Dems Toscana: posticipare congresso PD

Dems Toscana: posticipare congresso PD

“C’è bisogno di avviare una vera fase costituente della sinistra toscana” serve “posticipo di almeno un mese del congresso del Pd Toscana”.

La richiesta proviene da  un gruppo di esponenti guidato da Valerio Fabiani e Alessandra Nardini, rappresentanti dell”associazione Dems in Toscana, secondo cui “ci sarebbe
bisogno di avviare una vera fase costituente della sinistra toscana”. Fabiani, che si fa portavoce dell’appello, esprime il timore  che “oggetto di questo congresso siano le ansie e le preoccupazioni di una parte della classe dirigente, evidentemente molto
preoccupata del proprio destino personale”.
L”appello, spiegano i proponenti, non viene solo dall”area orlandiana del partito, ma, come precisa Nardini,  “anche  la direzione provinciale di Arezzo si è espressa in questo modo, lo stesso la federazione versiliese” e nelle prossime ore, sostengono i promotori dell’appello, potrebbe  arrivare  il sostegno anche di altre federazioni provinciali. “Noi  a Pisa- dice Nardini-  abbiamo sottoscritto in molti questa richiesta di posticipo, e ci auguriamo che la direzione provinciale la faccia propria quanto prima”.
Nel documento presentato oggi “la situazione del Pd in Toscana è preoccupante”, le relazioni con i cittadini “non sono buone”, e “ci sono responsabilità precise del gruppo dirigente uscito dal Congresso regionale del 2013″. La scelta del Pd toscano di ”correre da solo” “è stata sconfitta dai dati elettorali e politici”, si legge, per cui “va ricostruito un
campo vasto, plurale, dinamico, che comprenda il variegato mondo della sinistra e del centrosinistra”.

L'articolo Dems Toscana: posticipare congresso PD proviene da www.controradio.it.

Siena: anche Pd regionale a Toscana Pride, prima volta adesione

Siena: anche Pd regionale a Toscana Pride, prima volta adesione

Ci sarà anche una delegazione del Pd toscano al Toscana Pride di Siena, che ha aderito, per la prima volta, alla manifestazione in programma domani.

“Domani saremo al Toscana Pride a Siena perché la strada per la vera uguaglianza e per il riconoscimento degli stessi diritti a tutti è ancora lunga – spiega in una nota Valerio Fabiani della reggenza del Pd toscano -, nonostante gli indiscutibili passi avanti fatti in questi anni con i governi a guida Pd. E ci saremo anche perché alla luce delle prime dichiarazioni e di alcune prime scelte della nuova maggioranza di governo giallo-verde, dopo una stagione segnata da alcune importanti conquiste nel campo dei diritti civili, il rischio di tornare indietro è assolutamente concreto”.

Fabiani, che parteciperà alla manifestazione in rappresentanza del partito regionale, sottolinea che “ci saremo e ci sarò in rappresentanza del Partito democratico della Toscana che quest’anno aderisce per la prima volta. Sono orgoglioso che come comitato di reggenza abbiamo scelto unanimemente di aderire, perché ovunque vi sia un bisogno e una domanda di diritti deve esserci anche il Pd”. “Ovunque vi sia qualcuno pronto a battersi contro le disuguaglianze – conclude -, il Pd deve farsi trovare al suo fianco per combattere insieme”.

L'articolo Siena: anche Pd regionale a Toscana Pride, prima volta adesione proviene da www.controradio.it.