Firenze: si gira il reality sino-taiwanese “I fiori delle sorelle”

Firenze: si gira il reality sino-taiwanese “I fiori delle sorelle”

Proseguono a Firenze le riprese, iniziate lo scorso 14 novembre, del reality sino-taiwanese “I fiori delle sorelle” (Venus Flower Shop), principalmente nel centro storico della città – dove un fondo commerciale, allestito come un vero negozio di fiori, è utilizzato come set – dopo che al Mercato dei Fiori di Pescia e nel centro storico di Pisa si svolti alcuni ciak.

 

A fornire appoggio alle produzioni cinesi e taiwanesi in Italia è la padovana Imago Communication, azienda forte di un’esperienza ormai consolidata nei media e nella comunicazione cinesi. Imago, tra produzioni pubblicitarie e televisive, ha imparato a conoscere la realtà cinese e a interpretare le esigenze di un mercato tanto complesso quanto affascinante.

L’affidabilità in questo campo ha permesso alla Casa di produzione, a partire dal 2015, di crescere e fornire i propri servizi a produzioni televisive sempre più impegnative. I Fiori delle Sorelle ne è un esempio. Le sole maestranze provenienti dal territorio fiorentino contano
25 unità, che, sommate alle maestranze cinesi e taiwanesi, oltrepassano le 100 unità. A fornire supporto alle riprese, anche lo sportello di accoglienza regionale alle produzioni, Toscana Film Commission.

I cinque protagonisti, veri e propri idoli in patria, hanno attirato in Toscana fans anche dalla Sicilia e addirittura dalla Francia, che si sono recati in visita sul set. Le “sorelle” del titolo sono le protagoniste del reality, Dee Hsu, Ouyang Nana e Audrey Song, che interpretano le responsabili del (finto) negozio. Ad aiutarle nel lavoro, ci sono due ragazzi, Xiao Gui e
Evan Lin, facenti parte di una boyband chiamata 9 Percent, che gode di una diffusa popolarità.

Il negozio di fiori è stato allestito in un fondo commerciale in via Ghibellina a Firenze dove, dietro le quinte, sono al lavoro tecnici, truccatori, registi, e 30 telecamere, per cogliere, da ogni angolazione, i momenti salienti della vita del negozio.

La preannunciata iniziativa di solidarietà tra la produzione de I Fiori delle Sorelle e la Fondazione Ospedale Pediatrico Meyer è stata ufficializzata: le riprese del reality televisivo si tradurranno infatti in un evento di raccolta fondi per la fondazione. I ricavi del finto negozio di fiori, donati nelle settimane comprese tra il 14 novembre e il 30 novembre, saranno interamente devoluti alla Fondazione Meyer, in quello che vuole essere un gesto di solidarietà per una realtà importante della città che ospita la produzione.

La produzione continua a impegnarsi anche nell’iniziativa del turismo sostenibile, tematica sensibile per il Comune di Firenze e per i suoi abitanti. Lo stile di vita attento dei Vip, servirà da modello per i numerosi spettatori del programma, che poi vorranno potenzialmente a visitare i luoghi frequentati dai loro beniamini durante il loro soggiorno nel capoluogo toscano. La volontà di portare avanti un’armoniosa convivenza con la città e le sue realtà è quindi sempre una priorità della produzione, cosa non scontata in progetti di questa portata.

Il programma sarà trasmesso dalla piattafomra iQIYI, emittente leader dell’intrattenimento OnDemand cinese. iQIYI produce e distribuisce molti tra i contenuti multimediali di maggior successo in Cina, spaziando tra film, serie televisive e variety show. Nel 2017 è diventata la piattaforma Vod più visitata dagli utenti cinesi.

L'articolo Firenze: si gira il reality sino-taiwanese “I fiori delle sorelle” proviene da www.controradio.it.

Toscana Movie Nights

Toscana Movie Nights

Toscana Movie Nights, la prima iniziativa della rete regionale di imprese cinematografiche costituitasi lo scorso marzo sotto l’egida di Cna Toscana: una rassegna di 7 appuntamenti, per la direzione artistica di Samuele Rossi, con proiezioni, eventi speciali e incontri.

Toscana Movie Nights è un ciclo di sette serate organizzato da CNA Cinema e Audiovisivo Toscana in collaborazione con Fondazione Sistema Toscana, per promuovere le produzioni cinematografiche toscane, in programma al cinema La Compagnia di Firenze (via Cavour 50/r) dal 19 dicembre al 20 febbraio.

Il programma si apre martedì 19 dicembre con la serata inaugurale per conoscere Toscana Movie Nights e scoprire Cna Cinema e Audiovisivo Toscana, una rete d’imprese cinematografiche toscane, costituitasi lo scorso marzo, con l’obiettivo di rafforzare il tessuto imprenditoriale locale, valorizzarne le eccellenze e trovare le sinergie per il rilancio e lo sviluppo del settore cinema nella regione. Talk: Emanuele Nespeca e Stefano Mutolo (portavoce e coordinatore Cna Cinema e Audiovisivo Toscana), Andrea Di Benedetto (Presidente Cna Toscana) Stefania Ippoliti (Presidente Toscana Film Commission), Samuele Rossi (direttore artistico Toscana Movie Nights, consigliere Cna Cinema e Audiovisivo Toscana).

