Morti sul lavoro, De Robertis e Saccardi: è intollerabile

Morti sul lavoro, De Robertis e Saccardi: è intollerabile

Un profondo cordoglio da Lucia De Robertis e Stefania Saccardi per i morti sul lavoro ad Arezzo, “i luoghi di lavoro non possono essere luoghi di morte” afferma de Robertis, bisogna “aumentare a tutti i livelli la cultura della sicurezza e mettere in atto tutte le misure perché di lavoro non si debba più morire” conclude Saccardi.

“Un sincero, profondo cordoglio alle famiglie dei due dipendenti morti questa mattina sul lavoro all’Archivio di Stato di Arezzo”. Così la vicepresidente del Consiglio regionale della Toscana Lucia De Robertis dopo la morte dei due dipendenti dell’Archivio di Stato ad Arezzo.

“Anche questa è una morte sul lavoro che ci lascia sgomenti, perché i luoghi di lavoro non possono essere luoghi di morte”, aggiunge De Robertis “Alla magistratura il compito di indagare le cause che hanno prodotto la fuga di gas dal’impianto antincendio. Alle istituzioni deputate il dovere di rafforzare ancora le politiche per la sicurezza nei luoghi di lavoro, sia sul lato della prevenzione, sia sul lato della repressione di comportamenti illeciti che mettono a rischio la salute e la vita dei lavoratori”.

“Un lavoro”, conclude la vicepresidente del Consiglio regionale “che la Toscana porta avanti da tempo, nel campo della formazione e dei controlli, attraverso i dipartimenti della prevenzione delle aziende sanitarie. Dipartimenti che svolgono un lavoro straordinario e che, come tutto il comparto sanitario, non dovrebbero fare i conti coi tetti di spesa del personale, come da tempo la Toscana chiede e per cui ha chiesto al Governo di ottenere l’autonomia speciale nella sanità”.

“Ancora una volta dobbiamo piangere dei morti sul lavoro. Ieri un autotrasportatore che lavorava intorno a un’autocisterna a Empoli, stamani due dipendenti dell’Archivio di Stato di Arezzo. Il primo pensiero va naturalmente ai familiari, ai quali esprimo il mio cordoglio e la mia vicinanza”. Così l’assessore regionale al diritto alla salute Stefania Saccardi sulla morte dei due dipendenti dell’Archivio di Stato di Arezzo, deceduti perché intossicati per una fuga di argon.

“E’ davvero assurdo morire in questo modo”, prosegue ancora l’assessore Saccardi “So che è stato disposto il sequestro dell’edificio e che la procura di Arezzo ha aperto un’inchiesta.
Le indagini accerteranno lo svolgimento dei fatti e le eventuali responsabilità. In Toscana, tanto stiamo facendo per la sicurezza sul lavoro, ma è certo che c’è ancora tanto da lavorare per aumentare a tutti i livelli la cultura della sicurezza e mettere in atto tutte le misure perché di lavoro non si debba più morire”.

L'articolo Morti sul lavoro, De Robertis e Saccardi: è intollerabile proviene da www.controradio.it.

Saccardi su sanità: necessità aumentare presa carico persone 

Saccardi su sanità: necessità aumentare presa carico persone 

Stefania Saccardi, assessore al Diritto alla salute e al sociale della Regione Toscana è intervenuta oggi alla conferenza ‘Generiamo il futuro’, sulla ricerca nelle scienze della vita in Toscana organizzata da Regione e Fondazione Toscana Life Sciences, in programma a Siena oggi e domani.

“Stiamo vivendo un cambiamento molto forte dal punto di vista epidemiologico e tecnologico. C’è una necessità sempre maggiore di aumentare e migliorare la presa in carico delle persone. Tutto questo ci chiede di modificare continuamente la nostra organizzazione, per continuare a garantire una sanità universale, innovativa, sostenibile, e rendere compatibile lo sviluppo con la sostenibilità del sistema”- ha dichiarato Saccardi.

La conferenza è stata aperta da un videomessaggio del presidente Enrico Rossi, che sarà presente questo pomeriggio. Rossi ha ricordato che negli ultimi anni il settore delle scienze della vita ha rappresentato per la Toscana un’eccellenza a livello di ricerca, investimenti, crescita occupazionale, e che la regione, dopo Lombardia e Lazio, è la terza realtà nazionale, grazie sia alla qualità delle Università e del servizio sanitario regionale, sia alle capacità del mondo imprenditoriale, dalle startup, agli spinoff, alle Pmi, alle multinazionali.

