Florence Folks Festival alla Manifattura Tabacchi

Florence Folks Festival alla Manifattura Tabacchi

🔈Firenze, torna il Florence Folks Festival, concerti, libri, cibo, handmade market, incontri e area baby in uno scorcio locale, tradizionale e autentico.

Quest’anno il Florence Folks Festival, si sposta alla Manifattura Tabacchi, all’interno di un progetto di più ampia rigenerazione e riqualificazione urbana.

Tra i main guest musicali Elkin Robinson, Dente & Catalano, gli immancabili Extraliscio, Nickodemus e Populous.

Dalla Balera del Varlungo alla Manifattura Tabacchi, senza però perdere la sua autenticità, dal 25 al 28 luglio il Florence Folks Festival, punto di riferimento estivo per la musica popolare contemporanea si sposta infatti alla Manifattura Tabacchi, simbolo di una Firenze che guarda al futuro nel rispetto delle tradizioni e del proprio territorio (ingresso libero).

In 4 giorni un ricchissimo programma di concerti, incontri, presentazioni, mercati artigianali e aree baby, a cui si aggiunge la sagra della Violetta, la melanzana fiorentina: un’occasione per riscoprire un prodotto locale attraverso la convivialità tipica delle feste di paese.

Tra le novità di questa edizione Monofiera, ‘UNA Fiera per UN editore’, a cura di Todo Modo, con ogni sera prima del concerto, un editore diverso a raccontare il suo mestiere in campo letterario.

Fra gli ospiti attesi alla Manifattura Tabacchi: mercoledì 25  Andrea  Gessner  di Nottetempo,  giovedì  26  Cristina Gerosa di Iperborea e venerdì 27 Marco Zapparoli di Marcos y Marcos.

Gimmy Tranquillo ha intervistato Riccardo Zammarchi, direttore artistico del Florence Folks Festival e Tommaso Sacchi, curatore Estate Fiorentina 2018.

L'articolo Florence Folks Festival alla Manifattura Tabacchi proviene da www.controradio.it.

Manifattura Tabacchi: Open Day sabato fino a mezzanotte

Manifattura Tabacchi: Open Day sabato fino a mezzanotte

La Manifattura Tabacchi  di Firenze apre le sue porte ai fiorentini sabato 23 giugno in occasione di un Open Day ricco di appuntamenti e attività a partire dalle visite al complesso guidate dai volontari del FAI Giovani di Firenze. La giornata offrirà inoltre un’anteprima delle proposte culturali che animeranno la Manifattura durante il periodo estivo con musica, performance artistiche,laboratori e nuovo artigianato. I food truck garantiranno ai visitatori di gustare un’ampia scelta di specialità di strada. Coni gelato e caffè in omaggio.

Alle 11:30 e alle 19:00, negli spazi approntati per ospitare gli eventi temporanei, i responsabili di MTDM – Manifattura Tabacchi Development Management presenteranno agli ospiti il progetto di riqualificazione che verrà portato avanti nei prossimi anni.

“Questo Open Day è un momento davvero importante per noi – spiega Michelangelo Giombini, Head of product development di MTDM – perchè avremo l’opportunità di incontrare quanti hanno a cuore la Manifattura e sono interessati a conoscere il nostroprogetto, prendendoci il tempo di rispondere alle domande e ascoltare i loro suggerimenti. Quella di sabato 23 sarà una giornataimportante, perché è una sorta di prova generale di quello che la Manifattura Tabacchi vuole essere per Firenze: uno spazio di condivisione e di incontro aperto a tutta la città”.

“Si apre al pubblico – ha commentato Tommaso Sacchi, curatore Estate Fiorentina – un nuovo spazio da scoprire e da vivere. LaManifattura Tabacchi, per troppo tempo contenitore dimenticato, è pronta ad essere riqualificata e comincia la suarigenerazione proprio dall’estate e dai tanti appuntamenti già previsti che qui hanno trovato una location ideale. Siamo certi cheproprio la cultura sia uno degli snodi cruciali della valorizzazione di questo imponente e bellissimo luogo, patrimonio di archeologiaindustriale del Paese”.

