Ceccarelli a RFI: “Necessari piani straordinari di intervento per i cambiamenti climatici”

FIRENZE - Valutare se non sia arrivato il tempo per un piano straordinario di manutenzione della rete da parte di RFI, anche a causa dei cambiamenti climatici in corso. E' questa la richiesta che l'assessore al territorio Vincenzo Ceccarelli indirizzerà al gestore della rete ferroviaria in seguito agli eventi di questa lunga giornata di maltempo in Toscana.

"Visti i cambiamenti climatici in corso, le alte temperature a cui seguono eventi meteo sempre più estremi per la nostra regione, che determinano troppe volte incendi di sterpaglie lungo i binari o cadute di alberi sulle linee regionali - dice l'assessore Ceccarelli - forse è arrivato il tempo di prendere in considerazione la necessità di politiche di adattamento anche nella manutenzione dei sedimi ferroviari, attraverso piani straordinari di intervento. Su questo mi confronterò a breve con RFI, per mettere a punto strategie per limitare al massimo grado possibile impatti sulla rete ferroviaria".

Nei giorni scorsi e nel mese di luglio, infatti, si sono registrati alcuni incendi di sterpaglie lungo le linee regionali, mentre i violenti acquazzoni e il forte vento di questi giorni hanno causato abbattimenti di alberi sulle linee, in alcuni casi tranciando i cavi aerei per le linee elettrificate o bloccando letteralmente i binari.

Nel primo pomeriggio di oggi, a causa della presenza di un albero sulla sede ferroviaria tra le stazioni di Montevarchi e San Giovanni Valdarno, i treni regionali 2310, 11806 e 11676 hanno accumulato ritardi per circa un'ora prima che i tecnici provvedessero alla rimozione degli alberi presenti a ridosso della sede ferroviaria e che la circolazione riprendesse regolarmente.

Mentre poco prima delle 14, a seguito del sopralluogo dei tecnici RFI, è stata riscontrata la caduta della linea aerea tra Viareggio e Massarosa a causa della presenza di ramaglie di piante portate dal forte vento. La linea è rimasta interrotta per molte ore e sono stati attivati bus sostituivi tra Lucca e Viareggio.

Infine anche sulla Pisa-Lucca, dalle ore 13 alle ore 14.30, a causa di scariche atmosferiche dovute a forti temporali, la circolazione è stata rallentata, coinvolgendo 5 treni regionali con ritardi attorno ai 60 minuti e la soppressione di 4 treni regionali sulla stessa tratta.

 

I commenti sono chiusi