Picchiata dal convivente, ora è in struttura protetta

Picchiata dal convivente, ora è in struttura protetta

Una 29enne si è presentata in lacrime al comando di Polizia Municipale di Firenze, raccontato agli agenti le violenze subite assieme al figlio di due anni. La donna è stata affidata ad una struttura grazie alla collaborazione degli assistenti sociali.

Gli assistenti sociali hanno inserito una donna di ventinove anni, originaria dell’est Europa, in una struttura protetta, la donna si è presentata in preda alle lacrime al Comando della Poizia Municipale denunciando agli agenti le violenze fisiche del proprio convivente che subivano lei ed il figlio di appena due anni. L’uomo di trentadue anni, anch’egli originario dell’est Europa, avrebbe picchiato la moglie da diversi anni.

Il nucleo di violenza di genere dei vigili urbani ha accompagnato immediatamente la donna all’ospedale dove è stata accolta con lo speciale “codice rosa”, curata ed affidata agli assistenti sociali.

La mamma, dopo essere stata curata e sottoposta ad accertamenti medici, è stata inserita assieme al bambino in una struttura protetta attraverso un programma di assistenza sociale.

L’articolo Picchiata dal convivente, ora è in struttura protetta proviene da www.controradio.it.