Le visite guidate

Per tutto il giorno saranno attive visite guidate alla scoperta della vasta area dismessa. I ciceroni saranno i volontari del FAI Giovani -Firenze, con il contributo degli ex-dipendenti della Manifattura. In ogni tappa del percorso, oltre a ricevere informazioni sul progetto dirigenerazione che sarà realizzato da qui a pochi anni, i visitatori assisteranno a performance in cui sono coinvolti oltre 50 artisti direaltà fiorentine.

Le visite guidate con performance saranno in totale 12, ciascuna della durata media di 50 minuti. (Partenze ore 10:00 | 10:20 | 10:40 |11:00 | 11:20 | 16:00 | 16:20 | 16:40 | 17:00 | 17:40 | 18:00.) Dati i posti limitati, per motivi organizzativi e di sicurezza, per partecipare è statarichiesta la prenotazione e le richieste sono state tantissime.

Dato il grande interesse, l’organizzazione ha predisposto nuove visite accompagnate, senza performance, (dalle 12:00 alle 16:00). Perregistrarsi, occorre prenotarsi al sito: eventi.manifatturatabacchi.com

Artisti in Residenza

Sei giovani artisti che da settembre a gennaio per cinque mesi lavoreranno nella Manifattura Tabacchi lasciandosi ispirare dal luogo,presenteranno alcuni loro lavori nello spazio degli eventi temporanei. Il progetto delle residenze d’artista della ManifatturaTabacchi che avrà titolo La Cura è ideato e diretto da Sergio Risaliti, direttore del Museo Novecento Firenze.

Per bambini e famiglie

L’Open Day della Manifattura vuole richiamare tutta la cittadinanza, ecco perché ci saranno attività e spazi allestiti per bambini efamiglie: laboratorio digitale a cura di Coder Dojo Firenze (14:30-18:00), laboratorio di costruzioni in legno a cura dell’AssociazioneCulturale Fantulin (10:30-12:30 e 15:00-19:00), e Area Baby allestita dallo Spazio CO-STANZA (10-13 e 16-22).

Dalle 15:00 alle 16:30 ci sarà, nello spazio eventi, l’incontro “L’educazione STEAM a Firenze e dintorni: educare il Genius Loci delfuturo”, organizzato dal progetto europeo OpenMaker. Si presenteranno varie realtà che stanno sperimentando approcci innovativi all’educazione STEAM (Science, Technology, Engineering, Arts, Mathematics) a Firenze e dintorni. Interverranno: Sandra Gualtieri(Centro di riuso creativo di materiale aziendale REMIDA), Valentina Ercolani (H-Farm, organizzatore degli SPARX Summer Campsche si terranno alla Manifattura Tabacchi a luglio 2018), Matteo Mazzoni (Fablab Firenze) e Nicola Madeddu (Paleos s.n.c.,vincitore della call del progetto OpenMaker con il progetto di Robotica Educativa attualmente in sviluppo assieme all’azienda EdisonGiocattoli).

La Piazza Dell’Orologio

Nel corso della giornata il pubblico potrà usufruire di attività e servizi allestiti all’aperto nel cortile della Piazza Dell’Orologio. Oltre al carretto del gelato offerto ai partecipanti, saranno presenti due food truck di Panino Tondo, un food truck di Fuori Posto e il bar a cura diSoul Kitchen.

L'articolo Manifattura Tabacchi: Open Day sabato fino a mezzanotte proviene da www.controradio.it.

Estate Fiorentina 2018: “Nel Chiostro delle Geometrie” torna a Santa Verdiana

Estate Fiorentina 2018: “Nel Chiostro delle Geometrie” torna a Santa Verdiana

“Nel Chiostro delle Geometrie”, il progetto-laboratorio di teatro-architettura nato nel 2014 dall’intesa tra la Compagnia Teatro Studio Krypton e il DIDA-Dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze, giunge quest’anno alla sua quinta edizione.

