Ceccarelli replica a Cantone: “Nessuna perdita di tempo della Regione per la rampa di via Quaglierini”

FIRENZE - "Visto che non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire, rispiego al consigliere Cantone quello che gli ho già detto in Consiglio regionale. Per la rampa sulla Fi.Pi.Li la Regione non ha perso tempo e non c'è stato nessun aumento del costo dell'opera. Ci siamo trovati ad affrontare la questione, dopo aver ereditato le competenze della Provincia. E non appena costituito il nuovo ufficio regionale, nello scorso marzo, il percorso per l'adeguamento del progetto alla nuova normativa, dopo l'approvazione del decreto legislativo 50/2016, in vigore dal 18 aprile 2016, è stato avviato immediatamente". L'assessore a trasporti e infrastrutture, Vincenzo Ceccarelli, replica così al consigliere regionale pentastellato sulla vicenda della rampa della superstrada in corrispondenza del ponte di via Quaglierini, tra Livorno e Calambrone.

 

"Tralasciando le questioni che riguardano la Provincia – prosegue Ceccarelli - vorrei anche dire al consigliere Cantone che l'operazione di interpretazione delle nuove norme non è stata così trascurabile, come lui afferma con eccesso di superficialità. E' poi stato necessario, alla luce del passaggio di competenze, l'adeguamento della programmazione regionale e la revisione dei costi e dei rapporti tra Regione e Provincia. Tutti gli atti amministrativi al contorno – dice ancora - sono stati perfezionati ed entro il prossimo ottobre sarà chiuso il progetto esecutivo da mettere in gara di appalto. A primavera sarà chiuso l'appalto e poi servirà un anno per la realizzazione dei lavori. Questo è il nostro impegno – conclude Ceccarelli – e invito Cantone a verificarne con noi lo svolgimento, rinunciando alla tentazione di fare opposizione diffondendo informazioni inesatte o del tutto false".

I commenti sono chiusi