta tra quello da 10 o da 4 km.

Per informazioni dettagliate sull'evento e sul trapianto domiciliare:

consultare il sito www.ailfirenze.it ,

scrivere ad ailfirenze@ailfirenze.it,

chiamare il n. 055.4364273

In risorse correlate, schede sul trapianto di midollo osseo, la manifestazione podistica, gli alloggi di Casa Ail, le magliette donate da Luisa via Roma, l'iniziativa di crowdfunding, le piantine dei due percorsi.

Gli alloggi di Casa AIL dedicati al trapianto domiciliare

FIRENZE - AIL Firenze, oltre a sostenere la ricerca scientifica e fornire assistenza sanitaria domiciliare a piccoli e grandi pazienti, gestisce due Case di accoglienza destinate ad ospitare gratuitamente i pazienti non residenti che devono affrontare lunghi periodi di cura, assistiti dai propri familiari. Questo servizio registra ogni anno circa 16.000 pernottamenti, con spese di gestione per AIL di circa 90.000 euro.

CASA AIL piazza Meyer: ricevuta in comodato d'uso dall'AOUC, situata nella zona ospedaliera di Firenze, è in grado di ospitare ben 15 nuclei familiari.

CASA AIL via di Camporeggi: ricevuta in donazione grazie ad un lascito, situata a 5 minuti dalla stazione S.Maria Novella, ben collegata con la zona ospedaliera, è in grado di ospitare 4 nuclei familiari.

Al trapianto domiciliare AIL Firenze destinerà precisamente le stanze n. 6 e n. 7 di CASA AIL in Piazza Meyer; le stanze saranno ristrutturate in modo da permettere una completa e costante igienizzazione per preservare al massimo le condizioni di salute del paziente. Saranno infatti dotate di pavimento e rivestimento in pvc lavabile, come d'uso negli ospedali e dotate di zoccolo stondato per evitare che sugli angoli retti si formi delle sporco difficilmente rimovibile.

L'accoglienza presso CASA AIL garantirà al paziente:
- il supporto emotivo e logistico dato della vicinanza del nucleo familiare;
- la possibilità di ricevere il trattamento terapeutico post trapianto presso il proprio domicilio o una struttura d'accoglienza;
- un percorso di riammissione organizzato nel caso di complicanze che richiedano una rapida ospedalizzazione;
- il miglioramento della qualità di vita anche di chi lo assiste.
- la possibilità di condividere con le altre famiglie ospiti le esperienze comuni ed il percorso di guarigione.

AILovesRUNNING, la manifestazione podistica

FIRENZE - AILovesRunning, in programma per domenica 20 novembre 2016, è una manifestazione podistica non competitiva di solidarietà, organizzata da AIL Firenze Onlus - Associazione Italiana contro le Leucemie, Linfomi e Mieloma con il Patrocinio di: Regione Toscana, Comune di Firenze, Comune di Sesto Fiorentino, Azienda ospedaliero universitaria di Careggi.

L'evento, reso possibile grazie alla preziosa collaborazione tecnica di G.S. Maiano, G.S. Le Panche Castelquarto e UISP, e al sostegno di Luisa via Roma - che metterà a disposizione le maglie ufficiali per i partecipanti - andrà a sostenere il trapianto domiciliare tramite la quota di iscrizione alla manifestazione e l'attività di personal fundraising sulla piattaforma di Rete del dono.

Possono partecipare: sportivi, team aziendali, amanti delle camminate, amici a quattro zampe.

"Chi partecipa- spiega il Presidente di AIL Firenze Silvio Fusari, oltre a vivere una giornata di sport e divertimento, si impegna anche a promuovere AIL Firenze, ponendosi un obiettivo solidale di raccolta fondi da raggiungere con il coinvolgimento di amici, colleghi e conoscenti".

La manifestazione sportiva partirà da CASA AIL, in piazza Meyer, zona Careggi, con inizio alle ore 9:00 e si svilupperà immersa nel verde delle colline fiorentine in un percorso ad anello a scelta tra quello da 10 o da 4 km al confine tra i Comuni di Firenze e di Sesto Fiorentino.

Il percorso lungo di Cercina si snoda per 10 km, partendo da Casa Ail imbocca via del Terzollina, entra in Serpiolle salendo fino alla chiesa di Cercina, per poi riscendere, immersi nel verde delle splendide colline, lungo Via Dante da Castiglione, Via delle Masse e rientrare così a Casa Ail in Piazza Giovanni Meyer.

Il percorso corto di Serpiolle di 4 Km invece si sviluppa sempre ad anello, tutto nella località di Serpiolle facendo rientro a Casa Ail in Piazza Giovanni Meyer.

Ogni partecipante, con una donazione minima di 10 euro, avrà in omaggio la maglia ufficiale "AILovesRunning", donata generosamente da Luisa via Roma e potrà contribuire in modo sostanziale al progetto del Trapianto domiciliare.