CALCIO, LA FIORENTINA E’ IN VENDITA

Della Valle

“Vista l’insoddisfazione della tifoseria” hanno fatto sapere i fratelli Della Valle sul sito club viola: “la Fiorentina è a disposizione di chi voglia acquistarla, nel frattempo sarà gestita dai suoi manager.”

La Fiorentina è in vendita. La decisione, presa direttamente da Diego e Andrea Della Valle, è stata annunciato sul sito ufficiale del club viola: “La Proprietà della Acf Fiorentina comunica di essere assolutamente disponibile, vista l’insoddisfazione di parte della tifoseria, a farsi da parte e mettere la Società a disposizione di chi voglia acquistarla per poterla poi gestire come ritiene più giusto fare”.

“È questo il momento – si legge nella nota – in cui chi vuole bene alla Maglia Viola e ritiene che la Società possa essere gestita diversamente e con maggiore successo, deve farsi avanti. La Proprietà si rende disponibile ad accogliere offerte concrete, ovviamente solo da chi voglia veramente bene alla Maglia Viola ed abbia la serietà e la solidità indispensabili per guidare una Società impegnativa come la Fiorentina. Se, come si auspica e si spera, ci sarà un progetto fatto da ‘fiorentini veri’, questi troveranno massima apertura e disponibilità da parte della Proprietà, come ennesimo attestato di rispetto nei confronti della Fiorentina e della città di Firenze. La Società – conclude la nota – sarà nel frattempo gestita con attenzione e competenza dai suoi manager, i quali hanno tutta la stima necessaria della Proprietà e che, come sempre, lavoreranno con il massimo impegno possibile.”

Sulla questione era intervenuto anche il sindaco di Firenze Nardella: “credo che ci vedremo con Andre Della Valle, rispetto la volontà di Andrea di prendersi del tempo per poter ragionare, riflettere, riordinare le idee. Credo che sia giusto che lui possa esprimersi e manifestare i propri progetti e la propria visione quando ne avrà la voglia e la possibilità di farlo” aveva fatto. Recentemente Della Valle, dopo alcune contestazioni, aveva spiegato di voler “fare un passo indietro”, rispetto alla gestione della società.

The post CALCIO, LA FIORENTINA E’ IN VENDITA appeared first on Controradio.

L’UNITA’, LETTERA STAINO A RENZI: “BUGIE SU VENDITA GIORNALE, SEI TU RESPONSABILE”

Staino l'Unità

La lettera aperta del direttore dell’Unità Staino a Renzi dopo intervista ex premier a Repubblica Tv. “Problemi dell’Unità vengono da lontano ma Renzi responsabile della pessima gestione attuale.”

“Quel che ha risposto Renzi a Giannini è una sonora bugia o, se vogliamo usare termini più amati dal nostro segretario, una vera e propria fake news”. Lo afferma Sergio Staino in una lunga lettera aperta a Matteo Renzi sulla situazione dell’Unità, riferendosi all’intervista a Repubblica Tv nella quale l’ex premier spiegava, tra l’altro, che il quotidiano appartiene a un privato e che non era stato lui a venderlo.

“E’ vero – aggiunge – che non è stato Matteo il primo segretario che ha chiesto l’intervento privato nella società proprietaria de l’Unità ma non è vero che lui non abbia la piena responsabilità della nascita e della formazione dell’attuale società proprietaria Unità srl. L’idea di investire su l’Unità non partì certo dai proprietari della Pessina Costruzioni che invece aderirono al progetto solo dopo le pressanti richieste dello stesso Renzi. Lui, e solo lui, Matteo Renzi, si era speso nei giorni del fallimento della NIE nell’estate del 2014, in una solenne promessa di riaprire l’Unità al più presto”.

“So benissimo – afferma ancora Staino in un altro passo della lettera – che le difficoltà attuali del giornale vengono da lontano e che dipendono in larga misura anche dalla gestione che è stata fatta di questo nostro foglio negli ultimi 20 o 30 anni, ma questa eredità del passato non può servire assolutamente a giustificare la superficialità con cui sono state trattate la riapertura e la gestione attuale del giornale.

Di tutto questo disagio, proprio per il suo ruolo, Matteo Renzi è il primo de responsabili. Lui ovviamente – prosegue Staino – non vuole ammettere questo e ricorre alla più misera delle opzioni umane: la bugia. Di fronte a questo ho un tal senso di disgusto che devo stare molto attento a come continuare questa lettera. Dirò quindi solo una cosa, dirò che negli Stati Uniti, democrazia che il nostro Renzi ama molto, presidenti eletti a furor di popolo, per una bugia sono stati costretti a dimettersi”.

The post L’UNITA’, LETTERA STAINO A RENZI: “BUGIE SU VENDITA GIORNALE, SEI TU RESPONSABILE” appeared first on Controradio.

L’UNITA’, LETTERA STAINO A RENZI: “BUGIE SU VENDITA GIORNALE, SEI TU RESPONSABILE”

Staino l'Unità

La lettera aperta del direttore dell’Unità Staino a Renzi dopo intervista ex premier a Repubblica Tv. “Problemi dell’Unità vengono da lontano ma Renzi responsabile della pessima gestione attuale.”

“Quel che ha risposto Renzi a Giannini è una sonora bugia o, se vogliamo usare termini più amati dal nostro segretario, una vera e propria fake news”. Lo afferma Sergio Staino in una lunga lettera aperta a Matteo Renzi sulla situazione dell’Unità, riferendosi all’intervista a Repubblica Tv nella quale l’ex premier spiegava, tra l’altro, che il quotidiano appartiene a un privato e che non era stato lui a venderlo.

“E’ vero – aggiunge – che non è stato Matteo il primo segretario che ha chiesto l’intervento privato nella società proprietaria de l’Unità ma non è vero che lui non abbia la piena responsabilità della nascita e della formazione dell’attuale società proprietaria Unità srl. L’idea di investire su l’Unità non partì certo dai proprietari della Pessina Costruzioni che invece aderirono al progetto solo dopo le pressanti richieste dello stesso Renzi. Lui, e solo lui, Matteo Renzi, si era speso nei giorni del fallimento della NIE nell’estate del 2014, in una solenne promessa di riaprire l’Unità al più presto”.

“So benissimo – afferma ancora Staino in un altro passo della lettera – che le difficoltà attuali del giornale vengono da lontano e che dipendono in larga misura anche dalla gestione che è stata fatta di questo nostro foglio negli ultimi 20 o 30 anni, ma questa eredità del passato non può servire assolutamente a giustificare la superficialità con cui sono state trattate la riapertura e la gestione attuale del giornale.

Di tutto questo disagio, proprio per il suo ruolo, Matteo Renzi è il primo de responsabili. Lui ovviamente – prosegue Staino – non vuole ammettere questo e ricorre alla più misera delle opzioni umane: la bugia. Di fronte a questo ho un tal senso di disgusto che devo stare molto attento a come continuare questa lettera. Dirò quindi solo una cosa, dirò che negli Stati Uniti, democrazia che il nostro Renzi ama molto, presidenti eletti a furor di popolo, per una bugia sono stati costretti a dimettersi”.

The post L’UNITA’, LETTERA STAINO A RENZI: “BUGIE SU VENDITA GIORNALE, SEI TU RESPONSABILE” appeared first on Controradio.