FIRENZE, PICCHIA E MINACCIA EX COMPAGNA: ARRESTATO 45ENNE

Firenze moglie picchiava e abusava moglie

Arrestato nel Fiorentino un 45enne che per anni avrebbe minacciato e picchiato la ex compagna arrivando anche a cospargerla di alcol. Ora è accusato di stalking, maltrattamenti e lesioni.

Per anni avrebbe picchiato abitualmente la propria compagna, anche prendendola a cinghiate davanti alla figlia piccola, e nei mesi scorsi dopo la fine della loro relazione avrebbe iniziato a perseguitarla, arrivando ad aggredirla provocandole ferite alla testa. Per questo un uomo di 45 anni, residente in provincia di Firenze, è stato arrestato dai carabinieri. Le manette sono scattate a seguito di una misura di custodia cautelare in carcere disposta dal gip su richiesta della pm Beatrice Giunti. I reati contestati sono quelli di maltrattamenti in famiglia, stalking e lesioni personali.

Secondo quanto ricostruito, fin dall’inizio della loro relazione, nel 2012, l’uomo avrebbe avuto atteggiamenti violenti verso la compagna: la donna sarebbe stata offesa continuamente, picchiata anche con delle cinture e minacciata con un coltello. Le violenze sarebbero avvenute anche in presenza della figlioletta. Quando la donna ha deciso di ribellarsi e di lasciarlo, l’uomo ha cominciato a perseguitarla con appostamenti e pedinamenti e minacciandola con telefonate e sms.

Lo scorso maggio per minacciarla avrebbe gettato il liquido infiammabile sia su di lei che sulla sua auto. Pochi giorni dopo questo fatto, l’avrebbe aggredita ferendola alla testa. Le si sarebbe parato davanti armato di un coltello, dicendole che se avesse voluto ucciderla lo avrebbe fatto anni prima, e di volergliela fare pagare. Poi l’avrebbe tirata sé afferrandola per i capelli, e dopo averle stretto le mani al collo avrebbe iniziato a colpirle la testa con pugni e gomitate. A seguito dell’episodio la donna ha riportato ferite giudicate guaribili in trenta giorni.Un crescendo di violenze che ha spinto gli inquirenti a chiedere al gip, ottenendola, la misura della custodia cautelare in carcere. Il 45enne è stato rintracciato e arrestato dai carabinieri nella serata di ieri.

 

The post FIRENZE, PICCHIA E MINACCIA EX COMPAGNA: ARRESTATO 45ENNE appeared first on Controradio.

IL SENATO DA’ IL VIA ALL’ESAME PER COMMISSIONE DI INCHIESTA SU ‘FORTETO’

Il Forteto commissione inchiesta Senato

Il Senato ha dato il via all’esame per istituzione di una commissione d’inchiesta su “Il Forteto”. La commissione è composta da venti senatori e venti deputati con poteri ispettivi.

L’Aula del Senato ha avviato l’esame per l’istituzione di una commissione d’inchiesta sui fatti accaduti presso la comunità toscana per minori “Il Forteto”. La Commissione, chiesta a gran voce dal Questore M5S Laura Bottici, è composta da venti senatori e da venti deputati, è dotata di specifici poteri ispettivi e dovrebbe, come si legge nella relazione, “accertare i fatti e le ragioni per cui le pubbliche amministrazioni e le autorità giudiziarie interessate, comprese quelle investite di poteri di vigilanza, abbiano proseguito ad accreditare come interlocutore istituzionale la comunità ‘Il Forteto’, anche a seguito di provvedimenti giudiziari riguardanti abusi sessuali e maltrattamenti riferiti a condotte all’interno de ‘Il Forteto'”.

“E’ un’ottima notizia perché rilancia i veri temi del Forteto.”, così era stata commentato il via libera alla commissione di inchiesta il consigliere regionale Pd Paolo Bambagioni, che ha presieduto la seconda commissione di inchiesta del Consiglio della Toscana su Il Forteto.  Veri temi che sarebbero “da una parte la denuncia pubblica dei fatti con il risarcimento anche morale delle vittime, che deve giungere anche ai livelli massimi del nostro sistema istituzionale. E dall’altro c’è il tema concreto del commissariamento della cooperativa” aveva specificato. Sì perché, su quest’ultimo tema “la giustizia che c’è stata in termini di condanne – aveva aggiunto – non c’è stata a livello di concretezza nel togliere la gestione della cooperativa ai fedelissimi” del guru Fiesoli, “che continuano a tenere saldamente in mano quello che è il cuore economico della setta”.

Il presidente della Regione Rossi aveva commentato la notizia del commissariamento con cautela: “mi pare che tutto sia stato già detto, sia nelle risultanze della procura della Repubblica dove c’è stato un processo, ci sono gli atti, c’è stata un’indagine anche mi pare assolutamente ben fatta ed anche condotta con equilibrio, e poi c’è anche un’indagine del Consiglio regionale.” In conclusione “se ne vogliono fare un’altra, sia fatta” aveva chiuso.

The post IL SENATO DA’ IL VIA ALL’ESAME PER COMMISSIONE DI INCHIESTA SU ‘FORTETO’ appeared first on Controradio.