Firenze cum laude

Firenze cum laude, la città e l’Università danno il benvenuto alle matricole
Stamani cerimonia in Palazzo Vecchio con la vicesindada Giachi e il rettore Dei
«Questi sono gli anni nei quali dovrete acquisire gli strumenti del sapere e maturare la capacità di fare vostra la concezione del potere come capacità di fare le cose, di realizzare il bene comune, oltre che il vostro. Sono sicura che Firenze saprà ispirarvi».

Ecco il benvenuto che questa mattina, nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, la vicesindaca e assessora l’università Cristina Giachi ha dato alle matricole dell’ateneo.
«Usate questi anni – ha aggiunto – per godervi il vostro essere cittadini di questa magnifica città in una dimensione di grande impegno ma anche di libertà di organizzazione. Potrete fare molte più cose rispetto a molti di quelli che lavorano o che hanno già finito gli studi. Andate a vedere tutto, visitate i monumenti, frequentate gli eventi, godetevi la città. Siamo una città metropolitana e su questa scala dobbiamo pensare lo sviluppo: i trasporti, la mobilità sostenibile, la città e le sue funzioni oltre il centro».
Dopo i saluti della vicesindaca Giachi e del rettore Luigi Dei le nuove studentesse e studenti hanno assistito alla lezione di Pietro Amedeo Modesti, docente di Medicina interna, su ‘Studenti oggi, cittadini di un mondo unito domani’. Ha chiuso la mattinata un intrattenimento musicale a cura dell’Orchestra dell’Ateneo.
Dalle ore 12 alle 14 la manifestazione continua nell’atrio e nel cortile del rettorato (piazza San Marco, 4): le matricole potranno informarsi presso gli stand dedicati ai servizi offerti dall’ateneo (orientamento, centro linguistico di ateneo, servizi informatici, centro di studio e ricerca per le problematiche della disabilità, sistema bibliotecario, Erasmus, attività artistiche di ateneo) e da altri enti come il Comune di Firenze, DSU-Azienda per il diritto allo studio e CUS-Centro universitario sportivo.
Alle ore 16, nell’aula magna del rettorato la giornata prosegue con il Welcome Meeting, rivolto a tutti gli studenti stranieri dell’ateneo: Giorgia Giovannetti, prorettore alle relazioni internazionali, svolgerà una breve presentazione sul tema ‘L’Ateneo nel mondo’; Isabella Gagliardi, docente di Storia medievale, interverrà su “Florence between the Middle Ages and the Renaissance”.
A seguire gli studenti presenti potranno conoscere e incontrare i tutor multiculturali che l’Università di Firenze ha selezionato per sostenere il percorso formativo degli iscritti provenienti dall’estero. E alcuni studenti stranieri Unifi racconteranno la loro esperienza; in conclusione, un momento musicale, sempre a cura delle attività artistiche di ateneo.

UNIVERSITA’ FIRENZE, PRESIDIO STUDENTI CONTRO TAGLI DSU

Università Presidio studenti contro tagli Dsu

La manifestazione contro tagli diritto allo studio sotto la sede Consiglio della Toscana in seduta: “a causa di un problema tecnico l’agenzia regionale Dsu dovrà tagliare servizi come alloggi e borse di studio.”

Manifestazione di protesta contro i tagli al diritto allo studio sotto la sede del Consiglio regionale della Toscana, che oggi si riunisce in seduta. E’ quanto organizzato dagli ‘Studenti in lotta per il diritto allo studio di Firenze, Siena e Pisa’. “In questo momento la questione più pressante riguarda l’Azienda regionale di diritto allo studio (Dsu) – hanno spiegato i manifestanti – perché c’è un problema tecnico che è nato da una interpretazione sul regime fiscale applicato che ha comportato che l’azienda regionale per il diritto alla studio si trovi a dover gestire 2,8 milioni di costi in più ogni anno”.

Secondo gli studenti “se non viene risolto questo problema tra Agenzia delle entrate e Dsu o se non ci saranno altri finanziamenti porterà solo a un taglio dei servizi, riducendo l’importo e il numero delle borse di studio. Già oggi gli alloggi non sono sufficienti per tutti gli studenti che hanno i requisiti. La mensa è stata da poco aumentata, e non vogliamo che una questione tecnica la paghino gli studenti delle fasce più deboli”.

“Abbiamo già avuto alcuni incontri con l’assessore regionale Barni” che ha la delega in materia, “ma non sono stati risolutivi. A noi non interessa chi abbia ragione ma è necessario che la questione venga risolta e che non siano gli studenti a pagare questa situazione”, hanno concluso.

The post UNIVERSITA’ FIRENZE, PRESIDIO STUDENTI CONTRO TAGLI DSU appeared first on Controradio.

UNIVERSITA’ FIRENZE, PRESIDIO STUDENTI CONTRO TAGLI DSU

Università Presidio studenti contro tagli Dsu

La manifestazione contro tagli diritto allo studio sotto la sede Consiglio della Toscana in seduta: “a causa di un problema tecnico l’agenzia regionale Dsu dovrà tagliare servizi come alloggi e borse di studio.”

Manifestazione di protesta contro i tagli al diritto allo studio sotto la sede del Consiglio regionale della Toscana, che oggi si riunisce in seduta. E’ quanto organizzato dagli ‘Studenti in lotta per il diritto allo studio di Firenze, Siena e Pisa’. “In questo momento la questione più pressante riguarda l’Azienda regionale di diritto allo studio (Dsu) – hanno spiegato i manifestanti – perché c’è un problema tecnico che è nato da una interpretazione sul regime fiscale applicato che ha comportato che l’azienda regionale per il diritto alla studio si trovi a dover gestire 2,8 milioni di costi in più ogni anno”.