“La Toscana – ha aggiunto Saccardi – ha un patrimonio straordinario, oltre alle Università, vere e proprie eccellenze, abbiamo una straordinaria industria innovativa, sia nel settore del farmaco che delle tecnologie informatiche”. L’assessore ha sottolineato come “un’amministrazione intelligente mette tutto in sinergia, per alimentare e migliorare tutto questo, Toscana Life Sciences, sapientemente guidata da Fabrizio Landi, è stata un’intuizione straordinaria, capace di mettere in relazione questi mondi, clinica e ricerca, coordinando pubblico e privato”.

L’assessore ha poi ricordato i numeri della ricerca in Toscana: “Dal 2010 ad oggi l’assessorato al diritto alla salute ha finanziato 277 progetti di ricerca, per un totale di circa 118 milioni, finanziamenti provenienti da Ue, Stato e Regione.

Sta uscendo ora il nuovo bando Ricerca Salute 2018, con una dotazione di 22 milioni e mezzo, destinato alla ricerca nel sistema sanitario regionale”. Finanziamenti che consentono di “tenere le aziende su questo territorio, far sì che non se ne vadano, valorizzare le eccellenze”, ha concluso Saccardi.

L'articolo Saccardi su sanità: necessità aumentare presa carico persone  proviene da www.controradio.it.

Festival della Salute, Saccardi: “Felice sintonia con le politiche sanitarie della Regione”

Festival della Salute, Saccardi: “Felice sintonia con le politiche sanitarie della Regione”

L’assessore al diritto alla salute, sociale e sport Stefania Saccardi ha presentato stamani l’edizione numero 11 del Festival della Salute, che si terrà dal 21 al 23 settembre alle Terme Tettuccio di Montecatini. Erano con lei il sindaco di Montecatini, Giuseppe Bellandi, il project manager del Festival della Salute, Gian Giacomo Cara, e il curatore del Festival della Salute, Paolo Amabile.

“Anche quest’anno – ha proseguito l’assessore Saccardi – gli incontri spaziano dagli argomenti di salute a quelli del sociale e dello sport, e in quanto assessore al diritto alla salute, al sociale e allo sport di questa Regione non posso che rallegrarmi di questo. Si parlerà di prevenzione, lotta alle dipendenze, vaccini, trapianti, lotta ai tumori, tutti temi su cui la Toscana è fortemente impegnata, con iniziative concrete e scelte all’avanguardia. Nelle prevenzione rientrano anche le vaccinazioni, sulle quali proprio due giorni fa il Consiglio regionale ha approvato una legge che ne ribadisce l’obbligatorietà”.

“Siamo molto contenti di ospitare a Montecatini per il terzo anno consecutivo il Festival della Salute – ha detto Giuseppe Bellandi – La nostra è una storia che nasce dalle nostre acque, ottimi farmaci naturali. Per noi il Festival della Salute è una vetrina importante. Il termalismo è importante come risorsa di salute e risorsa turistica. I cittadini di tutto il mondo dedicano  grandi risorse al turismo di salute. Quelli del Festival aranno giorni intensi, ma tutti gli incontri saranno facili da seguire”.

Paolo Amabile ha illustrato il programma: “Il cuore di questa manifestazione da anni è la prevenzione – ha spiegato – Anche quest’anno abbiamo avuto una fattiva colaborazione con l’assessorato alla salute, ci saranno incontri dedicati alle scuole, che saranno la conclusione di un percorso condotto nei mesi passati. Verrà dedicato molto spazio anche allo sport praticato, non solo raccontato. Ci sarà attenzione ai temi dell’alimentazione, e uno spazio importante sarà dedicato alla donazione”.

“Questo evento è cresciuto negli anni – ha sottolineato Gian Giacomo Cara – Ci aspettano tre giorni molto intensi, tanti appuntamenti, ma tutti frubili, rivolti a persone di tutte le età”.

L’edizione di quest’anno del Festival è dedicata a “Prevenzione, cura e benessere”: oltre 100 eventi tra convegni, workshop e incontri rivolti al grande pubblico di tutte le età, per parlare di salute e di benessere in tutte le declinazioni. Nel programma, incontri su Basaglia e la metamorfosi della psichiatria, rischio infettivo, cyberbullismo, dieta mediterranea, trapianti, cambiamenti climatici e salute, tumori, vaccini, e molto altro.

