Secondo caso di ‘West Nile’ nel Livornese

Secondo caso di ‘West Nile’ nel Livornese

Secondo caso in provincia di Livorno di West Nile, conosciuto anche come virus del Nilo occidentale.

Come riferisce stamani il quotidiano Il Tirreno, una donna di 74 anni di Campiglia Marittima (Livorno) si trova ricoverata nel reparto di malattie infettive dell’ospedale di Livorno dopo aver contratto il virus da una puntura di zanzara.

La donna, che è arrivata a Livorno nei giorni scorsi, secondo quanto riferiscono dalla Asl, sarebbe fuori pericolo. Nell’altro caso l’infezione aveva colpito un uomo di Collesalvetti.

Il virus del Nilo occidentale (noto anche con la denominazione inglese West Nile Virus, WNV) è un arbovirus della famiglia dei Flaviviridaegenere flavivirus, appartiene al IV gruppo dei virus a ((+) ssRNA). A questo genere fanno parte anche il virus della febbre gialla, il virus dell’encefalite di Saint-Louis, il virus dell’encefalite di Murray Valley e il virus dell’encefalite giapponese.

Il suo nome viene dal distretto di West Nile in Uganda, dove è stato isolato per la prima volta nel 1937 in una donna che soffriva di una febbre particolarmente alta. In seguito è stato trovato negli uomini, negli uccelli e nei moscerini in Egitto negli anni cinquanta, diffondendosi infine anche in altri Paesi.

La malattia ha un andamento endemico-epidemico ed inizialmente risultava diffusa soprattutto in Africa (specie in Egitto), Medio OrienteIndia.

L'articolo Secondo caso di ‘West Nile’ nel Livornese proviene da www.controradio.it.

Livorno: misure contro zanzara Culex

Livorno: misure contro zanzara Culex

Si è registrato un caso di “West Nile” (conosciuto anche come virus del Nilo occidentale) a Collesalvetti (Livorno) e il Comune ha dato il via ai trattamenti straordinari contro la zanzara del genere Culex.

Si tratta di una misura preventiva necessaria a seguito del manifestarsi dell’infezione che ha colpito un residente di Collesalvetti, di via delle Buchette. “L’amministrazione comunale di Collesalvetti – si legge sul sito del Comune – ha adottato ieri sulla scorta di una richiesta pervenuta dall’Azienda Usl Toscana Nord Ovest, un’ordinanza contingibile e urgente per l’effettuazione di trattamenti adulticidi straordinari, contro la zanzara comune del genere Culex”.

“Il provvedimento – spiegano ancora dal Comune – riguarda esclusivamente una zona delimitata, (numeri civici da 1 a 64), e contiene alcuni obblighi da osservare nel periodo operativo del trattamento e alcuni successivi a tale profilassi. I residenti interessati, saranno direttamente informati da personale preposto”.

L'articolo Livorno: misure contro zanzara Culex proviene da www.controradio.it.