Secondo gli studenti “se non viene risolto questo problema tra Agenzia delle entrate e Dsu o se non ci saranno altri finanziamenti porterà solo a un taglio dei servizi, riducendo l’importo e il numero delle borse di studio. Già oggi gli alloggi non sono sufficienti per tutti gli studenti che hanno i requisiti. La mensa è stata da poco aumentata, e non vogliamo che una questione tecnica la paghino gli studenti delle fasce più deboli”.

“Abbiamo già avuto alcuni incontri con l’assessore regionale Barni” che ha la delega in materia, “ma non sono stati risolutivi. A noi non interessa chi abbia ragione ma è necessario che la questione venga risolta e che non siano gli studenti a pagare questa situazione”, hanno concluso.

The post UNIVERSITA’ FIRENZE, PRESIDIO STUDENTI CONTRO TAGLI DSU appeared first on Controradio.

UNIVERSITA’ DI FIRENZE, PROTESTA STUDENTI DOPO TENTATA OCCUPAZIONE

protesta studenti dopo tentata occupazione

Il gruppo di studenti del Collettivo autonomo ha protestato davanti al rettorato dopo tentativo di occupazione in cui 2 erano stati denunciati. Rettore Dei: “Rispettare le regole.”

Un gruppetto di studenti del Collettivo autonomo universitario ha protestato questa mattina davanti al rettorato dell’università di Firenze, dopo il tentativo di alcuni militanti di occupare uno stabile di proprietà dell’ateneo ieri in via Reginaldo Giuliani. Questa mattina i giovani hanno avuto un breve confronto col rettore Luigi Dei, che è sceso in strada per parlare con loro. Poco dopo il gruppetto si è allontanato.

Agli studenti che protestavano per l’intervento delle forze dell’ordine, ieri, per impedire l’occupazione, Dei ha risposto di “non poter aprire un edificio senza regole” e di “dover rispettare la legge”. Ieri, all’arrivo delle forze dell’ordine, solo due militanti erano riusciti ad entrare nello stabile, mentre gli altri erano rimasti fuori. I due sono stati identificati e denunciati per invasione di terreni ed edifici e danneggiamento, gli altri spintonati e allontanati dalla polizia.

Secondo quanto precisato dall’Università di Firenze, “lo stabile di via Reginaldo Giuliani faceva parte del patrimoni di villa la Quiete alle Montalve, che l’Ateneo ha acquisito nel 1993 e che già allora risultava occupato abusivamente”. Nel corso degli anni “gli occupanti hanno modificato varie parti dell’edificio”. Nel 2013 l’università “è rientrata in possesso dell’immobile e avviato gli accertamenti degli abusi edilizi per poter sanare la struttura”. Sempre secondo quanto precisato dall’Ateneo, “una volta che la progettazione, l’affidamento e l’esecuzione dei lavori saranno conclusi, l’università metterà l’immobile all’asta”.

The post UNIVERSITA’ DI FIRENZE, PROTESTA STUDENTI DOPO TENTATA OCCUPAZIONE appeared first on Controradio.

UNIVERSITA’ DI FIRENZE, PROTESTA STUDENTI DOPO TENTATA OCCUPAZIONE

protesta studenti dopo tentata occupazione

Il gruppo di studenti del Collettivo autonomo ha protestato davanti al rettorato dopo tentativo di occupazione in cui 2 erano stati denunciati. Rettore Dei: “Rispettare le regole.”

Un gruppetto di studenti del Collettivo autonomo universitario ha protestato questa mattina davanti al rettorato dell’università di Firenze, dopo il tentativo di alcuni militanti di occupare uno stabile di proprietà dell’ateneo ieri in via Reginaldo Giuliani. Questa mattina i giovani hanno avuto un breve confronto col rettore Luigi Dei, che è sceso in strada per parlare con loro. Poco dopo il gruppetto si è allontanato.

Agli studenti che protestavano per l’intervento delle forze dell’ordine, ieri, per impedire l’occupazione, Dei ha risposto di “non poter aprire un edificio senza regole” e di “dover rispettare la legge”. Ieri, all’arrivo delle forze dell’ordine, solo due militanti erano riusciti ad entrare nello stabile, mentre gli altri erano rimasti fuori. I due sono stati identificati e denunciati per invasione di terreni ed edifici e danneggiamento, gli altri spintonati e allontanati dalla polizia.

Secondo quanto precisato dall’Università di Firenze, “lo stabile di via Reginaldo Giuliani faceva parte del patrimoni di villa la Quiete alle Montalve, che l’Ateneo ha acquisito nel 1993 e che già allora risultava occupato abusivamente”. Nel corso degli anni “gli occupanti hanno modificato varie parti dell’edificio”. Nel 2013 l’università “è rientrata in possesso dell’immobile e avviato gli accertamenti degli abusi edilizi per poter sanare la struttura”. Sempre secondo quanto precisato dall’Ateneo, “una volta che la progettazione, l’affidamento e l’esecuzione dei lavori saranno conclusi, l’università metterà l’immobile all’asta”.

The post UNIVERSITA’ DI FIRENZE, PROTESTA STUDENTI DOPO TENTATA OCCUPAZIONE appeared first on Controradio.