Dopo la serata inaugurale, tutti i martedì dal 9 gennaio al 20 febbraio 2018, si terranno serate secondo un format innovativo, con la direzione artistica del regista Samuele Rossi, per far dialogare il pubblico con chi lavora nel cinema. Ogni serata un film, ogni film un tema, accompagnato da un’apericena per conoscersi e da eventi collaterali, come performing arts, letture, concerti.

Martedì 9 gennaio evento speciale su invito Stili ribelli | Cinema e moda I cult del saper fare italiano, organizzato da CNA Federmoda in collaborazione con Cna Cinema Toscana, Pitti Immagine e Toscana Film Commission: Anteprima Teaser della serie Tv “Stili Ribelli” per Sky Arte, performance I capi cult della moda che hanno influenzato la cultura e il costume italiano;, talk Cinema, moda e artigianalità, cocktail + Dj & Visual Set I protagonisti del saper fare italiano.

Martedì 16 gennaio Musica e Nuove Generazioni: fare Arte in Italia, serata all’insegna della musica con una piccola preview del film doc Stones in Lucca della giovane regista lucchese Cristina Puccinelli, la proiezione del film documentario Quest’Italia suona il Jazz e la presenza del musicista Leo Boni. Stones in Lucca è totalmente ambientato a Lucca e racconta l’impatto che il concerto degli Stones ha avuto sulla città prima e durante il concerto. La produzione, Solaria Film, è toscana, così come il produttore, Emanuele Nespeca, è toscano, uno dei giovani produttori più significativi del panorama italiano.

Martedì 23 gennaio SosMadreTerra: c’è ancora un futuro? serata alla scoperta di GreanPeace con l’anteprima fiorentina del pluripremiato film documentario evento How to change the world e un dibattito con il Direttore della Comunicazione di GreenPeace Italia Andrea Pinchera e Vittorio Iervese, sociologo e Presidente del Festival dei Popoli; How to change the world, opera apprezzata in tutto il mondo, racconta come la Toscana possa essere protagonista anche attraverso la distribuzione. Il film è infatti distribuito in Italia da Berta Film, una consolidata realtà societaria fiorentina, che è riuscita anche a distribuire il film in molte altre parti del mondo.

Martedì 30 gennaio NuoviMaledettiToscani: Licaoni & Snellinberg, serata dedicata al cinema di frontiera alla scoperta dei nuovi linguaggi della comicità toscana con la proiezione speciale di alcuni storici estratti da Kiss me Lorena dei Licaoni, il primo film ad essere stato distribuito online, e di Sogni di gloria degli Snellinberg, rielaborazione moderna della commedia toscana ed ultima apparizione del grande Carlo Monni; due realtà toscane che coniugano gli elementi distintivi della comicità del territorio con i nuovi linguaggi audiovisivi e le sue più recenti innovazioni produttive ed artistiche.

Martedì 6 febbraio Mestieri “eccezionali” serata per conoscere il mondo intrigante e misterioso del circo con l’anteprima fiorentina di Circle della regista Valentina Monti e la presenza di uno dei più grandi rappresentanti del circo mondiale, Livio Togni; una produzione toscana scommette su una storia difficile per farla conoscere al grande pubblico in modo nuovo ed originale.

Martedì 13 febbraio Vecchi maestri, nuove frontiere: comunicazione e futuro, serata sui nuovi mezzi di comunicazione e le prospettive del giornalismo, dedicata a Indro Montanelli con la proiezione del film documentario Indro. L’uomo che scriveva sull’acqua del regista e produttore toscano Samuele Rossi, e la presenza in sala di alcuni esponenti del mondo del giornalismo, come il giornalista e scrittore Paolo Di Paolo. Echivisivi, produzione toscana, conferma la sua vision attraverso un’opera evento in collaborazione con Sky Arte, finalista ai Nastri d’Argento Doc 2017.

Martedì 20 febbraio evento di chiusura Vecchi sogni, nuovi orizzonti, veri o virtuali: il cinema del futuro, serata dedicata alla storia e alle prospettive della settima arte, con la proiezione del film evento Gli alchimisti del muto del regista Alos Sanchez Ramon, la proiezione di video sugli effetti speciali degli Extreme Videos ed uno spazio tester per chi voglia provare la realtà virtuale. MoodFilm, produzione toscana, come il suo produttore, Tommaso Arrighi, scommettono su un film originale e potente ed una co-produzione internazionale per portare sullo schermo una storia incredibile e piena d’amore per il cinema. Extreme Videos è una realtà produttiva e post-produttiva toscana vocata alle nuove tecnologie dell’audiovisivo e agli effetti speciali. Radical Plans è una realtà produttiva fiorentina che ha scelto di scommettere con successo sulla rivoluzione della realtà virtuale, realizzando il primo film italiano in VR.

Toscana Movie Nights è l’evento speciale organizzato da Cna Cinema e Audiovisivo Toscana in collaborazione con il Cinema La Compagnia e Toscana Film Commission, direzione artistica di Samuele Rossi.

L’articolo Toscana Movie Nights proviene da www.controradio.it.