Alluvione Livorno: domani aperte tutte le scuole

Alluvione Livorno: domani aperte tutte le scuole

In Toscana avvio nuovo anno scolastico. Condizioni scuole verificate dai tecnici comunali.

Domani, venerdì 15 settembre, come da calendario regionale, anche a Livorno, devastata dal nubifragio di domenica scorsa, apriranno tutte le scuole della città, di ogni ordine e grado. Lo rende noto il Comune precisando che i tecnici comunali hanno effettuato sopralluoghi nelle scuole per verificare stabilità delle strutture e le loro condizioni igieniche: “effettuati in tempi record interventi di ripristino per consentirne l’apertura. Le condizioni dunque ci sono per poter dare l’avvio al nuovo anno scolastico, anche se domani non sarà certo un’apertura facile, principalmente per lo stato d’animo della popolazione”.  Il sindaco Filippo Nogarin e la vicesindaco Stella Sorgente saranno in alcune scuole della città per portare agli alunni il saluto di un buon avvio dell’anno scolastico.
“Ce la stiamo mettendo comunque tutta – ha detto Sorgente – perché i nostri ragazzi possano cominciare nel migliore dei modi il nuovo anno scolastico. Personalmente, insieme ai tecnici del Comune e al personale del settore istruzione, mi sono mobilitata fin da domenica per assicurare l’avvio delle lezioni proprio come segnale di ripresa della città, la voglia forte di tornare alla vita. Mi auguro che domani l’apertura possa svolgersi nella maniera migliore per ripartire con coraggio e dignità”.
Considerata la chiusura di alcune strade, per ovviare al alcune problematiche legate alla viabilità e all’accesso diretto alle scuole, il Comune ha predisposto alcuni servizi aggiuntivi che saranno di aiuto alle famiglie residenti nelle zone maggiormente colpite. Così saranno a disposizione 3 Pronto Bus dedicati all’accompagnamento dei bambini e dei ragazzi a scuola.

L'articolo Alluvione Livorno: domani aperte tutte le scuole proviene da www.controradio.it.

Mare: divieti balneazione a tratti a Livorno

Mare: divieti balneazione a tratti a Livorno

Due nuove ordinanze di divieto di balneazione sono state siglate oggi dalla vicesindaco di Livorno Stella Sorgente, che interessano questa volta il tratto a mareantistante piazza Modigliani e quello dell’Accademia sud.

In queste due zone si è creata in pratica, spiega il Comune, “la stessa situazione ambientale collegata allo sversamento di piena dei rii cittadini, dovuto alle torrenziali piogge dei giorni scorsi e che è stata oggetto anche delle ordinanze per i tratti di costa di Bellana, Felciaio e Terrazza Mascagni”.

Con queste nuove analisi Arpat comunica dunque che per quel che riguarda la fruizione dei bagnanti le due areee a mare sono da considerarsi “temporaneamente non idonee”, aggiungendo la consueta raccomandazione a scopo precauzionale e per tutelare la salute pubblica, di inibirne provvisoriamente la balneazione. “Siamo in contatto continuo con gli uffici dell’Arpat – spiega Sorgente – e la situazione viene monitorata costantemente. I prossimi aggiornamenti forse potrebbero arrivare già per la serata. E in questo caso provvederemo immediatamente a diffonderli. Si tratta di misure cautelative, e quindi doverose, trattandosi di salute pubblica. Pertanto attendiamo fiduciosi, ma senza abbassare il livello di attenzione, che la situazione possa naturalmente rientrare come è successo con le ordinanze
emesse nei giorni scorsi per la zona di Ardenza sud”.

L'articolo Mare: divieti balneazione a tratti a Livorno proviene da www.controradio.it.