La Regione Toscana, assessorato al diritto alla salute, sarà presente al Festival della Salute con uno stand espositivo, all’interno del quale è possibile attivare la tessera sanitaria e il fascicolo sanitario, e avere una dimostrazione di tutti i servizi del fascicolo offerti sul nuovo portale dedicato fascicolosanitario.regione.toscana.it.

All’interno dello stand sarà inoltre possibile trovare materiale informativo sulle maggiori campagne di comunicazione dell’assessorato, per esempio la promozione delle vaccinazioni, la prevenzione dell’ictus, gli screening oncologici. Inoltre, i professionisti delle Aziende Sanitarie partecipano in qualità di relatori ai seminari che si svolgeranno durante la manifestazione sui temi di  maggiore interesse: stili di vita, alimentazione, attività fisica, sport, trapianti.

L'articolo Festival della Salute, Saccardi: “Felice sintonia con le politiche sanitarie della Regione” proviene da www.controradio.it.

Festival della Salute: prevenzione, cura e benessere

Festival della Salute: prevenzione, cura e benessere

Presentato oggi il Festival della Salute che si terrà dal 21 al 23 settembre alle Terme Tettuccio di Montecatini. Undicesima edizione dedicata alla prevenzione, cura e benessere.

Il Festival della Salute di Montecatini vedrà oltre cento eventi tra convegni, workshop e incontri, rivolti al grande pubblico di tutte le età, per parlare di salute, cura e benessere in tutte le declinazioni possibili.

L’assessore al diritto alla salute, al sociale e allo sport, Stefania Saccardi, lo ha presentato oggi nel corso di una conferenza stampa. Con lei, presenti il sindaco di Montecatini, Giuseppe Bellandi, il presidente della Società della Salute della Valdinievole, Riccardo Franchi, il project manager del Festival della Salute, Gian Giacomo Cara, e il curatore del Festival della Salute, Paolo Amabile.

Il curatore del festival, Amabile, ha commentato: “Migliaia di studenti che partecipano a conferenze; ci sarà una presentazione del festival e sabato avremo molte attività dedicate al tema dell’alimentazione e spettacoli per bambini. Domenica, invece, giornata dedicata al tema delle donazioni con tante attività per sensibilizzare le persone”.

Il festival è totalmente gratuito.

Per il programma completo:  http://www.festivaldellasalute.it/programma-2018/

L'articolo Festival della Salute: prevenzione, cura e benessere proviene da www.controradio.it.

Zia Caterina: benedizione camper a San Miniato al Monte

Zia Caterina: benedizione camper a San Miniato al Monte

Oggi giovedì 13 settembre alle 12 sul sagrato della basilica di San Miniato al Monte, padre Bernardo benedirà la nuova casa viaggiante per i bambini di Milano 25.

Il camper di Zia Caterina sarà benedetto e prenderà così vita la nuova casa viaggiante per i bambini di Milano 25, affetti da disabilità motorie dovute a patologie oncologiche. Il Progetto è stato possibile grazie ai tanti che hanno sostenuto Milano 25 Onlus attivando una catena di solidarietà e la raccolta di quasi 63mila euro. Cifra che, insieme al contributo di Regione Toscana, è stata utilizzata per realizzare questo “grande sogno di supporto sociale”.

I bambini sostenuti da Milano 25 e da Zia Caterina sono infatti, nella maggior parte dei casi, in cura nel reparto di chirurgia ortopedica del CTO di Firenze o presso il reaprto di neuro-oncologia infantile dell’ospedale pediatrico Meyer e sono affetti principalmente da tumori celebrali e osteosarcomi ossei, patologie che, oltre ad essere ad alto rischio, causano disabilità importanti.

Grazie al camper di Caterina Bellandi i bambini potranno giocare e vivere l’emozione di un viaggio verso luoghi e paesaggi altrimenti irraggiungibili.

Alla cerimonia di domani parteciperanno anche il Consigliere regionale, Leonardo Marras, e l’assesore regionale alla Sanità, Stefania Saccardi.

 

 

L'articolo Zia Caterina: benedizione camper a San Miniato al Monte proviene da www.controradio.it.