Ceccarelli su Accordo per opere ferroviarie: “Entro 2030 il 30% delle merci su ferro”

FIRENZE - "Quella di oggi è una firma importante che ci consentirà di cogliere l'obiettivo di arrivare, entro il 2030, a trasportare il 30% delle merci su ferrovia e di arrivare al 50% entro il 2050.  Con questa firma intendiamo valorizzare anche lo sviluppo dell'attività portuale sia a Livorno che a Piombino".

L'assessore regionale alle infrastrutture e trasporti, Vincenzo Ceccarelli, presente alla firma  dell'Accordo per la realizzazione dei collegamenti ferroviari dei porti di Livorno e Piombino con la rete ferroviaria europea, per il bypass di Pisa e per l'adeguamento delle gallerie dell'Appennino agli standard europei, è molto soddisfatto dell'intesa raggiunta tra i vari soggetti firmatari.

"L'altro effetto positivo di questa firma – ha aggiunto l'assessore – è l'impegno di RFI a progettare il collegamento tra la Vada-Collesalvetti e la Firenze-Pisa attraverso un bypass ferroviario che eviterà ai convogli di dover entrare dentro il nodo pisano con un grande snellimento per la circolazione delle merci. Non appena avremo i risultati dello studio vedremo di impegnare soprattutto RFI e il Ministero dei trasporti a reperire le risorse necessarie. Per il resto esce rafforzata la nostra strategia volta a potenziare la costa, i suoi porti e gli interporti".    

I commenti sono chiusi