Nel corso degli anni il progetto ha assunto connotati specifici come format di collaborazione tra un’istituzione universitaria e una compagnia che opera nei territori dell’arte scenica e architettonica. Pensato in forma aperta, il programma “Nel Chiostro delle Geometrie” con il suo calendario ricco di eventi si rivolge a un pubblico variegato, attento ai linguaggi contemporanei, ma principali destinatari sono i giovani, studenti e artisti, chiamati in prima linea sia come spettatori sia come protagonisti di un percorso di alta formazione interdisciplinare sui linguaggi artistici e performativi. “Nel Chiostro delle Geometrie”, con la direzione artistica di Giancarlo Cauteruccio e la direzione scientifica del prof. Carlo Terpolilli, offre ai giovani partecipanti della Facoltà di Architettura e, quest’anno per la prima volta, dell’Accademia di Belle Arti, un percorso di apprendimento sperimentale; il programma si avvantaggia della competenza di noti artisti e professionisti coinvolti nelle attività per approfondire le tecniche e le tecnologie innovative dei linguaggi scenici, e non solo, del contemporaneo. La partecipazione degli studenti di Architettura garantisce loro 12 crediti formativi, che equivalgono al superamento di un esame fondamentale del loro piano di studi. Per Giancarlo Cauteruccio è di grande importanza mettere in primo piano le giovani generazioni “in una relazione diretta con le varie fasi di messa in opera e in contatto con artisti e pensatori, oltre che con tecnici. In molti anni di esperienza formativa con i giovani ho verificato il valore e il profitto della possibilità di misurarsi in maniera concreta con la creazione, accrescendo così le loro capacità”. L’approccio formativo si basa sul learning by doing e impegna gli studenti in un coinvolgimento attivo per la creazione degli eventi pubblici, oltre a percorsi seminariali e di approfondimento. Le quattro edizioni precedenti hanno visto la partecipazione di più di 120 studenti e oltre 14.000 spettatori. Il sottotitolo della rassegna, “mettete dei fiori nelle vostre visioni”, citando la canzone dei Giganti del 1967, vuole essere un auspicio per i giovani e gli studenti del 2018, anno in cui si celebra il cinquantesimo della rivoluzione artistica e culturale del ‘68 che trovò proprio nelle università il suo humus più vivido, nella speranza che siano loro gli innovatori e portatori di nuove idee politiche, culturali, artistiche, di bellezza e di comprensione. La manifestazione è realizzata col sostegno dell’Estate Fiorentina 2018 e di Fondazione Cassa Di Risparmio Firenze, con il patrocinio della Regione Toscana. Dal 18 giugno al 28 settembre “Nel Chiostro delle Geometrie” accoglierà 14 eventi della rassegna, tutti ad ingresso gratuito, che animeranno gli spazi dell’ex convento di Santa Verdiana – raramente aperti alla città e collocati nel cuore del centro storico – che diverranno scenografie magiche e spettacolari, palcoscenici d’eccezione, in cui dialogheranno i diversi linguaggi della contemporaneità in un incessante rapporto tra arte e città. Archittetura di luce è l’ambiente/istallazione che inaugurerà il progetto, lunedì 18 giugno alle ore 20.30 nella chiesa di Santa Verdiana. Giancarlo Cauteruccio, coadiuvato da Massimo Bevilacqua e Alessio Bianciardi, e con la collaborazione degli studenti del TEARC (Laboratorio di Teatro-Architettura) e dell’Accademia di Belle Arti, creerà un opera site-specific, visitabile fino a giovedì 28 giugno. Un’istallazione di tipo immersivo che tiene conto delle preesistenze architettoniche del luogo e che permette al visitatore una rilettura critica dello spazio. Il programma completo su www.teatrostudiokrypton.it

L'articolo Estate Fiorentina 2018: “Nel Chiostro delle Geometrie” torna a Santa Verdiana proviene da www.controradio.it.

Firenze, 19 milioni di investimenti in cultura nel 2018

Firenze, 19 milioni di investimenti in cultura nel 2018

La spesa totale nella cultura sarà di 40 milioni. A breve fuori il bando per la prossima Estate Fiorentina, curata anche quest’anno da Tommaso Sacchi, il cui budget salirà ad un milione di euro

Diciannove milioni di euro di investimenti, tra riqualificazione e valorizzazione di beni culturali e biblioteche cittadini, una spesa in cultura di oltre 40 milioni sempre in crescita, al via il nuovo bando per le convenzioni triennali alle associazioni culturali per dare certezza di contributi senza una distribuzione ‘a pioggia’ e l’Estate fiorentina più ricca (con un investimento fino a un milione di euro) e con un bando in uscita nei prossimi giorni.