LIVORNO: “GIOCO SCACCIA GIOCO- CONTRO LA LUDOPATIA”

Scaccia

Oggi e domani (5 e 6 giugno) presso la Terrazza Mascagni di Livorno si terrà l’evento finale di “Gioco scaccia gioco – Gli scacchi e la dama contro la ludopatia”, realizzato dalle scuole del Comune.

Presso la Terrazza Mascagni questa mattina e domani si terrà la fase finale di “Gioco scaccia gioco – Gli scacchi e la dama contro la ludopatia”, il progetto di contrasto e prevenzione delle ludopatie appunto, che è stato realizzato nell’ambito del programma “Scuola e Città” 2016/17” dal CRED, in collaborazione con ASD Livorno scacchi, ASD Circolo Damistico Livornese e Lega Consumatori.

Oltre al sindaco Filippo Nogarin e alla vicesindaca Stella Sorgente, interverranno all’iniziativa Don Andrea Bigalli, presidente regionale di Libera, associazione contro le mafie; Serena Spinelli, presidente dell’Osservatorio Regionale Gioco d’azzardo patologico e Simona Neri, delegata ANCI lotta gioco d’azzardo patologico.

Questa seconda edizione di “Gioco scaccia gioco” con le sue 41 classi ha visto più che raddoppiare le adesioni venute delle scuole Benci, Benci/Bini, Benci/D’Azeglio, Brin, Brin/Dal Borro, Brin/Natali, Collodi/Fattori, Collodi/Rodari, De Amicis, Don Angeli/Modigliani, La Rosa/Lambruschini, La Rosa/Corridi, Maria Ausiliatrice e Bartolena/Via Bois.

La vicesindaca Stella Sorgente commenta: “La pratica di questi giochi della mente è sempre più apprezzata dalle scuole anche per contrastare quei giochi, soprattutto online, che possono creare dipendenza, alienazione ed isolamento. Inoltre la dama e gli scacchi sono molto utili per migliorare l’apprendimento scolastico e per sviluppare le capacità di concentrazione e pazienza. Insomma, abbiamo puntato a far germogliare nei nostri ragazzi un seme, piccolo ma significativo, di “pensiero creativo” e di socialità, da opporre ad altre pratiche ludiche alienanti”.

Durante il percorso fatto nelle scuole fin da novembre, Andrea Raiano (Maestro FSI della provincia di Livorno, ex campione italiano assoluto UISP e istruttore FSI-CONI), nell’aggiornamento dei docenti, è stato affiancato dal campione mondiale di dama inglese e recordman mondiale di partite in simultanea “bendato”, Michele Borghetti.

Quest’anno poi alcuni alunni delle Rodari e delle Dal Borro, accompagnati dalle loro insegnanti, hanno anche preso parte al Campionato Regionale del Trofeo studentesco “Scacchi a scuola” che si è tenuto a Montecatini il 7 Aprile scorso.

Un’altra novità del 2017 è stata l’apertura di alcuni laboratori extrascolastici, realizzati con il Museo di Storia del Mediterraneo, che hanno dato l’opportunità di approfondire e perfezionare le tecniche di gioco.  Infine questo progetto, insieme a quello di “Orto in condotta”, ha reso possibile la creazione di scacchiere fatte con i prodotti dell’orto o con materiali di riciclo.

Queste mattinate alla Terrazza sono state organizzate anche grazie al contributo operativo dei Quartieri Uniti Ecosolidali, dell’Associazione Vivi San Jacopo e del Circolo ARCI San Jacopo.

Programma delle due giornate:

  • ore 8,30 – Raduno delle classi
  • ore 9,00 – Saluto delle Autorità
  • ore 9,15 – 10,45 Torneo dama e scacchi e performance contro la ludopatia
  • ore 10,45 – 11,40 Partita finale di dama e scacchi viventi fra alunni di classi vincenti il torneo
  • ore 11,45 – Premiazione da parte delle autorità

The post LIVORNO: “GIOCO SCACCIA GIOCO- CONTRO LA LUDOPATIA” appeared first on Controradio.