Questi alcuni dei principali filoni di intervento nel settore culturale nel 2018. “Il prestigioso magazine di arte e cultura Artribune – sottolinea il sindaco e assessore alla cultura Dario Nardella – ha inserito Firenze nel suo #bestof2017 che raccoglie il meglio dell’anno su città, artisti, musei, gallerie, politici. Firenze risulta essere la prima in Italia per mostre, in particolare quelle dedicate all’arte pubblica, ed eventi. Un risultato che ci inorgoglisce, che arriva a poche settimane dalla classifica del Sole24 ore dove la nostra città è risultata prima nel settore culturale e del tempo libero, e che allo stesso tempo ci sprona ad andare avanti con impegno e umiltà, desiderosi di continuare sul cammino tracciato e di migliorare continuamente l’offerta culturale per i nostri cittadini e i nostri visitatori”.

Per quanto riguarda i numeri, nel bilancio di previsione 2018 approvato prima della fine dell’anno, il settore cultura assorbe 19 milioni di euro di investimenti, che saranno distribuiti soprattutto tra manutenzione delle mura storiche, torri, facciate, biblioteche; la spesa corrente è invece pari a 40 milioni (tanto per avere metri di paragone, la spesa comunale per welfare è di 50 milioni, l’istruzione 60). E’ intanto uscito il nuovo avviso per la selezione pubblica per la concessione di contributi in ambito culturale per il triennio 2018-2019-2020 rivolto esclusivamente alle associazioni culturali e gli enti no profit operanti in città censiti dall’amministrazione comunale a seguito delle indagini conoscitive del 2015 e del 2017, ovvero ben 319 realtà culturali. L’avviso scade il 20 febbraio. Tra i criteri di selezione saranno valutati l’identità culturale cittadina, ovvero il numero delle attività svolte negli ultimi cinque anni; la qualità e il grado di innovazione della proposta; la collaborazione con altre realtà culturali; la sostenibilità finanziaria; lo sviluppo del progetto in ambito triennale.

“Dal 2015 – ricorda il sindaco – i criteri di erogazione di contributi ordinari alle associazioni sono cambiati: è stato fatto un censimento e si è optato per un rapporto esclusivamente pluriennale, in modo da permettere una programmazione migliore e a lungo termine dell’attività culturale. In questi modo si evitano i contributi ‘a pioggia’ e si consente a nuove realtà meritevoli di poter ottenere i contributi e la convenzione con l’Amministrazione Comunale. Per esempio nel 2015 sono stati 17 i nuovi soggetti entrati in convenzione”.

L’avviso può essere consultato al seguente link: http://www1.comune.fi.it/export/sites/retecivica/firenze/bandi/elenco_avvisi.html

Novità in vista anche per l’Estate Fiorentina. Il budget quest’anno della grande kermesse estiva salirà a un milione di euro, continuando quindi il trend degli ultimi anni che ha visto 450 mila euro di risorse stanziate per il 2015, 670 mila per il 2016 e 767 mila per il 2017. Curatore della kermesse è stato confermato Tommaso Sacchi.

“Tra pochi giorni – dichiara Sacchi, che è anche capo segreteria cultura del Comune – uscirà, per la prima volta con larghissimo anticipo, il bando per l’Estate: un modo per valorizzare la qualità delle proposte e per permettere alle associazioni di programmare più organicamente e per tempo il loro lavoro”. “Confermiamo la formula ‘estesa’, da maggio ad ottobre, l’attenzione alle periferie e alle nuove generazioni e l’apertura a nuovi pubblici (il cosiddetto audience development) –continua Sacchi – nonché cinque progetti strategici di elevato valore artistico, dal cinema all’aperto alle arti visive e performative contemporanee, dalla musica jazz in Oltrarno alla valorizzazione del patrimonio storico attraverso i più diversi linguaggi della cultura fino ai concerti di musiche dal mondo”.

L’articolo Firenze, 19 milioni di investimenti in cultura nel 2018 proviene da www.controradio.it.